Revocati dal Tribunale del Riesame gli arresti domiciliari ai genitori di Matteo Renzi

Revocati dal Tribunale del Riesame gli arresti domiciliari ai genitori di Matteo Renzi

Riformata la misura cautelare decisa dal gip di Firenze. Disposta l’interdizione per otto mesi dall’attività imprenditoriale per entrambi i genitori . “Felici ma non ci basta”. L’ex presidente del Consiglio:”Sono stati i giorni più brutti della vita della nostra famiglia”

FIRENZETiziano Renzi Laura Bovoli, rispettivamente padre e madre dell’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi, non sono più ristretti agli arresti domiciliari. Lo ha annunciato il loro avvocato Federico Bagattini: “Sono persone libere. La difesa  esprime la propria soddisfazione alla quale si unisce quella dal punto di vista umano dei coniugi Renzi”. Il Tribunale del Riesame di Firenze ha infatti reso noto la propria decisione intorno alle 13 di ieri, venerdì 8 marzo,  revocando gli arresti domiciliari per i Renzi, disposti dalla gip Angela Fantechi lo scorso 18 febbraio, e ha disposto però il divieto di esercitare attività imprenditoriali per 8 mesi.

Dopo poche ore a comunicare la notizia è stato anche il senatore del Pd Matteo Renzi, con un post su Facebook,  pubblicando una foto che lo ritrae da piccolo con la famiglia: “I miei genitori sono tornati in libertà. Il Tribunale del Riesame infatti ha annullato la decisione del gip, decisione che era parsa a molti, dal primo momento, abnorme e assurda. Ovviamente la notizia non avrà la stessa eco che ha avuto l’arresto“, ha detto Renzi. Che ha aggiunto: Da rappresentante delle istituzioni confermo, a maggior ragione oggi, la mia fiducia nella giustizia italiana. Da figlio dico che sono stati i giorni più brutti della vita della nostra famiglia. Vorrei ringraziare tutti voi per le espressioni di umanità e affetto di questi giorni. E vorrei dire a mio padre e mia madre che i loro figli li abbracciano come in questa foto di tanti anni fa. Ci sarà una lunga maratona nelle aule di Tribunale sia per i procedimenti aperti dalla procura, sia per le nostre cause di risarcimento civile. Ma so che i miei affronteranno questa prova con la forza di chi proclama la propria innocenza e di chi si sente abbracciato dall’affetto dei propri cari“. 

La prima reazione politica è quella di Maria Elena Boschi:Noi ci fidiamo della giustizia italiana. E oggi il Tribunale del Riesame ha revocato gli arresti per i genitori di Renzi. Chi pagherà per il fango di questi giorni? Il tempo è galantuomo, noi che ci siamo passati lo sappiamo“, scrive sui social la deputata del Pd ed ex ministro del Governo Renzi.

I giudici dell’ appello hanno riformato l’ordinanza della gip del Tribunale di Firenze che negli scorsi giorni aveva disposto gli arresti domiciliari. La gip  Fantechi aveva interrogato lo scorso 25 febbraio i coniugi Renzi e poi aveva deciso di non revocare la misura, che adesso è stata annullata dal Riesame.  Tiziano Renzi  ha commentato anch’egli attraverso Facebook: “Siamo felici per la libertà. Ma non ci basta: noi vogliamo dimostrare la nostra innocenza. E lotteremo per questo. Grazie a chi ci ha sostenuto in questi giorni durissimi”.

Tiziano Renzi e Laura Bovoli si trovano sempre nella casa della figlia Matilde, a Rignano sull’Arno (Firenze), dove hanno appreso della revoca degli arresti domiciliari da parte del tribunale del riesame. Tiziano Renzi è uscito per alcuni momenti sul terrazzo, per fumarsi un sigaro. Successivamente la figlia Benedetta con la propria auto ha lasciato l’abitazione . In strada, una via piuttosto trafficata, si è formato come facilmente prevedibile un folto capannello di giornalisti e tv. La casa è la stessa dove al piano terreno c’è la sede della società di famiglia Eventi 6.

Contestualmente alla decisione sui genitori dell’ex premier, il Tribunale del Riesame di Firenze ha revocato anche i domiciliari per l’imprenditore Mariano Massone, arrestato il 18 febbraio scorso insieme a Tiziano Renzi e Laura Bovoli. I giudici hanno disposto nei confronti di Massone l’obbligo di dimora nel territorio del Comune di Campo Ligure (Genova) con divieto di allontanarsi dalla propria abitazione dalle 22 alle 6.

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !