“Caro Travaglio, avete scritto una bufala. Ecco la verità sul mio stipendio al Sole 24 Ore”

ROMA – Caro Direttore, leggo sul tuo giornale un brillante articolo di Giorgio Meletti sul Sole24ore.

Non entro nel merito di nulla, ognuno ha le sue legittime opinioni, ma un punto è grave, per lui e per il giornale. Il mio contratto di 950mila euro, di cui scrive Meletti. E’ falso.

Premesso che un’azienda privata, a torto o a ragione, paga come ritiene giusto, io non solo avevo un contratto di 250mila euro lordi, ma da due anni me lo sono autoridotto di 100mila euro passando da 250mila a 150mila.

Niente di eroico, ma un contributo personale a una situazione difficile dell’azienda.

Sperando che il suddetto Meletti abbia l’abitudine, quando scrive, di verificare le notizie (è la rigorosa lezione che ci dai ogni giorno e della quale ti siamo grati), gli consiglio di cambiare le sue fonti interne al Sole, e intanto ti prego di pubblicare questa mia precisazione.

 P.S.

Boccia non ha mai detto che vuole rivedere Napoletano scrivere sul Sole, ma solo che come cittadino vorrebbe leggerlo, perché del Sole è solo l’editore e le scelte editoriali spettano all’azienda e al direttore. Questo ha detto Boccia e nient’altro.

Quante… imprecisioni, questo Meletti.

Giovanni Minoli.