MENU
3 Marzo 2024 19:18
3 Marzo 2024 19:18

Ex assessore provinciale aveva in casa un fucile rubato e munizioni. Arrestato, finisce in carcere

A seguito di perquisizione domiciliare, i militari della  Stazione Carabinieri di Lizzano hanno tratto in arresto il 52enne Umberto Lanzo, con l’accusa di ricettazione e detenzione illegale di arma da fuoco e munizionamento. Nel corso di una perquisizione eseguita dai Carabinieri, l’uomo, c veniva preliminarmente trovato in possesso di 4 cartucce cal. 12 che aveva occultato nelle tasche dei pantaloni e delle quali non sapeva indicare la provenienza ed il motivo del possesso.

Schermata 2014-08-30 alle 21.11.40Lanzorivestiva incarichi politici sino al 2012,  era in quota al partito Io sud’  ricoprendo in quel periodo la carica di assessore alla Provincia di Taranto, ed è stato consigliere provinciale in carica quando il consiglio provinciale si è sciolto con le dimissioni del presidente Gianni Florido Le attività di ricerca dei Carabinieri si sono svolte in tutti vani dell’abitazione. I militari scoprivano quindi, ben occultate all’interno di un borsone nascosto in un ripostiglio, altre 42 cartucce cal. 12 di varie marche e un fucile ad aria compressa cal. 4,5 marca Ruger Black Hawk con relativo munizionamento e mirino di precisione. La perquisizione veniva, quindi, estesa anche alle pertinenze dell’abitazione ove, abilmente occultato tra le fronde di un albero del giardino, veniva rinvenuto un fucile sovrapposto cal. 12 marca Rizzini, perfettamente lubrificato e funzionante.

CdG CC lizzano-fucile

Immediatamente sono partiti gli accertamenti per verificare la provenienza dell’arma da fuoco, la cui matricola perfettamente leggibile, ha consentito di acclarare che la stessa era stata rubata a Lizzano nel maggio scorso, in un’abitazione di un cittadino che la deteneva regolarmente. Pertanto, dopo le formalità di rito, previa comunicazione al P.M. di turno, dr. Raffaele GRAZIANO, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Taranto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

ESCLUSIVA: l'ordinanza integrale sull'operazione antimafia della DDA di Bari e della Polizia di Stato che hanno svelato gli intrecci con la politica e l'economia
Policlinico Foggia, trovate larve nei piatti di prosciutto crudo termosigillati: sanzione per l’azienda Ladisa di Bari
Truffa con i servizi di telefonia di Tim, sequestrati 320 milioni di euro
Nuova condanna per Fabrizio Corona: diffamò Wanda Nara ed un calciatore dell'Inter.
Il Tribunale respinge il ricorso dell' avv. Laforgia e conferma l'interdizione di Elio Sannicandro
Indagati i vertici di Edenred Italia. Truffa sui buoni pasto: sequestrati 20 milioni di euro
Cerca
Archivi
Laudati ex procuratore di Bari indagato dalla procura di Perugia per il caso Crosetto
Gli affari e le speculazioni incrociate fra Albanese, Miccolis e Ladisa sul patrimonio della Gazzetta del Mezzogiorno finiscono in Parlamento.
ESCLUSIVA: l'ordinanza integrale sull'operazione antimafia della DDA di Bari e della Polizia di Stato che hanno svelato gli intrecci con la politica e l'economia
Policlinico Foggia, trovate larve nei piatti di prosciutto crudo termosigillati: sanzione per l’azienda Ladisa di Bari
Incontro Meloni-Biden alla Casa Bianca: sul tavolo la crisi umanitaria a Gaza e la situazione migranti

Cerca nel sito