MENU
13 Giugno 2024 15:22
13 Giugno 2024 15:22

È morto l’imprenditore barese Nicola De Bartolomeo, aveva 86 anni

L' ingegnere Nicola De Bartolomeo è stato fondamentale quasi un visionario nell’accelerare la trasformazione delle imprese pugliesi a partire dalla sua, basandosi sull’innovazione, l’efficienza. A lui ed i suoi figli Domenico e Luigi si devono la realizzazione di opere pubbliche importanti e di prestigio in tutta la Puglia

Si è spento oggi a 86 anni Nicola De Bartolomeo, un pilastro dell’imprenditoria pugliese, fondatore del Gruppo De Bartolomeo, azienda attiva da oltre 50 anni nel settore delle costruzioni, con la nascita nel 1969 dell’impresa di costruzioni “Ing. Nicola De Bartolomeo” che portava il suo nome operante in principio esclusivamente nel settore dell’edilizia residenziale privata.

L’ ingegnere Nicola De Bartolomeo è stato fondamentale quasi un visionario nell’accelerare la trasformazione delle imprese pugliesi a partire dalla sua, basandosi sull’innovazione, l’efficienza. A lui ed i suoi figli Domenico e Luigi si devono la realizzazione di opere pubbliche importanti e di prestigio come lo “Stadio San Nicola” di Bari, progettato da Renzo Piano e realizzato dal consorzio Stadium, del quale era Presidente. Il suo gruppo ha realizzato importanti strutture universitarie, alberghi, scuole, ospedali, grandi strutture commerciali, stazioni ferroviarie, caserme delle forze dell’ordine, reti idriche, sedi di Comuni, chiese, la nuova sede del Consiglio Regionale Puglia, la nuova aerostazione dell’Aeroporto di Bari, l’ultima in ordine di tempo, il Nuovo Ospedale San Cataldo di Taranto, orami in via di completamento e tantissimi insediamenti industriali di primo piano, con accanto i suoi meravigliosi figli, l’ingegnere Domenico (attuale vicepresidente nazionale dell’ ANCE) e l’ architetto Luigi che con lui hanno saputo realizzare e completare, portando l’azienda a vertici tecnici e gestionali di livello nazionale.

“Un uomo buono e sempre rapido nei pensieri e nelle azioni – il ricordo di Michele Emiliano – Ha rappresentato con stile e considerazione per i suoi operai e collaboratori il prototipo dell’imprenditore edile barese e pugliese che è in grado di trasformarsi in soggetto attivo della trasformazione urbana e sociale del luogo dove era nato e operava“. “L’ho conosciuto più di 20 anni fa, quando gli chiesi consiglio sulla mia possibile candidatura a sindaco di Bari – aggiunge il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, nel suo messaggio di cordoglio – Era un uomo buono e sempre rapido nei pensieri e nelle azioni. Ha rappresentato con stile e considerazione per i suoi operai e collaboratori il prototipo dell’imprenditore edile barese e pugliese che è in grado di trasformarsi in soggetto attivo della trasformazione urbana e sociale del luogo dove era nato e operava“.

“Con la scomparsa di Nicola De Bartolomeo, Bari perde un protagonista di quel gruppo di imprenditori che, a partire dalla fine degli anni ’60, ha contribuito a far crescere sul piano economico e sociale la città Nicola De Bartolomeo, grazie al suo spirito innovativo, al suo dinamismo e ai sacrifici di una vita, ha saputo trasformare una piccola azienda edile in uno tra i più importanti gruppi imprenditoriali dell’Italia meridionale nel settore delle costruzioni ma anche in quello immobiliare, turistico e commerciale. Il suo tratto umano, la sua generosità, il suo amore per Bari ci mancheranno. Ai figli, che hanno raccolto l’eredità morale e imprenditoriale di Nicola, giunga il cordoglio mio personale e della città di Bari” scrive il sindaco di Bari Antonio Decaro

A tutta la famiglia De Bartolomeo ed a tutto il gruppo che porta il suo nome, a tutti i suoi collaboratori, vanno il sentimento più sincero di profondo cordoglio del nostro Direttore Antonello de Gennaro e di tutti noi del CORRIERE DEL GIORNO.

Nicola De Bartolomeo lascia i figli Domenico, Gigi e Rosa. I funerali previsti alle 17.30 nella Chiesa di San Ferdinando di Bari.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

Articoli Correlati

Imu, ecco per chi sarà più caro il conto finale
Le "fake news" di Briatore. Dichiara che il Twiga paga 3 milioni di tasse ed invece sono 165mila euro! I dipendenti? Solo 53 e non 150
L' "indiana" Morselli ed il "fido" Ponzio dopo i loro disastri nell' ex-Ilva pretendono anche 8milioni di euro !
Il Messaggero, via il direttore Barbano: alla guida arriva Boffo. Alla Gazzetta del Mezzogiorno invece gli editori non hanno lo stesso coraggio: tanto paga lo Stato !
Bollette luce e gas: l’Antitrust avvia azione nei confronti di 13 società energetiche
L’Antitrust sanziona il cartello di 14 aziende nella navalmeccanica all’Arsenale di Taranto.
Cerca
Archivi
G7 Italia. La premier Meloni: "Rafforzare dialogo con il sud del mondo"
Il G7 in Puglia, con l' Italia protagonista
Il presidente USA Joe Biden arrivato a Brindisi
Autonomia, scontri alla Camera: rissa in Aula, il deputato Donno (M5S) finisce in infermeria
Tamberi e Battocletti oro, Sibilio argento, dei buoni esempi per tutta l'Italia.

Cerca nel sito