Finalmente aperta ed operante la nuova Stazione Carabinieri di Taranto San Cataldo.

ROMA – Dalla mattinata di lunedì, è stata ufficialmente aperta al pubblico la Stazione Carabinieri di Taranto San Cataldo, ubicata in “Città Vecchia”, in via Duomo a metà strada tra il Polo Universitario e il Duomo di San Cataldo. La Stazione Carabinieri di “Taranto San Cataldo”, prende il posto della vecchia sede di Via Giovinazzi (lasciando la vecchia denominazione di “Taranto Centro”) trasferendo gli uffici nello storico Palazzo Fornari, antica dimora gentilizia risalente al diciottesimo secolo, così assumendo dunque la nuova denominazione, restando invariate la competenza sulle aree della “Città Vecchia” e del Borgo e le precedenti numerazioni delle utenze telefoniche.

Nella mattinata odierna,  Il Generale di Brigatata Giovanni Cataldo Comandante della Legione Carabinieri “Puglia” in occasione del commiato alle principali Autorità ioniche, in prossimità del proprio trasferimento al Comando della Legione Carabinieri “Sicilia”, dopo avere incontrato i militari del Comando Provinciale, ha voluto  visitare la nuova sede del Comando Stazione, dove nella giornata di ieri si erano recati, unitamente al Prefetto, dott. Donato Cafagna ed al Comandante Provinciale di Taranto Col. Andrea Intermite  (anch’egli prossimo a lasciare il Comando di Taranto per un nuovo prestigioso incarico al comando generale) porgendo i saluti ed esprimendo la vicinanza dell’Amministrazione e delle Istituzioni all’Arma dei Carabinieri.

Al Generale Cataldo ed al Colonnello Intermite che ci hanno manifestato più volte la propria correttezza istituzionale ed il rispetto per il lavoro di noi giornalisti a cui hanno fornito la più ampia disponibilità e collaborazione, vanno il ringraziamento della Direzione, redazione e lettori del CORRIERE DEL GIORNO e i nostri auguri più sinceri di buon lavoro per i nuovo reciproci prestigiosi incarichi, certi che sapranno entrambi far valere ai rispettivi livelli di comando, le proprie indiscusse capacità umane e professionali.




Il Comandante della Legione Carabinieri “Puglia” Gen. Cataldo ha consegnato un diploma di benemerenza ad un carabiniere per un atto di eroismo.

Schermata 2016-04-20 alle 10.30.41

nella foto il Generale Cataldo ed il V.Brig. Fragnelli

Il Comandante della Legione Carabinieri “Puglia”, Generale di Brigata Giovanni Cataldo,  ha visitato nei giorni scorsi la sede del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto, dove è stato accolto dal Comandante Provinciale, Colonnello Andrea Intermite, ed alla presenza di tutti gli ufficiali del comando provinciale ha premiato il Vice Brigadiere Donato Fragnelli, in forza al Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Massafra, al quale è stato consegnato un diploma di benemerenza per atto di eroismo, rilasciato dalla Fondazione Carnegie” che  è un Ente morale istituito con regio decreto 25 settembre 1911, che ha sede presso il Ministero dell’Interno, allo scopo di premiare gli “atti di eroismo compiuti da uomini e donne in operazioni di pace nel territorio italiano”.

La ricompensa consegnata al Sovrintendente, che all’epoca dei fatti era in servizio presso la Stazione Carabinieri delle Isole Tremiti, con  la seguente motivazione: “Il giorno 26 agosto 2012, sull’isola di S. Nicola (Isole Tremiti – FG), in occasione di una violentissima mareggiata, libero dal servizio ed in abiti civili, unitamente ad altro militare, non esitava ad effettuare numerosi interventi di salvataggio con l’imbarcazione in dotazione, riuscendo a mettere in salvo numerose persone. In particolare trasportava una donna bisognosa di cure mediche presso la struttura sanitaria sull’isola di S. Domino e successivamente prestava aiuto agli occupanti di un’imbarcazione in avaria; poi si prodigava in favore di centinaia di turisti impossibilitati a salpare per le avverse condizioni meteo-marine.

Nell’occasione il Generale Cataldo, ha ribadito come la storia dei Carabinieri sia costellata di testimonianze di valore, atti che contribuiscono a rafforzare – ieri come oggi – un importante legame di vicinanza dello Stato ai cittadini.




Carabinieri: operazione “Ferragosto Sicuro”

Dalle prime ore  del 15 e del 16 agosto, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Taranto ha disposto un servizio straordinario di controllo del territorio, in sintonia con quanto disposto dalla Prefettura di Taranto , al quale parteciperanno circa 350 militari; 160 tra autoveicoli e motomezzi e la motovedetta “Enea Codotto” in dotazione alla Compagnia del capoluogo.

Nel  2014 nell’analoga operazione vennero impegnati 140 militari, e questo incremento è un segnale della volontà dell’ Arma di presidiare tutto il territorio e vigilare sulla sicurezza.

L’attività, eseguita con l’ausilio di personale dei Reparti Speciali dell’Arma, è stata disposta, di concerto ed in forma complementare ai servizi effettuati dalla Polizia di Stato, per fronteggiare l’emergenza del tradizionale esodo verso le località balneari, assicurando il controllo dell’intero territorio provinciale, mediante monitoraggio e vigilanza su zone costiere; centri storici e mete di maggior afflusso turistico, nonché sulle più importanti arterie, particolarmente trafficate, garantendo altresì sicurezza in altre aree di maggiore concentramento di persone, quali esercizi pubblici e centri commerciali.

Schermata 2015-08-16 alle 02.54.43

Particolare attenzione verrà rivolta ai controlli alla circolazione stradale in prossimità dei luoghi di ritrovo giovanile, allo scopo di procedere a verifiche sulle condizioni psico-fisiche dei conducenti, specie per quanto riguarda l’abuso di sostanze alcoliche e l’assunzione di stupefacenti, con largo uso dell’etilometro. Personale a piedi, in uniforme ed in abiti civili, effettuerà poi servizi preventivi in prossimità ed all’interno degli stabilimenti balneari per prevenire e reprimere reati.

In mare, l’equipaggio della motovedetta d’altura “Enea Codotto” dell’Arma dei Carabinieri, effettuerà controlli ad imbarcazioni ed acquascooters allo scopo di tutelare la sicurezza della navigazione da diporto e l’incolumità dei bagnanti che in questi giorni affollano le coste della provincia.  In occasione del weekend di Ferragosto non sarà tralasciata la vigilanza nelle zone urbane, meno popolate, per scoraggiare i furti, in particolare quelli in appartamento, e mantenere elevato il livello di controllo delle persone sottoposte a misure limitative della libertà personale.

Nei centri abitati, infatti, i militari effettueranno servizi di pattuglia in auto e moto, in particolare in tinta civile, finalizzati alla prevenzione e repressine di reati contro il patrimonio ed in particolare furti ai danni delle abitazioni incustodite e degli esercizi commerciali.

Prevista anche la presenza in volo a bordo di un elicottero dell’ Arma, del nuovo comandante regionale per la Puglia dei Carabinieri, Generale Giovanni Cataldo.




Il Generale di Brigata Giovanni Cataldo, Comandante della Legione Carabinieri “Puglia”, in visita al Comando Provinciale di Taranto.

Schermata 2015-07-30 alle 01.44.11Il Generale di Brigata Giovanni Cataldo, Comandante della Legione Carabinieri “PUGLIA” di Bari dallo scorso 22 giugno 2015, è stato ieri in visita ufficiale a Taranto dove è stato ricevuto in Prefettura, al Prefetto, Dott. Umberto Guidato. Nell’ambito della sua prima visita istituzionale a Taranto, ha incontrato, anche il Presidente della Provincia di Taranto, Dott. Martino Tamburrano e il Sindaco di Taranto, Dott. Ippazio Stefàno con cui il generale si è soffermato per un aggiornamento sull’imminente trasferimento della Stazione Carabinieri di Taranto Centro dall’attuale sede  via Giovinazzi alla nuova di palazzo Fornari, nella città vecchia.

Il Gen. Cataldo si è poi portato presso il comando provinciale in viale Virgilio ove, è stato accolto dall’attuale Comandante Provinciale, Colonnello Sirimarco (ormai prossimo a lasciare la città ed il comando) incontrando  le autorità civili, militari e giudiziarie invitate, fra cui il Questore, dr. Enzo Mangini; il Procuratore della Repubblica, Dott. Franco Sebastio; il Presidente del Tribunale per i Minorenni, Dott.ssa Bombina Santella; l’Avvocato Generale dello Stato, Dott. Ciro Saltalamacchia,  il comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Col. Salvatore Paiano; il Direttore della Casa Circondariale, Dr.ssa Stefania Baldassarri ed il comandante della Capitaneria di Porto di Taranto, C.V. Giuseppe Famà’.

Schermata 2015-07-30 alle 01.44.49Il nuovo Comandante della Legione Carabinieri Puglia ha quindi incontrato gli Ufficiali; i comandanti del NAS e del Nucleo CC Ispettorato Lavoro di Taranto; una rappresentanza di marescialli comandanti delle Stazioni e di Brigadieri, Appuntati e Carabinieri, i delegati del COBAR (l’ organismo di rappresentanza militare), ai quali ha rivolto espressioni di ringraziamento ed apprezzamento per l’attività preventiva e repressiva operata nella provincia.  A conclusione della sua visita, il Gen. Cataldo ha voluto salutare i Marescialli ed i Carabinieri frequentatori di corsi di formazione in esperimento pratico presso alcune Stazioni della provincia ed ha premiato quattro militari del Nucleo Operativo Radiomobile di Taranto che lo scorso 9 giugno hanno tratto in arresto a Talsano,un giovane tarantino responsabile di una rapina a mano armata ai danni di una tabaccheria del posto.

Prima di lasciare Taranto, il Generale ha incontrato, per un saluto, una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Carabinieri ringraziando i militari in congedo per la loro proficua vicinanza all’Arma in servizio ed alle Istituzioni in genere.




Il generale Giovanni Cataldo nuovo comandante della Legione Carabinieri di Puglia

Il generale di brigata  Giovanni Cataldo,  56 anni, nato a Bari, sposato con la tarantina Alessandra Giraldi ,  è il nuovo comandante della Legione Carabinieri Puglia prendendo il posto del generale Claudio Vincelli  che nel corso del suo intervento di commiato  ha espresso il suo ringraziamento a tutti i militari e ha tracciato il bilancio dell’impegno profuso dai carabinieri della legione dal settembre 2012 ad oggi, sia  nell’attività di contrasto alla criminalità organizzata (sono state 54 le attività investigative di rilievo, con 756 persone arrestate) sia nei confronti della criminalità comune e  predatoria (con oltre 16mila arresti e 68mila denunce).

La cerimonia del passaggio di consegne si è svolta lunedì mattina a Bari alla presenza del generale di Corpo d’Armata Franco Mottola, Comandante interregionale Carabinieri “Ogaden

Il nuovo comandante proviene dal Comando Generale dove ha diretto il Reparto autonomo, ed ha già prestato servizio in Puglia come capo settore del neo costituito Centro della D.I.A. di Bari e poi come comandante della Sezione Anticrimine del R.O.S. di Lecce.

Al generale Cataldo i migliori auguri di buon lavoro dalla Direzione e Redazione del Corriere del Giorno.