Truffa milionaria alla Marcegaglia sventata grazie alla cooperazione di polizia.

Truffa milionaria alla Marcegaglia sventata grazie alla cooperazione di polizia.

Una funzionaria della Marcegaglia UK, è stata ingannata ad arte da una mail apparentemente proveniente dal suo capo, ed aveva disposto 2 bonifici per 700.000 euro e 700.000 sterline in favore di una società con un conto corrente ad Hong Kong

ROMA – Un’efficace rete di polizia che opera oltre i confini nazionali é l’unica strada possibile per combattere il crimine transnazionale. Lo dimostra ancora una volta l’operazione gestita dal Servizio Cooperazione Internazionale (SCIP) della Criminalpol, attivato dalla Questura di Mantova e che ha reso possibile una tempestiva triangolazione tra Londra e Hong Kong.

Vittima del raggiro una funzionaria della Marcegaglia UK, società inglese con sede a Birmingham, controllata dalla nota holding italiana della famiglia Marcegaglia. La dipendente è stata ingannata ad arte da una mail apparentemente proveniente dal suo capo, ed aveva disposto 2 bonifici per 700.000 euro e 700.000 sterline in favore di una società con un conto corrente ad Hong Kong.

L’Esperto per la sicurezza italiana a Londra, avuto notizia della truffa dalla Questura di Mantova grazie all’intervento dello SCIP, ha attivato e collaborato con il collega italiano in Cina che ha subito chiesto il congelamento dell’ingente somma frodata: operazione resa possibile dagli accordi di polizia Italia-Cina promossi dalla Criminalpol e dal rapporto di fiducia creato dall’esperto per la sicurezza italiana con i soggetti dei circuiti finanziari e bancari di Hong Kong.

Ieri l’intera somma milionaria truffata, a distanza di pochi mesi dal fatto e nonostante le complesse procedure bancarie, è stata riaccreditata nei conti della sede britannica dell’azienda italiana.

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !