MENU
3 Febbraio 2023 21:41
3 Febbraio 2023 21:41

Niccolò Ghedini

Cronaca Giudiziaria | Italia |
La sentenza sospetta del Consiglio di Stato del 3 marzo 2016   finita sotto la lente dei pm è quella del 2015 che ha restituito al leader di Forza Italia le azioni di Mediolanum, che Bankitalia ed Ivass , oltre il 9,9%, ovvero il 20%,  che valevano circa un miliardo di euro in virtù della condanna del 2013, sia il Tar avevano imposto a Fininvest  di cedere.
8 Marzo 2019
“Il più delle volte al pagamento delle prestazioni sessuali delle escort reclutate da Gianpaolo Tarantini provvedeva lo stesso Berlusconi. E ciò non era propriamente indifferente per la reputazione interna e internazionale di un presidente del consiglio” . Sarebbe questa la ragione per cui Berlusconi avrebbe pagato e finanziato Tarantini per mentire ai pm baresi che indagavano sulle escort.  Il processo nei confronti di Silvio Berlusconi, è stato rinviato al prossimo 17 giugno 2019 dopo le elezioni Europee
3 Febbraio 2019
Tra i nomi dati per certi anche quello del giornalista Arturo Diaconale, consigliere di amministrazione Rai, che potrebbe coronare un’aspettativa  che coltiva dal ’96 quando, candidato con l’allora Polo delle Libertà, non ce la fece. Tra i molti che dovrebbero restare invece fuori dalle liste del centrodestra, anche alcuni nomi “eccellenti” del centrodestra del Lazio
29 Gennaio 2018
La procura di Bari ha chiesto il processo contro Berlusconi e Valter Lavitola accusandoli per aver pagato Tarantini, fornendogli centinaia di migliaia di euro in denaro,  assistenza legale, ed un lavoro affinchè mentisse ai magistrati baresi sulle escort procacciate ed accompagnate fra il 2008 e il 2009 nelle residenze estive dell’ex premier
4 Ottobre 2017
Le dichiarazioni relative al 2014 pubblicate online su www.parlamento.it . L’ imprenditore-deputato di Forza Italia Angelucci è in testa con quasi 4 milioni di euro Grillo ha dichiarato 368mila euro, il presidente del Consiglio dichiara 107mila di imponibile. Berlusconi esce dall’elenco
19 Marzo 2016
La Procura di Milano ha notificato la chiusura delle indagini. L’ex Cavaliere avrebbe corrotto 21 ragazze testimoni al processo riguardante le serate di Arcore e offerto 7 milioni alla marocchina Ruby (Karima El Mahroug) per aprire attività all’estero, come un ristorante in Messico. 
30 Giugno 2015
Per l’ex Cavaliere è il massimo della pena che si poteva chiedere. Il 7 luglio le arringhe degli avvocati della difesa, il giorno dopo l’ 8 luglio è prevista la sentenza.
25 Giugno 2015

Cerca nel sito