MENU
28 Giugno 2022 15:08
28 Giugno 2022 15:08

senatore Armando Siri

Nazionale |
Un’inchiesta sui «prestiti di favore» al senatore della Lega per ingraziarsi il governo italiano: prima 750 mila euro all’allora sottosegretario. Poi altri 600 mila alla società di un amico. Con zero garanzie e mille anomalie. In esclusiva i documenti dell’indagine. Le anomalie più gravi della pratica di Siri riguardano documenti decisivi che risultano “alterati”, “cancellati”, “omessi” o “tenuti nascosti”: atti ricostruiti dagli inquirenti dopo uno scontro con la banca per sbloccare il sistema informatico. Ora anche queste carte sono state trasmesse ai magistrati italiani.
27 Luglio 2019

Cerca nel sito