Controlli dei Carabinieri sul lavoro in “nero”nell’edilizia

Controlli dei Carabinieri sul lavoro in “nero”nell’edilizia

Controlli del Comando Provinciale dei Carabinieri di Taranto in collaborazione con il Nucleo Ispettorato del Lavoro. 16 persone denunciate; individuati 12 lavoratori “in nero”; sospese 3 attività ed elevate sanzioni per oltre 37.000,00 euro.

Schermata 2015-12-12 alle 11.43.22Nei giorni scorsi, i Carabinieri del Comando Provinciale di Taranto, nell’ambito di attività di collaborazione info-operativa tra l’Arma dei Carabinieri ed i Reparti Speciali, con il supporto della Direzione Territoriale del lavoro, hanno avviato una serie di servizi tesi a verificare la conformità del rispetto della normativa sui luoghi di lavoro e della regolarità delle posizioni d’impiego degli operai, effettuando numerosi controlli ad attività commerciali ed imprese presenti sul territorio ed in particolare alle ditte specializzate nell’edilizia, settore ad elevato rischio di infortuni.

L’attività ispettiva, come detto, è stata svolta in collaborazione con il personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Taranto congiuntamente a funzionari ispettivi della Direzione Territoriale del Lavoro ionica. Nel corso delle ispezioni sono state controllate 29 aziende nelle quali sono stati individuati 12 lavoratori “in nero”, elevate 22 violazioni amministrative per un ammontare complessivo di € 37.202,40, disponendo la sospensione dell’attività imprenditoriale a carico di 3 aziende.

Nel medesimo contesto, sono state, altresì, accertate diverse irregolarità in materia di igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro, in violazione della normativa di cui al Testo Unico  81/08, con contestuale denuncia all’Autorità Giudiziaria di 16 soggetti, ai quali sono state impartite prescrizioni, tese a sanare le gravi condizioni di sicurezza riscontrate.

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?