MENU
1 Dicembre 2022 03:44
1 Dicembre 2022 03:44

Dap

Cronaca Giudiziaria | Cronaca Puglia |
Nelle 55 pagine dell’ordinanza cautelare firmata dal gip Giuseppe Montemurro del Tribunale di Bari, è riportato che gli agenti di polizia penitenziaria del carcere di Bari colpiti oggi dai provvedimenti cautelari “hanno dimostrato una disarmante naturalezza nell’adoperare o nel consentire che altri adoperassero violenza nei confronti di un detenuto” a “riprova di un atteggiamento di prevaricazione e di abuso che parrebbe essere tutt’altro che occasionale”. TUTTI I NOMI DEGLI ARRESTATI ED INDAGATI
9 Novembre 2022
Tutti rinviati a giudizio gli accusati tra poliziotti penitenziari, funzionari del Dap e dell’azienda sanitaria locale per le violenze ai danni dei detenuti del 6 aprile 2020. Dodici gli imputati che dovranno rispondere di omicidio colposo per la morte di Lakimi Amine
12 Luglio 2022
AGGIORNAMENTO ALL’INTERNO La Baldassari era già stata sospesa una prima volta lo scorso 27 luglio dal Dap in conseguenza del suo coinvolgimento (senza responsabilità penali) nell’ ordinanza di custodia cautelare nei confronti del “clan” Cicala, a seguito della quale aveva rilasciato una serie di interviste in cui professava la sua assoluta estraneità ai fatti contestati, così contrapponendosi ai vertici del Dipartimento dell’ Amministrazione Penitenziaria, preannunciando ricorsi amministrativi che non risultano essere mai stati intrapresi. Ed ecco le foto che provano la vicinanza della politica tarantina alla malavita locale.
4 Settembre 2021
“Il governo – ha affermato la Guardasigilli Cartabia – ha fatto tutto quello che aveva in suo potere inserendo tra le priorità del programma vaccinale le carceri insieme agli altri luoghi di comunità” prendendo il formale impegno di “seguire con attenzione l’andamento delle vaccinazioni sul territorio nazionale” rendendo pubbliche tutte le notizie e le informazioni che saranno pubblicate sul sito del ministero della Giustizia, proprio come ogni settimana vengono resi noti i dati del contagio.
3 Marzo 2021
Il vero obiettivo della politica sembra essere quello di riconquistare il controllo sul sistema giudiziario italiano che viene gestito ormai da tempo da un’associazione di magistrati all’interno della quale si continuano a verificare scontri e guerre intestine senza esclusioni di colpi, al cui confronto la battaglia politica sembra un gioco per educande..
25 Maggio 2020
“Un conflitto di questo genere non può restare senza risposta . Anche il Csm deve fare la sua parte. Lo dico con la sensibilità di chi ne è stato componente come me” ha detto la Casellati
18 Maggio 2020
Ieri pomeriggio il primo padrino Antonino Sacco, capomafia palermitano del clan di Brancaccio, è stato trasferito dai domiciliari in una struttura sanitaria penitenziaria per effetto del nuovo decreto legge. Sempre ieri il ministro della Giustizia Bonafede ha anche difeso Basentini , nel corso dell’informativa urgente alla Camera sulla mancata nomina al Dap del magistrato Nino Di Matteo
13 Maggio 2020
Un processo da record che ha utilizzato per primo un sofisticato sistema di collegamento video così ampio. Numeri mai raggiunti in precedenza.
28 Gennaio 2020
I poliziotti della Penitenziaria suonarono le trombe per gli sposi, il cantante neomelodico e la vedova del boss. Ascoltato anche Claudio de Magistris, fratello del sindaco di Napoli : “da me solo un indirizzo mail”. La mattina del matrimonio, il corteo nuziale, con tanto di carrozza trainata da quattro cavalli bianchi, giocolieri, musica, ragazze “pon pon”, comparse con vestiti d’epoca e lancio di coriandoli, aveva letteralmente paralizzato il traffico lungo corso Secondigliano.
21 Gennaio 2020
L’indagine viene definita dal Dap “complessa e delicata”, ha interessato 15 poliziotti penitenziari in servizio nel carcere di San Gimignano e trae origine dalla denuncia fatta da alcuni detenuti su presunti pestaggi avvenuti all’interno dell’istituto toscano. Le accuse formulate dalla Procura di Siena vanno dalle minacce alle lesioni aggravate, al falso ideologico commesso da un pubblico ufficiale, alla tortura
23 Settembre 2019
. Per il procuratore generale Salvi: “Roma città sicura ma continua a essere snodo di affari leciti ed illeciti: serve un moto civile per far crescere una coscienza collettiva”. Per il capo della Procura di Roma, che a maggio lascia: “Siamo con l’acqua alla gola, i buchi del sistema amministrativo sono parte significativa di quello che poi diventa prescrizione”
26 Gennaio 2019
L’ultimo escamotage è stato l’utilizzo di un drone telecomandato, che trasportava due microtelefoni cellulari completi di cavetto di ricarica usb e un quantitativo di droga,  ma per fortuna, prima di arrivare a destinazione, è andato ad incappare in alcuni fili cadendo al suo e consentendo all’unico agente della Polizia penitenziaria di servizio al piano,  che dovrebbe controllare tre sezioni e circa 200 detenuti, di accorgersene e dare l’allarme.
25 Ottobre 2018
L’uomo al vertice di Cosa Nostra venne arrestato dopo una latitanza di 43 anni l’11 aprile del 2006. Il Questore di Palermo vieta funerali in chiesa
13 Luglio 2016
In occasione dell’uscita del libro «Io parlo e continuerò a parlare» (Mondadori), a cura di Andrea Spiri, Paola Sacchi del settimanale Panorama racconta in presa diretta i giorni degli appunti dall’esilio tunisino dello statista socialista
11 Settembre 2014

Cerca nel sito