MENU
1 Dicembre 2022 23:33
1 Dicembre 2022 23:33

South Park : The Stick of Truth

Un’avventura leggendaria di eroi, mostri e aerofagia

di Paolo Campanelli

 South Park, si sa, esiste per essere offensivo, e nella sua lunga carriera di show televisivo, l’unica cosa che ancora non era stata attaccata erano i videogiochi di ruolo. Con questo gioco, il problema è stato brillantemente risolto.

 Il gioco si apre con l’arrivo del “Novellino”, un ragazzino apparentemente muto e dal misterioso passato (e personaggio controllato dal giocatore), nella cittadina del Colorado brevemente dopo gli eventi dei 4 episodi conclusivi della diciassettesima stagione episodi, che fanno da prequel al gioco. I ragazzini si suddividono in due fazioni su quale sia la consolle migliore da comprare durante il Venerdì Nero, festività americana durante la quale tutti i grandi negozi vendono a prezzi stracciati, e successivamente cominciano a giocate a Dungeons and Dragon tutti insieme.

Schermata 2015-04-16 alle 00.46.05

Il Novellino verrà coinvolto nel gioco, nelle quali le fazioni opposte degli umani, guidate da Cartman, e quella degli elfi oscuri comandata da Kyle, si danno battaglia per il possesso del Bastone della Verità (un semplice bastoncino di legno che però nella finzione del gioco possiede il potere di influenzare la realtà); ben presto, in perfetto stile South Park, la situazione precipiterà e, per via dell’intromissione dei Visitors, un liquido che trasforma le persone in Zombie Nazisti verrà rilasciato nella cittadina.

 Nel corso del gioco, è possibile incontrare pressoché ogni singolo personaggio della serie, e i riferimenti agli episodi fino alla diciassettesima stagione e al film sono ovunque, rendendolo Il Gioco per i fan della serie.

 Il giocatore può scegliere tra differenti 4 classi per il personaggio: Guerriero, concentrato sull’uso di attrezzature sportive e attacchi fisici, Stregone, che utilizza la magia negli oggetti di tutti i giorno come petardi e batterie delle automobili per ferire i nemici, Ladro, che utilizza le proprie abilità speciali per colpire i nemici a tradimento, ed Ebreo, in possesso dei poteri del Jew-jitsu, potenti tecniche ispirate dall’Antico Testamento. Tutte le classi saranno inoltre in grado di controllare il potere della   , in grado di amplificare notevolmente i danni inflitti.

 Il personaggio diventa più potente salendo di livello in seguito alle vittore in battaglia e aggiungendo amici su Facebook, questi in grado di fornire ulteriori potenziamenti al protagonista.

Il giocatore potrà contare sul supporto in battaglia dei bambini protagonisti della serie, ognuno in possesso di abilità e caratteristiche differenti; so inoltre presenti delle “evocazioni”, che consistono nel chiamare in aiuto alcuni personaggi che eseguiranno un attacco speciale molto potente; una di queste evocazioni è Gesù, armato di tutto punto con un mitra.

 La grafica è fedele al cartone, e i territori del Canada sono realizzati in una grafica 16 bit. Il comparto audio è vario e ben realizzato, con le voci ufficiali per la quasi totalità dei personaggi.

La grande personalizzazione del personaggio, unita all’enorme scelta di abiti e accessori, permette di creare un personaggio differente per ogni partita e garantisce una varietà sempre ben accetta.

 Il gioco si mantiene come classico GDR a turni, in maniera simile ai vecchi Final Fantasy o Pokèmon, e i combattimenti non risultano mai frustranti o eccessivamente facili, poiché è richiesto al giocatore di inserire dei comandi durante le battaglie per dare agli attacchi ulteriori effetti e per difendersi dai colpi nemici.

 Come già detto, il gioco abbonda di citazioni a Final Fantasy, Pokèmon, Skyrim e molti altri giochi di ruolo e il suo stesso concetto è un omaggio alla storica serie Nintendo Heartbound\Mother, che esplora il mondo contemporaneo anziché fantasy nella stessa chiave di gioco di ruolo.

 Trattandosi di South Park, come più e più volte puntualizzato, rende il gioco non adatto ai bambini e a tutti coloro che possono risultare facilmente offesi dalla volgarità, al punto tale che le versioni “fisiche” del gioco in Europa hanno ricevuto delle censure su delle scene. Il gioco però ha avuto un enorme successo tra i fan, risultando in un gioco molto più semplice della maggior parte di giochi di ruolo in vendita. Di contro però, questa facilità rende il gioco nettamente più breve nonostante le tante cose da poter fare.

 Il gioco è per PC, Xbox360 e Ps3; il prezzo delle versioni consolle può variare fra i trenta e i cinquanta euro (che tuttavia potrebbero essere un po’ troppi), mentre la versione pc può essere comprata su Steam a 30 euro.

Il contenuto scaricabile, dal prezzo di due euro a pacchetto, è estremamente imitato e consiste in due singoli pacchi di (pochi) costumi extra e non aggiunge nulla come contenuti

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Ecco il "Black Friday Canon": un extra vantaggio per chi ama l'immagine di qualità
Apre a Roma il primo ospedale veterinario gratuito: quando nel resto d' Italia ?
WhatsApp, sarà possibile usare lo stesso numero su più smartphone
Community: come funzionano i nuovi gruppi su Whatsapp
“UNO SCATTO OLTRE - Le interconnessioni che creano valore” la mostra fotografica degli studenti di scuola superiore
Terminata la vendemmia 2022 per il Primitivo di Manduria
Archivi
A diciasette giornaliste il premio speciale "Matilde Serao" assegnato da Poste Italiane
Avvocati, accolta la proposta di Cnf e Cassa forense su compensazione debiti
Gli ispettori del ministero chiudono le cooperative della famiglia di Soumahoro
Il caso Ilva. I "furbetti" dell' acciaio: Arcelor Mittal
Previsti 19 milioni di euro nella Legge di Bilancio 2003 per integrazione salariale ai lavoratori ex-Ilva in a.s.

Cerca nel sito