MENU
27 Giugno 2022 20:19
27 Giugno 2022 20:19

Ioana Visan

Cronaca Giudiziaria | Italia |
L’incostituzionalità è stata sollevata dai difensori di alcuni imputati nel processo a Bari sulle escort portate dall’imprenditore barese Gianpi Tarantini tra il 2008 e il 2009 nella residenze estiva in Sardegna dell’ex premier Berlusconi
5 Marzo 2019
La Procura di Bari, nell’ambito del procedimento per falsa testimonianza nei confronti di quattro ragazze, testimoni in quel processo, e dell’allora autista di Gianpaolo Tarantini, ha infatti stralciato la posizione dell’ex premier e ha trasmesso gli atti alla Procura di Milano.   
7 Dicembre 2017
La nuova inchiesta trae origine dalle motivazioni delle sentenze di due processi di primo grado: il processo “Ruby” a carico di Silvio Berlusconi (assolto con sentenza passata in giudicato) e il “Ruby bis” a carico di Lele Mora, Emilio Fede e Nicole Minetti
22 Novembre 2015
Per il pr milanese Peter Faraone e per Massimiliano Verdoscia la richiesta di condanna è di sei anni. Chiesta invece l’assoluzione di Claudio Tarantini, fratello di Gianpi
20 Ottobre 2015

Cerca nel sito