MENU
25 Giugno 2022 19:26
25 Giugno 2022 19:26

Paolo Genovese

Cronaca Giudiziaria | Cronaca Lazio |
Secondo il Gup che aveva condannato in primo grado il ragazzo, l’incidente è stato causato anche da “una negligente scelta dell’imputato di mettersi alla guida dopo aver fatto uso di alcol, pur sapendo che era obbligato a non bere qualora avesse voluto condurre un’auto, secondo la sua età e per il tempo in cui aveva preso la patente”. Secondo il giudice, inoltre, Gaia e Camilla “erano sulle strisce pedonali” quando hanno provato ad attraversare Corso Francia e quando sono state prese in pieno dal Suv condotto in stato di ebrezza da Genovese.
9 Luglio 2021
Tante le attrezzature usate tra cui anche un dispositivo per ricostruire la scena in 3D e per fare chiarezza sulle divergenti testimonianze raccolte dai vigili del II gruppo quella notte e durante le indagini.
26 Aprile 2020
Il giovane conducente ventenne figlio del noto regista Paolo Genovese, è stato iscritto nel registro degli indagati per duplice omicidio stradale. I test di alcol e droga hanno rilevato un tasso alcolemico di 1.4, equivalente come se avesse bevuto tre litri di birra o un litro e mezzo di vino o mezzo litro di limoncello e risultava segnalato alla Prefettura come “assuntore” di droghe leggere
24 Dicembre 2019
Gaia una delle due ragazze coinvolte nell’incidente mortale di stanotte, è figlia di un ufficiale di complemento dei Carabinieri in congedo da 32 anni e della tarantina, Gabriella Saracino che vive e lavora a Roma, a cui vanno le nostre più sincere condoglianze. Il conducente dell’auto che ha travolto le due ragazze, Pietro Genovese, dopo l’incidente si è subito fermato per prestare soccorso, è stato poi trasportato all’ Ospedale Umberto I in stato di choc ed è stato sottoposto a test di alcol e droga ai quali sarebbe risultato positivo. Lo rendono noto fonti della Polizia Locale di Roma Capitale.
22 Dicembre 2019

Cerca nel sito