MENU
11 Agosto 2022 14:37
11 Agosto 2022 14:37

Gradimento governatori: Emiliano nel 2016 era il più amato d’ Italia. Ora è soltanto terzo…

E' quanto emerge da Monitor Index Research, il monitoraggio semestrale che indaga la soddisfazione nei confronti di chi governa Regioni e città. L'indagine è stata condotta attraverso interviste telefoniche su un campione stratificato per caratteristiche socio-demografiche e geografiche nel periodo marzo-giugno 2017.

ROMA – E’  Luca Zaia presidente della Regione Veneto,  il più amato d’Italia: lo apprezza il 58,3% dei cittadini intervistati facendo conquistare a un’amministrazione della Lega Nord la “medaglia d’oro”, nel primo semestre 2017, in questa particolare classifica. Al secondo posto apprezzato dal 56,4% dei cittadini si piazza Chiamparino il presidente della Regione  Piemonte eletto con il Pd  . La sua è stata una vera e propria scalata: in un anno ha guadagnato ben sei posizioni accrescendo il suo consenso del 6,2%. A seguire nella classifica ci sono Enrico Rossi presidente della Regione Toscana,  e Maurizio Marcello Pittella (Regione Basilicata)  eletti entrambi nelle liste del Partito Democratico. che salgono di un posto in classifica

Scivola sul  terzo gradino del podio Michele Emiliano: il Governatore della Puglia, che nel 2016 guidava la classifica, è scivolato di due posizioni, conquistando il 56,1% dei consensi, l’1,3% in meno rispetto all’ultima rilevazione. Scende invece Giovanni Toti (Forza Italia), presidente della Regione Liguria, che ha dovuto cedere tre posizioni perdendo lo 0,6 per cento. Perde consenso anche Nicola Zingaretti (Pd): il presidente della Regione Lazio che passa  dalla settima alla nona posizione e vedendo scendere il suo consenso sotto la soglia del 50%.

In evidente ascesa invece Roberto Maroni (Lega Nord) alla guida della Regione Lombardia, passato dagli ultimi posti della classifica nel 2016 , arrivando all’undicesima posizione guadagnando cinque punti e mezzo. La prima donna in classifica è  Catiuscia Marini presidente della Regione Umbria , classificatasi al tredicesimo posto (45,6 per cento) seguita da Debora Serracchiani (Pd), presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, quartultima in classifica (44,7). All’ultimo posto si conferma il presidente uscente della Regione Sicilia Rosario Crocetta, che riceve solo il 26,8 per cento dell’apprezzamento.

E’ quanto emerge da Monitor Index Research, il monitoraggio semestrale che indaga la soddisfazione nei confronti di chi governa Regioni e città. L’indagine è stata condotta attraverso interviste telefoniche su un campione stratificato per caratteristiche socio-demografiche e geografiche nel periodo marzo-giugno 2017.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Fratelli d’Italia e Crosetto ridicolizzano il TG1 e l' Usigrai sul Pnrr
Sondaggi elettorali: il centrodestra in netto vantaggio
La sede del quotidiano La Stampa imbrattata con scritte "no war" e "no vax"
Meloni, l'outsider in corsa per Palazzo Chigi
Caos procure: Palamara "ho dato mandato ai legali per querelare il Fatto Quotidiano per diffamazione"
M5s: “Nessuna deroga sul tetto dei due mandati”. Nuovi disoccupati in arrivo !
Archivi
Trump si rifiuta di risponde alle domande sull'inchiesta a suo carico per frode fiscale
Le novità di WhatsApp: si possono cancellare i messaggi fino a due giorni dopo l'invio, uscita in incognito dai gruppi, status nascosto e blocco degli screenshot
"La Sirena delle Azzorre" in edicola il nuovo romanzo di Giovanni Valentini
Fratelli d’Italia e Crosetto ridicolizzano il TG1 e l' Usigrai sul Pnrr
Bloccato l’aggressore che ha violentato due turiste francesi a Bari

Cerca nel sito