Il Mezzogiorno nella Legge di Stabilità 2016

Un utile riepilogo alle nuove opportunità per il mezzogiorno contenute dalla Legge di Stabilità per il 2016 è stato preparato dall’ on. Ludovico Vico (Pd) che riceviamo e volentieri pubblichiamo

Schermata 2015-12-22 alle 14.44.41Credito d’imposta
E’ stato introdotto un credito d’imposta per l’acquisto di beni strumentali per impianti produttivi ubicati nelle regioni del Mezzogiorno. 617 milioni di euro per ciascun anno dal 2016 al 2019. Una misura che si articola in relazione alla dimensione dell’azienda richiedente : 20% per le piccole imprese, 15% per le medie imprese, 10% per le grandi imprese. Viene individuato un limite massimo per ciascun progetto di investimento agevolabile che si articola così: un massimo di 1,5 milioni di euro per le piccole imprese, di 5 milioni per le medie imprese e 15 milioni per le grandi imprese. L’agevolazione è commisurata alla quota del costo complessivo degli investimenti eccedente gli ammortamenti dedotti nel periodo d’imposta relativi alle stesse categorie di beni di investimento della struttura produttiva esclusi gli ammortamenti dei beni oggetto dell’investimento agevolato.

Possono beneficiare di tale misura gli investimenti relativi all’acquisto anche in leasing di macchinari, impianti e attrezzature destinati a strutture produttive nuove o anche esistenti.
Tale credito d’imposta non si applica alle imprese in difficoltà finanziaria, oppure operanti nel settore dell’industria siderurgica, del credito. Della finanza delle assicurazioni. Entro 60 giorni dalla pubblicazione sulla G.U. della stabilità è prevista l’emanazione di un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate per definire le modalità di richiesta.

Decontribuzione 2017
E’ stata prevista anche la misura finalizzata alla volontà di estendere anche per l’anno 2017 l’esonero contributivo per i datori di lavoro del settore privato delle regioni Meridionali. Tale estensione è però subordinata ala ricognizione delle risorse del fondo di rotazione per l’attuazione delle politiche comunitarie già destinate agli interventi PAC non ancora oggetto di impegni giuridicamente vincolanti. Entro il 30 aprile 2016 si procederà a seguito dell’esito della ricognizione a quantificare l’ammontare delle risorse disponibili e comunque tale incentivo è subordinato all’autorizzazione della Commissione Europea.

Fondo di garanzia PMI
Si riserva alle imprese localizzate nelle regioni del Mezzogiorno una quota non inferiore al 20 percento delle risorse assegnate dal Fondo di garanzia per le PMI costituito presso il Mediocredito centrale S.p.A.

Schermata 2015-12-22 alle 14.46.23Matera 2019
Ai 28 milioni di euro già stanziati per l’evento Matera Capitale europea della cultura 2019 si aggiungono altri 20 milioni di euro, 5 milioni per ciascun anno dal 2016 al 2019, per il completamento del restauro urbanistico dei “Sassi” e dell’altipiano murgico. E’ stata inoltre prevista l’esenzione dalla misure per il contenimento della spesa per l’acquisto di beni e servizi e per il personale.

Salerno- Reggio Calabria
150 milioni di euro per completamento opera infrastrutturale

Tassa d’ancoraggio porti transhipment
E’ stata prevista l’esenzione o la riduzione della tassa di ancoraggio in via sperimentale per gli anni dal 2016 al 2018 per le navi porta container nei porti con volume di traffico transhipment superiore all’80%. Si tratta di 3 milioni di euro a cui vanno aggiunti 1,8 milioni di euro per la riduzione delle accise sui prodotti energetici per le navi che fanno esclusivamente movimentazione all’interno del porto. Ad essere maggiormente interessati sono i porti di Gioia Tauro, Taranto, Salerno, Cagliari.

Tutela produzioni agroalimentari di qualità
E’ stato incrementato, portandolo a 51 milioni di euro, il fondo per il potenziamento delle azioni relative al piano straordinario per la promozione del Made in Italy finalizzato a sostenere le piccole e medie imprese sui mercati esteri per la tutela delle produzioni tipiche e per il contrasto al fenomeno della contraffazione dei prodotti agroalimentari italiani.

Lotta alla povertà
600 milioni di euro per l’anno 2016 e un miliardo di euro a partire dal 2017 per il contrasto alla povertà con priorità per i nuclei familiari con figli minori o disabili.. Prevista anche la creazione di un Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Riapertura termini eventi calamitosi agricoltura
Riapertura dei termini, entro il 29 febbraio 2016, per consentire l’accesso al fondo di solidarietà nazionale alle imprese agricole che hanno subito danni a causa di eventi eccezionali e calamitosi (anno 2014 fino a maggio 2015)

Proroga programma nazionale pesca e acquacoltura
3 milioni di euro per la proroga fino al 31 dicembre 2016 del programma nazionale triennale della pesca e dell’acquacoltura.

Risarcimento vittime alluvione Sarno
Stanziati 8,5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2016 e 2017 per il risarcimento ai familiari delle vittime dell’alluvione di Sarno.

Ferrovie Sud-Est
Commissariamento delle Ferrovie Sud est e contributo di 70 milioni di euro per l’anno 2016 per assicurare la continuità operativa del servizio.

Trasporto pubblico locale Campania
Differimento al 31 dicembre 2016 del blocco delle azioni esecutive nei confronti delle imprese esercenti il servizio di trasporto pubblico ferroviario nella regione Campania e interessate da piano di rientro al fine di scongiurare licenziamenti ed interruzioni di servizio.

Incremento risorse “Aree Interne”
Ulteriore incremento di 10 milioni di euro per ciascun anno del triennio 2016-2018 del fondo di rotazione per l’attuazione delle politiche comunitarie destinate alla strategia per le “Aree interne

Bonifica sito “Bussi sul Tirino”
Attività di bonifica e messa in sicurezza del sito di Bussi sul Tirino (ex Montedison). Entro il 30 giugno 2016 il commissario è autorizzato all’emanazione di appositi bandi e all’utilizzo delle risorse giacenti secondo le priorità e gli scopi di reindustrializzazione.

Riqualificazione coste Puglia
5 milioni di euro per la riqualificazione e rigenerazione dell’ambito costiero interessato dal Protocollo d’intesa sottoscritto il 13 novembre 2015 tra la Regione Puglia la provincia di Barletta Andria Trani ed i comuni di Barletta, Bisceglie, Trani e Margherita di Savoia.

Proroga personale precario enti locali Sicilia
Proroga fino al 31 dicembre 2016 dei contratti dei lavoratori precari nei comuni della Sicilia dissestati o in pre-dissesto.

Interventi manutenzione idraulica e forestale in Calabria
Stanziati 20 milioni di euro ad integrazione del Fondo destinato al finanziamento di interventi nei settori della manutenzione idraulica e forestale per attività di difesa del suolo e di tutela ambientale.

Periferie
500 milioni di euro per un programma straordinario di intervento e riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia. Su tale materia è stato accolto un ordine del giorno che impegna il Governo a coinvolgere le università del Mezzogiorno per progetti specifici per le realtà del sud.

nel decreto legge “Good news” ( finanziamento interventi Terra dei Fuochi, Bagnoli, Calabria)
nel decreto Ilva da convertire in legge dopo la pausa natalizia (300Milioni di euro + 800Milioni di euro Fondo di Garanzia).

MASTERPLAN SUD:
Contratto Istituzionale di Sviluppo per Taranto  800Milioni di euro approvato dal CIPE sottoscritto dalle istituzioni locali e regionali il 22dicembre 2015;
Contratto Istituzionale per la Città Metropolitana di Bari (da predisporre);
Contratto Istituzionale regionale per la Puglia ( da predisporre).