MENU
2 Ottobre 2022 17:19
2 Ottobre 2022 17:19

Spacciatore deteneva 2 armi clandestine, Arrestato dai “falchi” della Polizia di Stato !

Schermata 2014-11-19 alle 02.36.13Gli agenti  della Polizia di Stato  in servizio la Sezione “Falchi” della Squadra Mobile della Questura di Taranto, a seguito di una perquisizione domiciliare e veicolare effettuata nei confronti di Massimo Caramia, classe 1975, residente a Crispiano , ha scoperto il predetto in possesso di n. 2 pistole clandestine, rispettivamente calibro 7,65 e 6,35, e di numerose munizioni. Il Caramia è stato tratto in arresto in flagranza, per reati in materia di armi e stupefacenti, . Inoltre, nel corso delle perquisizioni, sono stati rinvenuti e sequestrati 420 grammi di presumibile marijuana, 965 grammi di presumibile cocaina e 88 grammi di presumibile hashish. All’esito delle attività l’arrestato veniva condotto, su disposizione del Pubblico Ministero di turno, presso la locale Casa Circondariale.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Beppe Grillo condannato per diffamazione
Confermate le condanne definitive per Buzzi e Carminati che ritornano in carcere 
Licenziata l'ex vice questore "no-green pass" Nunzia Schilirò
Danno da 11 milioni alla Regione Lazio, Zingaretti sotto inchiesta per le mascherine mai consegnate
La Milano by-night schiava di droga e sesso
Esercitazione aeronavale delle Fiamme Gialle nel golfo di Taranto
Archivi
La relazione del 2° semestre 2021 delle attività della D.I.A depositata alla Camera e Senato
Governo, Follini: "Meloni metta subito carte in tavola e si dia 'agenda'"
Beppe Grillo condannato per diffamazione
Il "caso Meloni-Jebreal" e la stampa monnezza
I deputati M5S esclusi dalle elezioni verranno retribuiti come dirigenti (con i soldi pubblici)

Cerca nel sito