MENU
18 Luglio 2024 07:43
18 Luglio 2024 07:43

procuratore Giuseppe Creazzo

Cronaca Giudiziaria |
Identificato dalla Polizia Postale l´autore del più grande attacco cyber-finanziario in Italia, uno dei più grandi mai realizzati nel mondo nel settore delle cryptovalute: si tratta di un fiorentino di 34 anni responsabile di un “buco” pari a 120 milioni di euro sulla piattaforma informatica hackerata “BITGRAIL”. Oltre 230 mila risparmiatori truffati. L’ uomo è accusato di frode informatica, auto-riciclaggio e bancarotta fraudolenta. La polizia postale italiana pone una pietra miliare a livello mondiale nel settore delle indagini sulle cryptovalute, con un’indagine unica nel suo genere ad alto impatto tecnologico.
21 Dicembre 2020
I verbali di dipendenti e soci che hanno svelato il “sistema” messo in piedi per proteggere le società di famiglia. Fra i soci costitutori fittizi anche studenti e figli di amici della coppia. La mail di Tiziano Renzi: “Blitz e poi chiudiamo tutto”.
20 Febbraio 2019
L’ Arma dei Carabinieri sta valutando di costituirsi parte civile nel processo. Il procuratore di Firenze Creazzo ha precisato che “l’Arma in questa storia è parte lesa e sta ampiamente collaborando con la Polizia titolare delle indagini”.  
12 Settembre 2017
Nell’inchiesta e nell’ordinanza di custodia cautelare compaiono anche i rapporti e gli affari di Perotti con le Ferrovie Sud Est guidate dall’ex-politicante tarantino (un ex-giovane DC) Luigi Fiorillo
18 Marzo 2015

Cerca nel sito