MENU
22 Maggio 2022 22:33
22 Maggio 2022 22:33

SCICO

Cronaca Giudiziaria | Italia |
Con i soldi dell’evasione, finanziavano organizzazioni radicali in Siria. Nel blitz preso anche un imam del teramano e una commercialista italiana. L’operazione condotta da Carabinieri e Guardia di Finanza. Le persone coinvolte sono tunisine e italiane. Nelle intercettazioni: «Con loro che uccidono i nostri figli, noi uccidiamo i loro figli»
7 Settembre 2019
Dall’indagine era emersa l’esistenza di un’associazione di tipo mafioso con proiezione transnazionale, costituita da soggetti appartenenti alla ‘ndrangheta, che, avvalendosi di società estere ha esercitato abusivamente l’attività di gioco in Italia, riciclando ingenti proventi illeciti, dalla quale è emersa l’omessa dichiarazione di ricavi per quasi 4 miliardi di euro ed una base imponibile ai fini della Imposta unica sulle scommesse pari ad oltre 1 miliardo di euro. ALL ‘INTERNO IL VIDEO DELL’OPERAZIONE
8 Agosto 2019
Il provvedimento del gip Simonetta D’Alessandro non è stato eseguito: Tulliani è residente a Dubai e per la magistratura italiana risulta irreperibile
20 Marzo 2017
Al centro dell’accusa di autoriciclaggio ci sono, in particolare, i 3 milioni e 599 mila dollari versati nel 2009 da Francesco Corallo su un conto estero intestato a Sergio Tulliani, che questi ha ulteriormente trasferito ai figli Giancarlo ed Elisabetta, per essere reimpiegati in acquisti di immobili nella zona di Roma. Queste proprietà ora sono finite sotto sequestro.
14 Febbraio 2017
I militari del G.I.C.O. della Guardia di Finanza di Bari e dello S.C.I.C.O. di Roma hanno sequestrato 3 aziende, 4 autovetture, 1 autocarro, 1 motoveicolo, 9 immobili (7 abitazioni e 2 locali commerciali), 1 struttura aziendale e svariate polizze assicurative, per un valore complessivo di oltre 3 Milioni di Euro.
23 Giugno 2016
NORMATIVA ANTIMAFIA: MAXI SEQUESTRO DEI BENI E AMMINISTRAZIONE GIUDIZIARIA PER TRE SOCIETÀ FOGGIANE ATTIVE NEL SETTORE DELLA LOGISTICA.
7 Giugno 2016

Cerca nel sito