MENU
24 Giugno 2024 12:23
24 Giugno 2024 12:23

Giovanni Di Guardo

Cronaca Giudiziaria | Cronaca Puglia |
Le richieste dell’accusa sono arrivate a distanza di oltre due anni e mezzo dalla richiesta di giudizio immediato presentata dalla procura nel marzo 2017.  Ritardo conseguente alla circostanza che il procedimento prima di arrivare in aula aveva letteralmente fatto il giro dei Gup, alcuni dei quali incompatibili, del Tribunale di Taranto, che è stato ricordato ed evidenziato dalla Procura della Repubblica.
2 Ottobre 2019
Di Guardo che dopo una lunga detenzione è in attesa di giudizio per le vicende di Taranto , ed attualmente risiede in Toscana, è stato raggiunto da un avviso di conclusione delle indagini preliminari che lo vede indagato per bancarotta fraudolenta con la recidiva e con l’aggravante di aver generato un ingente danno economico ai creditori
18 Aprile 2019
Si avvia alla conclusione l’indagine sulle tangenti a Maricommi Taranto. Scoperto un nuovo giro di “bustarelle” persino sulla fornitura delle divise militari.
2 Febbraio 2017
Il luogotenente dei Carabinieri, Paolo Cesari, 53 anni, in servizio presso la Compagnia Carabinieri di Taranto che già era agli arresti domiciliari, è stato nuovamente arrestato a Taranto, accusato di induzione indebita a dare o promettere utilità ed avere abusato dei suoi poteri per aver indotto due imprenditori, Valeriano Agliata e Giovanni Perrone a consegnargli delle somme di denaro per ottenere il suo silenzio.
5 Gennaio 2017
Effettuati nuovi arresti a seguito delle ulteriore indagini svolte dal Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza sulle tangenti e truffe che giravano in torno a Maricommi Taranto presso la base navale della Marina Militare. Arrestato il noto imprenditore commerciante tarantino Giovanni Perrone, fratello e socio di Angelo Perrone ai vertici della Confcommercio di Taranto
6 Ottobre 2016
Il nuovo direttore di Maricommi era arrivato alla base navale di Taranto con l’espresso compito di prevenire altri casi di corruzione, a seguito dell’ondata di arresti effettuati dai Carabinieri di Taranto del suo predecessore, il capitano di fregata Roberto La Gioia e dei 6 ufficiali, un maresciallo e un dipendente civile della base navale di Taranto.
19 Settembre 2016

Cerca nel sito