MENU
7 Ottobre 2022 14:35
7 Ottobre 2022 14:35

Corte d’Appello di Bologna

Cronaca Giudiziaria | Italia |
L’orientamento della Corte di Cassazione è stato confermato ed arricchito dal Tribunale di Campobasso con la sentenza n. 396/2017 con la quale i giudici molisani hanno condannato per diffamazione alcune persone che si erano resi responsabili del reato di diffamazione aggravata per aver leso su Facebook la reputazione di una persona.
27 Aprile 2018
“Nel procedimento disciplinare a carico dei notai, la mancata concessione delle attenuanti generiche è rimessa alla discrezionale valutazione del giudice, che può concederle o negarle, dando conto della scelta con adeguata motivazione, ai fini della quale non è necessario prendere in considerazione tutti gli elementi prospettati dall’incolpato, essendo sufficiente la giustificazione dell’uso del potere discrezionale con l’indicazione delle ragioni ostative alla concessione e delle circostanze ritenute di preponderante rilievo”
24 Dicembre 2016

Cerca nel sito