MENU
2 Ottobre 2022 11:58
2 Ottobre 2022 11:58

Angelo Lorusso

L'editoriale |
La “Grande Monnezza” è quella variegata, variopinta, composta da un mix di giornalisti, pennivendoli e scribacchini, pronti a passare da uno “sponsor” ad un altra in cambio di soldi o di qualche promessa. Una “Grande Monnezza” al cui interno sguazzano non pochi “pennivendoli” (chiamarli giornalisti sarebbe offensivo per quei pochi seri) i quali fanno questo mestiere calpestando tutte le norme deontologiche, lavorando sotto mentite spoglie per candidati, politici, aspiranti tali, vendendo il loro tesserino per qualche centinaia di euro in più.
10 Aprile 2017
Centomila euro stanziati per l’emittente locale Studio100 che trasmette il programma di cucina della moglie dell’assessore. Ed In arrivo sempre finanziato dalla Regione anche il Cinegusto
19 Ottobre 2014

Cerca nel sito