MENU
3 Febbraio 2023 05:13
3 Febbraio 2023 05:13

Progetto EVA+: inaugurata a Roma la colonnina di ricarica veloce presso la stazione di rifornimento di Selva Candida

Attraverso questo primo gruppo di installazioni del progetto EVA+ è stata “elettrificata” la tratta Roma-Milano, con una infrastruttura di ricarica ogni 60 km circa. Le 30 colonnine si trovano principalmente in aree adiacenti agli accessi autostradali per consentirne l’uso anche a coloro che utilizzano veicoli elettrici per spostamenti extraurbani con soste compatibili con il tempo di ricarica, in luoghi come ad esempio i centri commerciali

ROMA  – E’ stata inaugurata la stazione di ricarica veloce Fast Recharge del progetto EVA+ installata da Enel presso la stazione di servizio TotalErg di Selva Candida, tra la terza e la quarta uscita dell’anello stradale esterno di Roma. È una delle 20 colonnine posizionate sulle strade a lunga percorrenza che rientrano nell’ambito del progetto EVA+ – Electric Vehicles Arteries   a cui Enel ne ha aggiunte ulteriori 10.   EVA+ è il progetto di mobilità elettrica, coordinato da Enel, a cui partecipano Verbund, Renault, Nissan, BMW e Volkswagen Group Italia (rappresentata dalle marche Volkswagen e Audi) e co-finanziato dalla Commissione Europea.

All’evento hanno partecipato Alberto Piglia, Responsabile mobilità elettrica della Divisione e-Solutions di Enel,   Sebastiano Gallitelli, Direttore Rete di TotalErg e i rappresentanti delle case automobilistiche partner del progetto.

La mobilità elettrica è al centro della strategia di Enel che attraverso il progetto EVA+ vuole dotare il Paese di un’infrastruttura moderna e capillare. –  ha detto Alberto Piglia – Siamo partiti con un piano che prevede l’installazione delle prime 30 colonnine, tra le quali questa che inauguriamo oggi con TotalErg, che permettono di ricaricare l’auto elettrica anche nelle aree extraurbane in tempi rapidi, consentendo l’utilizzo del veicolo non solo in città ma anche per tratte più lunghe come quella Roma-Milano. La nostra sfida è quella di rendere la mobilità elettrica non una scommessa per il futuro, ma grazie alla nostra tecnologia innovativa e sostenibile, una realtà per il presente”.

“Il tema della mobilità – afferma Sebastiano Gallitelli – ha conquistato grande spazio nel dibattito in corso, anche per le sue implicazioni ambientali in particolare nelle grandi città. TotalErg, con la sua rete di punti vendita diffusa su tutto il territorio nazionale, è particolarmente attenta non solo alle possibili proposte di soluzioni offerte dall’evoluzione tecnologica, ma anche alle scelte degli utenti per soddisfare la loro necessità di muoversi. In tal senso ci definiamo dei “retailer della mobilità”, intendendo con questo proporci come operatori in grado di offrire prodotti e servizi a chi si muove, ”con qualunque mezzo lo faccia”. In questa ottica la mobilità elettrica, anche se oggi ancora poco diffusa, è certamente una importante soluzione offerta dal mercato che ci vede concretamente impegnati, attraverso la collaborazione con Enel, a contribuire al suo sviluppo e a supportare gli utenti che la sceglieranno.”

L’infrastruttura di ricarica installata presso la stazione di servizio TotalErg è, come tutte le altre colonnine posizionate lungo le strade a lunga percorrenza, della tipologia “Enel Fast Recharge Plus”, una tecnologia interamente sviluppata da Enel Fast Recharge Plus” che garantisce un pieno di energia in meno di 20 minuti, compatibile con tutti i veicoli elettrici in commercio e nel rispetto dei più alti standard di sicurezza.

Con EVA+ nasce la prima rete di ricarica che consentirà di utilizzare i veicoli elettrici fuori città. EVA+ è infatti il progetto di mobilità elettrica che prevede l’installazione, in tre anni lungo le tratte extraurbane, di 200 colonnine di ricarica veloce, 180 in Italia e le altre 20 in Austria. Il programma, co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito di “Connecting Europe Facility”, vede la collaborazione di Enel, in qualità di coordinatore, e Verbund (principale utility austriaca), insieme ad alcuni tra i principali costruttori automobilistici di veicoli elettrici a livello mondiale.

Attraverso questo primo gruppo di installazioni del progetto EVA+ è stata “elettrificata” la tratta Roma-Milano, con una infrastruttura di ricarica ogni 60 km circa. Le 30 colonnine si trovano principalmente in aree adiacenti agli accessi autostradali per consentirne l’uso anche a coloro che utilizzano veicoli elettrici per spostamenti extraurbani con soste compatibili con il tempo di ricarica, in luoghi come ad esempio i centri commerciali

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Polizia di Stato e Eni rinnovano l’accordo sulla prevenzione e il contrasto dei crimini informatici
Guardia di Finanza: a gennaio 989 violazioni riscontrate su 2.500 controlli ai benzinai
Poste Italiane: con Polis nasce la "Casa dei servizi digitali" in 7.000 uffici postali
Acciaierie d' Italia, Falck, Renewables e BlueFloat Energy: siglato accordo sulle rinnovabili
Ex-Ilva: Presidente Toti (Regione Liguria): "Alle istituzioni interessa occupazione, non guerra tra acciaio e logistica"
Puglia, Resto al Sud: in 5 anni finanziati più di 1.000 progetti di impresa
Archivi
Ecco chi è Alfredo Cospito(dagli attentati al 41 bis) difeso dal PD ed i suoi alleati
Il guardasigilli Nordio smentisce la sinistra: “Donzelli non ha svelato atti segreti o classificati”
Arrestato in Francia il latitante della ’Ndrangheta Edgardo Greco ricercato da 17 anni
Arriva in aula il processo Mark Caltagirone: imputate le due agenti della showgirl Pamela Prati
Perquisito l’ufficio anagrafe del Comune ad Alcamo, caccia ai complici di Messina Denaro

Cerca nel sito