BALLANDO CON LE STELLE, O BALLANDO “NELLE STALLE” ? IN ONDA IL DISSERVIZIO PUBBLICO.

BALLANDO CON LE STELLE, O BALLANDO “NELLE STALLE” ? IN ONDA IL DISSERVIZIO PUBBLICO.

La domanda da farsi a nostro parere è questa: e questo sarebbe il “servizio pubblico” per il quale i cittadini ed i contribuenti pagano il canone di abbonamento all’azienda pubblica radiotelevisiva viale Mazzini ? In altri tempi quando la RAI era gestita più seriamente il ripetersi di questi episodi avrebbero messo alla porta dell’ azienda pubblica chiunque.

di REDAZIONE SPETTACOLI

Ancora una volta è stata sempre la solita Selvaggia Lucarelli a causare frizioni, problemi e contestazioni nel programma del sabato sera di RAI UNO condotto (si fa per dire…) da Milly Carlucci, che ormai più una gara di ballo è diventato un’occasione di protagonismo fra personaggi ai margini dello showbitz. Mentre in altri show televisivi, da X-Factor ad Amici, in giuria ci sono delle persone competenti, dei “tecnici”, a “Ballando con le Stelle” ci sono solo dei “bolliti” delle varie professioni, a partire dal giornalista Ivan Zazzaroni, alla tuttologa del niente Selvaggia Lucarelli, per finire a Guglielmo Mariotto il cui passato da stilista è ormai finito nel libro dei ricordi. Si salva solo Carolyn Smith che di professione fa il giudice di ballo e che è persona educata e corretta.

Già negli anni scorsi avevamo assistito dinnanzi al teleschermo a non poche intemperanze e squallidi allusioni ed ammiccamenti sessuali da parte di alcuni giurati sui partecipanti alla gara, ma quest’ anno si è arrivati veramente a toccare il fondo. Lecito chiedersi: chi “protegge” la Lucarelli ? Una tuttologa che vive sui social, scampata ad una condanna del tribunale di Milano per aver compartecipato al furto di dati personali, inchiesta partita dalla presunta acquisizione illecita di 191 foto scattate a Villa Oleandra la residenza sul lago di Como di George Clooney durante la festa per i 32 anni di Elisabetta Canalis, usando codici e password dell’account dell’amica Federica Fontana.

Per la pm Colacicco, la Lucarelli “avrebbe partecipato attivamente alla tentata vendita delle foto”. Il giudice dell’XI sezione penale del tribunale di Milano Stefano Corbetta in seguito ha assolto Selvaggia Lucarelli in parte con la formula del “non doversi procedere” perché ha riqualificato (cioè cambiato) uno dei reati contestati per i quali le presunte parti offese ( Elisabetta Canalis e Federica Fontana, non avevamo querelato per questo reato) avrebbero dovuto presentare querela, ed in parte con la formula “il fatto non sussiste”. Circostanze ben lontane dalla cosiddetta assoluzione con formula piena.

Nel 2017Selvaggia Lucarelli denunciò per diffamazione Alba Parietti. A “Ballando con le stelle”, quando la prima era seduta al tavolo dei giurati e la seconda si esibiva in veste di concorrente, la Lucarelli se l’era presa per alcune parole che la Parietti usò contro di lei: “In 35 anni di carriera non mi era mai accaduto di prendermi offese personali per 10 puntate e poi avere dalla persona in questione anche una richiesta danni”. Per entrambe che si erano querelate a vicenda è arrivata l’assoluzione con la formula “il fatto non sussiste“, tranne che per un capo di imputazione nei confronti di Parietti, per il quale era stato riconosciuto però di aver agito sotto provocazione

Selvaggia Lucarelli si era presentata in aula difesa dal legale Lorenzo Puglisi e la Parietti con l’avvocato Gian Filippo Schiaffino. Alba si con i giornalisti dopo l’udienza si fermò a parlare e disse: “In vita mia non ho mai fatto causa a nessuno, non sono mai entrata in un aula di tribunale. Mi ha dato fastidio quello che ha mistificato. Questa storia l’ha vista tutta Italia e lei la racconta in modo diverso. Vorrei ricordare che la querela l’ha fatta lei e io le sono dovuta andare dietro, per quanto mi riguarda questa storia poteva essere chiusa anni fa. Anzi per me non era mai cominciata. Sono state dette cose pesanti, che sono vecchia, finita e che non ho mai lavorato. Questi non sono punti di vista, ma sono offese profonde. Qualsiasi essere umano sarebbe ferito da quelle frasi”.

Negli ultimi tempi la Lucarelli aveva persino messo al patibolo televisivo la cantante Mietta che partecipa all’edizione 2021 di “Ballando con le Stelle”, colpita dal Covid fra una puntata ed un altra, costringendola di fatto a dover rivelare pubblicamente delle proprie patologie personali che le impedivano di vaccinarsi. Mietta aveva subito chiarito di essere sempre stata in possesso di un regolare green pass. Ma l’artista non aveva mai specificato, come previsto dalla legge sulla privacy, se il documento le fosse stato rilasciato perché vaccinata o perché sottoposta a regolare tampone ogni due giorni. Tutto ciò però non le ha risparmiato la puntuale gogna mediatica nella quale è finita a causa della solita squallida provocazione di Selvaggia Lucarelli.

Nella puntata di ieri sera dopo l’esibizione di Morgan assieme alla compagna di ballo, Alessandra Tripoli, in un samba conclusa con la “standing ovation” del pubblico, tutto in piedi ad applaudire per con tamburi e bacchette. Una prova molto coinvolgente ed avvolgente. La standing ovation della platea dura quasi un minuto, ma subito dopo è esploso un velenoso battibecco con Selvaggia Lucarelli che ha dato del “disonesto” al cantante, aggiungendo “hai cazzeggiato per non ballare, hai una reazione euforica, sei capriccioso come sempre, pretenzioso e maleducato, non piace la tua disonestà nel racconto” .affermando poco elegantemente che “l’esibizione di Morgan sembrava un ballo di una tribù amazzonica dopo aver leccato un rospo. “Come quelli che frequenti tu”, gli ha replicato Morgan ricordandole che “disonestà è una parola brutta“. A quel punto è intervenuta dal pubblico Alessandra Mussolini che ha abbracciato Morgan dicendogli: “Sei tutti noi“.

Il pubblico è dalla parte di Morgan e la giuria si spacca. Fioccano nove e otto per Morgan, ma anche due “zero”, assegnati dai “velenosi” Selvaggia Lucarelli e Mariotto“Non siete dei magistrati, questo è uno show e quando uno dice una fesseria io dico che ha detto una cazzata. Giurato… ma giurato di che? Mica siete dei magistrati ! “, esplode il cantautore, che una volta tanto ha ragione da vendere !

Morgan ha reagito, aggiungendo : Selvaggia Lucarelli è chiusa dentro l’idea del giudice“. Pronta la replica della Lucarelli : “Stai al tuo posto non devi giudicare me” come se lei fosse un padre eterno non giudicabile ! Secondo Morgan la Lucarelli non ha una predisposizione per giudicare musica e danza perché è stonata e fuori tempo.

Dalla prima fila è intervenuta la ballerina professionista Sara Di Vaira , da anni una delle maestre di ballo “colonne” del programma chiedendo alla giuria che cosa voglia veramente vedere dalle coppie in gara. “Perché in alcune state attenti al piede e alla postura, con altre no“. A quel punto ha perso la brocca anche Ivan Zazzaroni , direttore del CORRIERE DELLO SPORT, che notoriamente non si occupa professionalmente di ballo, che in diretta ha detto: “Sono sconcertato. Siamo noi la giuria e preferirei che non rompeste le palle”. Un’altra squallida caduta di stile dalla quale Fabio Canino si dissocia subito. “Ma quali giurati – ha replicato un’incontenibile Morgannon siete dei magistrati. È uno show. Se spari una cazzata te lo faccio notare. Giudici di cosa? Vergognatevi. La vostra è un’opinione non è un giudizio“. Per fortuna più tardi fuori dalle telecamere anche Zazzaroni si è chiarito con la ballerina Sara Di Vaira e subito dopo in diretta Zazzaroni ammetterà di aver sbagliato e chiede scusa a tutti . Invece sempre durante la pubblicità vi è stato un pesante scambio di idee tra la Lucarelli e la Di Vaira e tra i giurati è aumentato il nervosismo. 

Morgan e la Lucarelli ai tempi della loro relazione

Selvaggia Lucarelli e Morgan avevano avuto una breve relazione nel 2009. La giornalista e l’artista furono paparazzati mentre si scambiavano un bacio rovente. A paparazzarli e a diffondere la notizia fu il settimanale Chi. L’artista e la giornalista si erano concessi un weekend romantico ad Acqui Terme. Interpellata dai giornalisti, la Lucarelli così si limitò a commentare: “Morgan è un mondo folle e affascinante. Anzi, lo definirei un viaggio“. Secondo il gossip, i due si sarebbero conosciuti nel programma “Processo a X-Factor”. L’artista avrebbe inviato a Lucarelli un sms con scritto: “Seguimi, ti porto via con me” e lei avrebbe accettato l’invito. La relazione, tuttavia, durò pochissimo.

Fu proprio Ballando con le stelle nel 2016, lo scenario in cui Selvaggia Lucarelli ebbe modo di rivedere dopo anni Morgan, ma anche Asia Argento. L’attrice, infatti, era tra i concorrenti, mentre il cantante partecipava come ballerino per una notte. Lucarelli e Morgan, in quell’occasione, si punzecchiarono bonariamente. La giurata commentò l’esibizione dicendo: “Hai ballato meglio di come hai cantato a Sanremo” e lui replicò: “Non mi aspettavo tanta dolcezza da te”. Meno edulcorate furono le parole di Asia Argento in quell’occasione disse a Selvaggia: “Ci sono storie vecchie che toccano la mia famiglia. Non mi abbasso al livello delle cornacchie

Mentre Morgan lasciava il palcoscenico nell’atrio si è assistito ed udito atteggiamenti e frasi tutt’altro che amichevoli tra l’artista e una persona che “frequenta” la Lucarelli, come direbbe Morgan, ma il “frequentatore” ha avuto qualcosa da dire proprio a Morgan. Sono dovuti intervenire i vigilantes e le forze dell’ordine per ristabilire la calma ed evitare una rissa. La puntata si è conclusa con Milly Carlucci che cerca di far ritornare la pace ma la rancorosa e velenosa Lucarelli non ha affatto intenzione di dimenticare. “Non mi va di fare finta di niente, si trattava di difendere i principi di educazione e di rispetto. Si è trattato di una scena gratuita con una persona non lucida”. A questo punto non è da escludere che ancora una volta ci sia lavoro per gli avvocati. 

La domanda da farsi a nostro parere è questa: e questo sarebbe il “servizio pubblico” per il quale i cittadini ed i contribuenti pagano il canone di abbonamento all’azienda pubblica radiotelevisiva viale Mazzini ? In altri tempi quando la RAI era gestita più seriamente il ripetersi di questi episodi avrebbero messo alla porta dell’ azienda pubblica chiunque. Forse è arrivato il momento che la Commissione Parlamentare di Vigilanza sulla RAI intervenga. Più che lecito chiedersi: “chi protegge la Lucarelli ?” . O forse a qualcuno tutti questi episodi aiutano ad alzare l’attenzione sul programma e l’audience televisivo ? Una cosa è certa, qualcosa è salito sicuramente: lo squallore.

Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?
La nostra mail è: ilcorrieredelgiorno@gmail.com