Trombe d’aria e naufragi con ingenti i danni in provincia. A Ginosa chiuse le scuole ,

Trombe d’aria e naufragi con ingenti i danni in provincia. A Ginosa chiuse le scuole ,

Decine le richieste di soccorso ricevute dai vigili del fuoco per i danni dal maltempo. Lospinuso, consigliere regionale di Forza Italia: “Il Governo stanzi le risorse per dare un sostegno serio e concreto all’area jonica duramente provata dal maltempo”


Schermata 2014-11-12 alle 15.26.27La forza del tifone di maltempo mai vista.  Una pioggia incessante  con forti raffiche di vento ed una tromba d’aria generatasi, con ingentissimi  danni causati poco prima delle 6 di questa mattina,  sul lato orientale della provincia di Taranto a Marina di Torricella,  sulla costa in località Torre Ovo,  e l’altra a Marina di Ginosa, e successivamente  si è  spostata nell’entroterra provocando disastri e danni alle infrastrutture ed alle colture . 

Sradicati degli uliveti di alberi secolari  che sono stati scaraventati a distanza dalla forza del vento. Per diverse decine di chilometri si sono divelti dei piccoli muri crollati, persino dei pali della luce e della segnaletica  . Colpiti dalla tromba d’aria  in particolati i territori dei comuni di  Fragagnano, Grottaglie Sava,  e Torricella

Schermata 2014-11-12 alle 15.26.41La forza del vento ha colpito un’abitazione di Monacizzo, frazione di Torricella,  situata alla periferia del piccolo borgo,  scoperchiato una veranda di legno e facendo crollare persino una parente.

Per fortuna  nessun danno fisico e personale agli abitanti della casa.   In queste ore il personale della protezione civile, con le forze dell’ordine  ed i vigili urbani sono impegnati a garantire la circolazione che in molti punti è interrotta poichè le strade interne risultano inagibili e si registrano rallentamenti alla viabilità sulla statale 106 e sulla strada statale 7. Intere zone sono prive di energia elettrica per l’interruzione della rete. Al momento non sono state segnalate vittime. Una seconda tromba d’aria si è abbattuta sul versante occidentale della provincia.  

A Ginosa sono intervenuti  le guardie del Corpo Forestale dello Stato, per riuscire a liberare alcuni cittadini rimasti intrappolati nelle abitazioni proprio a causa della caduta di grandi alberi sugli edifici, che hanno ostruito le vie di uscita. Notevoli danni alla scuola elementare “Lombardo Radice” motivo per cui il sindaco di Ginosa Vito De Palma ha ordinato la chiusura di tutte scuole, per poter verificare l’entità dei danni. Piove ovunque in tutta la provincia e sono decine le richieste di soccorso che stanno giungendo ai vigili del fuoco ed alla Protezione civile.

CdG Lospinuso PietroLa Provincia di Taranto continua ad essere colpita dalla violenta ondata di maltempo. Oggi ho preso atto della situazione girando il territori ed ho potuto constatare gli ingentissimi danni provocati dalla tromba d’aria a Ginosa e dalle piogge abbondanti negli altri Comuni limitrofi. Per questo, solleciterò il governo regionale a dare seguito nel più breve tempo possibile alla mia iniziativa dell’altro ieri in Consiglio regionale per destinare i due milioni e mezzo di euro al nostro territorio e a quello del Gargano” ha dichiarato Pietro Lospinuso. consigliere regionale di Forza Italia,  “Proprio l’altro giorno – prosegue Lospinuso  – grazie alla mia richiesta alla Giunta Regionale, sono state previste queste risorse per le due zone pugliesi colpite dalle calamità naturali. Vista la disponibilità delle somme nel bilancio, quindi, –conclude– faccio esplicita ed immediata richiesta al Governo di stanziare le risorse per dare un sostegno serio e concreto all’area jonica duramente provata dal maltempo di queste ore”.

La Protezione Civile Regionale ha reso noto che tiene sotto stretto controllo  l’evolversi della situazione in tutta la provincia tarantina colpita dalle intemperie  e in particolare nella zona di Ginosa, dove sono in corso  da questa mattina  degli eventi meteorologici che hanno causato danni alle abitazioni, alle strutture e alle reti, che stando alle prime verifiche che  non vengono ritenute gravi e che non mettono quindi  in pericolo alcuna vita umana.

Abbiamo allertato per tempo i Comuni – ha detto l’assessore alla Protezione civile Guglielmo Minervinie il COC, il Centro di Coordinamento Comunale di Ginosa, si è subito insediato, monitorando danni e curando gli interventi di soccorso con le forze dell’ordine e i volontari. I primi interventi di ripristino potranno essere affrontati anche grazie alle risorse rese disponibili nell’ultima variazione di bilancio approvata lunedì. Sono in continuo contatto con il Sindaco di Ginosa, mentre i responsabili del servizio Protezione civile si stanno recando sul posto”.

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?