Il sindaco Stefàno incontra i sindaci delle città sedi di insediamenti industriali siderurgici

Il sindaco Stefàno incontra i sindaci delle città sedi di insediamenti industriali siderurgici

Il Sindaco di Taranto, dott. Ippazio Stefàno, ha chiamato a raccolta i colleghi sindaci delle città sedi di insediamenti siderurgici per una disamina delle criticità del comparto siderurgico e del rapporto con il territorio in una visione attuale e prospettica.

CdG roma panoramicaL’incontro è avvenuto oggi pomeriggio a Roma, un luogo “simbolo” della politica e facilmente raggiungibile dai circa 10 sindaci che da Torino, Genova, Noviligure, Racconigi, Legnaro, Patrica, Terni, Marghera, Piombino, Trieste che hanno aderito alla convocazione confermando la partecipazione. Il Sindaco Stefàno ha così commentato: “ Ho accolto con molta soddisfazione la disponibilità dei miei colleghi sindaci all’incontro per discutere i temi della siderurgia che tanto interessano i nostri territori. Si tratterà di un incontro di approfondimento, proposte e riflessione che attraverserà la disamina delle criticità sul piano ambientale, produttivo economico ed occupazionale delle politiche industriali del comparto siderurgico”

CdG Mise_romaSi tratterà di un confronto sulle nostre realtà territoriali – ha aggiunto Stefàno –  sui loro sviluppi futuri, sulle politiche di programmazione. Sappiamo bene dell’interesse strategico che il Governo attribuisce alla siderurgia ed è nostro comune interesse condividere una visione strategica nel contesto di un processo decisionale partecipativo con il Governo”

“In questo momento, – ha concluso il Sindaco di Taranto – abbiamo ritenuto utile poter sviluppare una sinergia propedeutica ad un successivo incontro con il Ministro Guidi che permetta di inaugurare una nuova stagione di politica industriale , in cui le diverse realtà dell’acciaio siano pezzi complementari e strategici nel quadro complessivo di sviluppo del nostro Paese.

 

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !