Surico (Forza Italia) : “Due progetti per un nuovo ospedale Taranto, uno scempio ! Centrodestra ritrovi unità per la Puglia”

Surico (Forza Italia) : “Due progetti per un nuovo ospedale Taranto, uno scempio ! Centrodestra ritrovi unità per la Puglia”

 CdG surico1Nel 2011 sono stati liquidati dalla Regione ben 5 milioni di euro circa per la progettazione del San Raffaele di Taranto, opera poi arenata per le note vicende giudiziarie che hanno coinvolto i vertici della fondazione. Oggi, però, la stessa Regione fa un bando sempre per la progettazione di un nuovo ospedale a Taranto per la modica cifra di altri 4 milioni di euro. E il progetto già pagato che fine ha fatto?”. Lo dichiara Giammarco Surico consigliere regionale di Forza Italia . “All’epoca –prosegue- i quasi cinque milioni di euro furono presi dai 55 milioni stanziati e non si sa che fine abbiano fatto i 50 milioni residui e a cosa siano stati destinati. Di questo, la Giunta regionale dovrebbe darne conto. Così come spendere dieci milioni di euro solo per una progettazione è uno sperpero vergognoso, che rivela tutta la sciatteria nella gestione delle risorse pubbliche che il centrosinistra ha avuto in questi anni. Mi domando se sia possibile andare avanti così, scialacquando i soldi dei cittadini. Ciò richiama tutto il centrodestra ad una grande responsabilità: quella di far presto e di proporre subito un progetto credibile ed unitario per la Puglia. Ho taciuto per mesi, restando al fianco di Raffaele Fitto così come lo sono ora e convintamente. Abbiamo lottato in prima linea in Consiglio regionale, denunciando le storture della Giunta regionale, ed è un lavoro che non può essere gettato al vento. Abbiamo il dovere, l’obbligo morale di proporre ai cittadini pugliesi almeno un’alternativa seria, credibile e trasparente. L’invito – conclude Surico è a lasciare da parte tatticismi e prese di posizione che non giovano all’interesse dei pugliesi”.

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?