MENU
5 Luglio 2022 02:35
5 Luglio 2022 02:35

Tar di Lecce

Imprese | Sindacato |
“La decisione del Tar di Lecce sembra animata più dal pregiudizio ideologico che da un concreto esame giuridico dell’attività del ministero”. si legge nel ricorso col quale il Mite, ovvero il ministero della Transizione ecologica, si affiancato ad Ilva in amministrazione straordinaria e Arcelor Mittal nel giudizio contro Comune di Taranto, Regione Puglia, Arpa e Ispra,
13 Maggio 2021
Franco Bernabè ha confermato la sua nomina alla guida di Acciaierie d’Italia, la holding partecipata al 50 per cento da Invitalia e da Arcelor Mittal. La nomina di Bernabè è prevista per metà maggio e dovrebbe avvenire in concomitamza della decisione del Consiglio di Stato sul ricorso presentato da ArcelorMittal, Ilva in A.S. e la stessa Invitalia contro la sentenza del Tar di Lecce del 13 febbraio scorso
1 Maggio 2021
“Fermare l’area a caldo significa mettere Taranto in ginocchio, mettere a rischio il futuro degli altri stabilimenti del gruppo, distruggere la capacità di produzione di acciaio italiana proprio nel momento di forte ripresa della domanda, mettere in difficoltà molte industrie italiane manifatturiere”
14 Febbraio 2021
Il Tar di Lecce (presidente estensore Antonio Pasca) si è pronunciato ieri sull’ordinanza del sindaco di Taranto Rinaldo Melucci emessa un anno fa, per accattivarsi i consensi dei presunti ambientalisti tarantini, in merito alle emissioni inquinanti dello stabilimento siderurgico, intimando 60 giorni di tempo per chiudere l’altoforno a caldo.
14 Febbraio 2021
Il Consiglio di Stato ha confutato e smentito la decisione del TAR di Lecce che nel dicembre 2019 si era pronunciato in modo avverso all’ avvenuta aggiudicazione dell’appalto, evidenziando la possibilità da parte del Consorzio Debar di realizzare il nuovo ospedale in soli 399 giorni lavorando giorno e notte con 3 turni da 8 ore. LE MOTIVAZIONI DELLA SENTENZA
6 Giugno 2020
L’ inchiesta di Striscia la Notizia è appena iniziata e sono molti i nomi della politica tarantina, ma anche della magistratura che tremano, per il timore di essere trascinati nell'”inchiesta Parentopoli” che è appena iniziata, e che troverà questo giornale sempre accanto agli amici autori e redattori di Striscia .
6 Aprile 2018
Fonti Ilva intanto osservano che l’azienda, da quando e’ cominciata l’amministrazione straordinaria, e’ venuta incontro al Comune di Taranto per gli  oneri di pulizia dando seguito alle prescrizioni ambientali dell’Aia 2012. Dall’avvio dell’amministrazione straordinaria ad oggi l’Ilva ha versato al Comune per gli oneri di pulizia dei Tamburi circa un milione di euro
25 Gennaio 2018
Il presidente della Provincia di Taranto, Martino Tamburrano, giustifica il suo ricorso “ad opponendum” contro quello presentato dal Comune di Taranto attacca il governatore Michele Emiliano: vuole “trattare qualche posto nel consiglio di amministrazione dell’ILVA, oppure qualche posto tra i deputati che siano certi nei listini proporzionali”
8 Gennaio 2018
Il Consiglio dei ministri ha autorizzato il coinvolgimento di Taranto nel progetto Tempa Rossa. È l’ultimo passaggio amministrativo e legislativo considerato strategico per l’Italia che prevede l’adeguamento e la realizzazione di vecchie e nuove infrastrutture nell’area portuale tarantina, per stoccare ed esportare il greggio estratto dal giacimento Tempa Rossa di Corleto Perticara, in Basilicata.
26 Dicembre 2017
Nella stima inedita della SVIMEZ emerge, come il CORRIERE DEL GIORNO ha più volte scritto e denunciato (unico organo di informazione a farlo !)  un vero e proprio conflitto fra i poteri dello Stato: una magistratura desiderosa più di visibilità e palcoscenico nazionale che di giustizia e la politica, con la prima prevalente grazie al potere giudiziario esercitato, rispetto alla seconda. Per arrivare al ricorso di Emiliano e Melucci contro il Governo !
7 Dicembre 2017
Ilva: Calenda, stop negoziato attesa Tar “se il Tar accoglierà la sospensiva richiesta, gli amministratori straordinari dovranno iniziare lo spegnimento dell’Ilva, poi faremo ricorso al Consiglio di Stato, ma al Governo non può essere chiesto l’impossibile”.
30 Novembre 2017
Ecco come a Taranto si paralizzano le attività economiche e la ripresa della città e dell’economia. Ricorsi e contro-ricorsi…Così nulla cambia.
8 Settembre 2016
Denunciato l’ Avv . Carlo Fiorino amministratore unico della Clinica San Camillo sotto inchiesta della Magistratura
5 Agosto 2016
Le verifiche effettuate a campione dalle Asl hanno portato ad una ingiunzione a una struttura privata tarantina da parte della Regione a cui la clinica dovrà restituire da 13 milioni di euro . La documentazione è stata trasmessa alla Procura della Repubblica
30 Luglio 2016
 Doppio «stipendio» alla Provincia di Taranto,  La contestazione principale è sul cumulo tra l’indennità ed i gettoni di presenza riconosciuti per chi svolgeva dei mandati amministrativi in comuni della provincia.
19 Settembre 2014

Cerca nel sito