MENU
29 Giugno 2022 03:12
29 Giugno 2022 03:12

Luca Lanzalone

Nazionale |
Una rivolta quella degli esponenti del M5S al Senato che di fatto coinvolge e tocca anche Davide Casaleggio  figlio del co-fondatore del movimento, accusato di interagire in simbiosi con Di Maio pur di perseguire i suoi interessi, a danno del Movimento. Ed ora i fedelissimi di Di Maio temono che anche il gruppo alla Camera possa allinearsi alla sfiducia ricevuta dal gruppo di Palazzo Madama
25 Settembre 2019
Sulla “posizione” di Marcello De Vito, quindi vige il codice di comportamento firmato nel 2016 e che prevede le dimissioni solo “se, durante il mandato, sarà condannato in sede penale, anche solo in primo grado. O se in seguito a fatti penalmente rilevanti venga iscritto nel registro degli indagati e la maggioranza degli iscritti al M5S mediante consultazione in rete ovvero i garanti del Movimento decidano per tale soluzione nel superiore interesse della preservazione dell’integrità M5S”
21 Luglio 2019
L’indagine è quella della Procura di Roma ha portato in carcere l’ex presidente di Acea Luca Lanzalone e l’imprenditore Luca Parnasi. “Confido nell’archiviazione. Non ho compiuto alcun reato” si difendel’assessore penstastellato
21 Marzo 2019
Arriva la sentenza di primo grado nel processo per falso. Ma si tratta di un reato bagatellare: la sindaca di Roma ha detto bugie ben più gravi, e combinato guai assai peggior. E dovrebbe dimettersi non per il codice etico del M5S ma per manifesta incompetenza.
10 Novembre 2018
Nuove polemiche il giorno dopo gli arresti per corruzione. Il premier Conte: “No caso Roma ma caso corruzione Italia”. Ma in realtà i fatti dicono che questa vicenda accade a Roma, con un “regista” dell’operazione stadio che è stato indicato e nominato dai vertici del al M5S
14 Giugno 2018
Il costruttore Parnasi in carcere, ai domiciliari il presidente di Acea Lanzalone (consulente del M5S) , il vicepresidente del consiglio Regionale, Adriano Palozzi (Fi) e l’ex assessore regionale all’Urbanistica Civita (Pd). Ipotizzata daòlla Procura una associazione a delinquere finalizzata alla corruzione nell’ambito del progetto per l’impianto a Tor di Valle. Gli indagati avrebbero ricevuto, in cambio dei favori agli imprenditori, una serie di utilità, tra le quali anche l’assunzione di amici e parenti
13 Giugno 2018

Cerca nel sito