Processo ILVA “Ambiente Svenduto”

UDIENZA DEL 30 OTTOBRE 2019

Esame del teste Palatino AldoAprile GiovanniRomaniello DomenicoCacciatore MassimilianoAlbano FrancescoCaiati Michele –  Cavaradossi Mario

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 29 OTTOBRE 2019

Esame del teste Campo MassimoLezza PaoloRodio Cosimo DamianoFiore Luca

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 28 OTTOBRE 2019

Esame del teste: La Sorte Scipione – Del Vecchio Salvatore – De Gioia Vincenzo – Capozza Tommaso – Micci Gianfrancesco – Protopapa Alessio – Pagano Rodolfo –  Marraffa Salvatore Emanuele –  Galatola Edoardo 

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 9 OTTOBRE 2019

Esame del teste: Lucatorto PasqualeRottsteger Franz

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 8 OTTOBRE 2019

Esame  del teste: Sansone Giuseppe – Fortuni Celestino – Di Giuseppe Domenico – Lucatorto Pasquale

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 7 OTTOBRE 2019

Esame del teste: Sansone GiuseppeDe Biasi Pietro

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1

UDIENZA DEL 2 OTTOBRE 2019

Esame del teste: De Pasquale Egidio – Zagaria Michele –  Lesto Antonio

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1

UDIENZA DEL 1 OTTOBRE 2019

Esame del teste: Poggio FrancoRosito FeliceSansone Giuseppe

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 30 SETTEMBRE 2019

Esame del teste: Sebastio Stefano –  Coluccia AndreaDe Gioia VincenzoPispero Antonio

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 25 SETTEMBRE 2019

Esame del teste: Francavilla Michele

Download documento

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 24 SETTEMBRE 2019

Esame del teste: Giannattasio CosimoPacilo Maurizio –  Gelao GiuseppePrincipale Giuseppe

Download documento

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 18 SETTEMBRE 2019

Esame del teste: Rossi Paolo –  Colombo Alessandro Mario

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 

UDIENZA DEL 17 SETTEMBRE 2019

Esame del teste: Musolino Vincenzo –  Bisio Valerio –  Viganò Giovanni –  Guarinoni Andrea

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 10 SETTEMBRE 2019

Esame del teste Musolino Vincenzo

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5 – DOWNLOAD AUDIO 6 – DOWNLOAD AUDIO 7

UDIENZA DEL 9 SETTEMBRE 2019

Esame del teste Zizzo Cosimo – Esame del teste Magistro Domenico – Esame del teste Mariani Roberto

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 8 LUGLIO 2019

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 1 LUGLIO 2019

Esame del teste Corte Giovanni

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 26 GIUGNO 2019

Esame del teste Pennuzzi Maurizio

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 25 GIUGNO 2019

Esame del teste Corciulo Stefano – Esame del teste Annicchiarico Vincenzo – Esame del teste Tagliente Antonio

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 

UDIENZA DEL 24 GIUGNO 2019

Esame del teste Liace Cosimo – Esame del teste Del Re Pierangelo – Esame del teste Del Pozzo Giuseppe

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA DEL 19 GIUGNO 2019

Esame del teste Misurale Antonio – Esame del teste Liace Cosimo

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA DEL 18 GIUGNO 2019

Esame del teste Misurale Antonio

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA DEL 12 GIUGNO 2019

Esame del teste Moccia Antonio – Esame del teste Savo Andrea – Esame del teste Misurale Antonio

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 11 GIUGNO 2019

Esame del teste Manna Luciano

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 10 GIUGNO 2019

Esame del teste Caforio Antonio –  Manna Luciano

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5 – DOWNLOAD AUDIO 6

UDIENZA DEL 5 GIUGNO 2019

Esame del teste Paradiso VitantonioDoati Angelo –  Calvi AndreaBorsani GiorgioDe Rocco Moris

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 4 GIUGNO 2019

Esame del teste Attolico Leopoldo Maria –  Campi Flavio

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 3 GIUGNO 2019

Esame del teste Costanzo Lorenzo

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 22 MAGGIO 2019

Esame del teste Vitale VitoDell’Orco PietroBaldini Marco PieroDiego Carlo

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 21 MAGGIO 2019

Esame del teste Vitale Vito

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 15 MAGGIO 2019

Esame del teste Andria Gregorio

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 14 MAGGIO 2019

Esame del teste Volpicella Francesco

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 13 MAGGIO 2019

Esame del teste Troilo Vincenzo –  Valenzano Vincenzo –  Seccia Lucio

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 7 MAGGIO 2019

Esame del teste Schiavone Vincenzo –  Fabiola Fabio –  Dodaro Gaetano

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 6 MAGGIO 2019

Esame del teste Rossi LucaSchiavone Vincenzo

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 10 APRILE 2019

Esame del teste Briscini GiordanoBenizio Giuliano

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 9 APRILE 2019

Esame del teste Verrenti CataldoFascella Cosimo

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 8 APRILE 2019

Esame del teste D’Ettore MarcoDe Biasi ArcangeloAbbattista MarioCordone GiuseppePadalino Lucio

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 3 APRILE 2019

DOWNLOAD AUDIO 1

UDIENZA DEL 2 APRILE 2019

DOWNLOAD AUDIO 1

UDIENZA DEL 27 MARZO 2019

Esame del teste D’Autilia Massimiliano –  Donvito GiovanniMocerino Michele

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 25 MARZO 2019

Esame del teste Piepoli PasqualeMartina SimoneCaricasole GiuseppeSolito Angelo RaffaeleLeogrande Pietro

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 22 MARZO 2019

Esame del teste Troiano Emanuele

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 20 MARZO 2019

Esame del teste Chiriati Fabio –  Vacante AngeloBonfrate PietroTamborrino Marco

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 19 MARZO 2019

Esame del teste Pogliani Enrico –  Lato Giuseppe

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 12 MARZO 2019

Esame del teste Mosca Domenico –  Vinci FrancescoGigante GiuseppeLocantore Rocco Renè

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1

UDIENZA DEL 5 MARZO 2019

Esame dell’imputato Fratoianni Nicola –  Palmisano Pierfrancesco

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1

UDIENZA DEL 4 MARZO 2019

Esame dell’imputato Assennato GiorgioBlonda Massimo

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 27 FEBBRAIO 2019

Esame dell’imputato Nichi VendolaAntonicelli Antonello

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 25 FEBBRAIO 2019

Esame dell’imputato Dinoi Giuseppe

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1

UDIENZA DEL 22 FEBBRAIO 2019

Esame dell’imputato Colucci Antonio

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

Gianni Florido

UDIENZA DEL 20 FEBBRAIO 2019

Esame dell’imputato Florido GiovanniConserva Michele

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 19 FEBBRAIO 2019

Esame dell’imputato D’Alò SalvatoreRaffaelli Giovanni

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 13 FEBBRAIO 2019

Esame dell’imputato Legnani Lanfranco

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 

UDIENZA DEL 12 FEBBRAIO 2019

Esame dell’imputato Andelmi Marco

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 11 FEBBRAIO 2019

Esame dell’imputato Buffo Adolfo

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 

UDIENZA DEL 6 FEBBRAIO 2019

Esame dell’imputato Cavallo Angelo

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 5 FEBBRAIO 2019

Esame dell’imputato De Felice SalvatoreDimaggio Ivan

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5 – DOWNLOAD AUDIO 6

UDIENZA DEL 4 FEBBRAIO 2019

Esame dell’imputato De Felice Salvatore –  Dimaggio Ivan

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 30 GENNAIO 2019

Esame dell’imputato De Felice Salvatore

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 29 GENNAIO 2019

Esame dell’imputato Capogrosso Luigi

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 28 GENNAIO 2019

Esame dell’imputato Capogrosso Luigi

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 25 GENNAIO 2019

Esame dell’imputato Capogrosso Luigi

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA DEL 23 GENNAIO 2019

Esame dell’imputato Capogrosso Luigi

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 22 GENNAIO 2019

Esame dell’imputato Capogrosso Luigi

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 16 GENNAIO 2019

Esame del teste Perli Francesco

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA DEL 15 GENNAIO 2019

Esame del teste Grilli Enrico

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 14 GENNAIO 2019

Esame del teste Maggi Alessandro – Esame del teste Grilli Enrico

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA DEL 9 GENNAIO 2019

Esame del teste Cassetta Cosimo – Esame del teste Mottolese Pietro – Esame del teste Semeraro Cosimo – Esame del teste Semeraro Lorenzo – Esame del teste Martemucci Francesco – Esame del teste Marescotti Alessandro – Esame del teste Parisi Grazia

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 

UDIENZA DEL 8 GENNAIO 2019

Esame del teste Messineo Agostino – Esame del teste Masella Francesco – Esame del teste Albano Michele

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 7 GENNAIO 2019

Esame del teste Montervino Ubaldo – Esame del teste Centonze Fernando – Esame del teste Schiavone Pasquale – Esame del teste Amato Pellegrino – Esame del teste Rollo Alessandro – Esame del teste Vitali Matteo – Esame del teste Messineo Agostino

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5 – DOWNLOAD AUDIO 6 – DOWNLOAD AUDIO 7

UDIENZA DEL 19 DICEMBRE 2018

Esame del teste Raccanelli Stefano

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 12 DICEMBRE 2018

Esame del teste Bonelli Angelo – Esame del teste Nuzzo Antonio

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO

UDIENZA 11 DICEMBRE 2018

Esame del teste Fragnelli Anna – Esame del teste Fragnelli Tina – Esame del teste Caretta Luigi –  Esame del teste D’Urso Cosimo – Esame del teste Contino Michele

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 

UDIENZA DEL 10 DICEMBRE 2018

Esame del teste Corvace Leonardo – Esame del teste Millarte Fabio – Esame del teste Boccuni Luigi –  Esame del teste Carriglio Gianfranco – Esame del teste Pignatelli Maria – Esame del teste Severini Luigi – Esame del teste Stanzione Adalgisa

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5 – DOWNLOAD AUDIO 6 

UDIENZA DEL 5 DICEMBRE 2018

Esame del teste Cottino Amedeo – Esame del teste D’Auria Piero – Esame del teste Notaristefano Pietro –  Esame del teste Chironi Marcello – Esame del teste Carbotti Paolo – Esame del teste Spartera Maria

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5 – DOWNLOAD AUDIO 6 – DOWNLOAD AUDIO 7 – DOWNLOAD AUDIO 8

UDIENZA DEL 4 DICEMBRE 2018

Esame del teste Valenzano Barbara – Esame del teste Intini Gianluca

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 3 DICEMBRE 2018

Esame del teste Valenzano Barbara

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3        

UDIENZA DEL 28 NOVEMBRE 2018

Esame del teste Valenzano Barbara

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 20 NOVEMBRE 2018

Rinvio udienza dibattimentale al 28.11.2018

DOWNLOAD AUDIO 1 

UDIENZA DEL 13 NOVEMBRE 2018

Esame del teste Valenzano Barbara

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 12 NOVEMBRE 2018

Esame del teste Valenzano Barbara

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA 07 NOVEMBRE 2018

Esame del teste Valenzano Barbara

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 6 NOVEMBRE 2018

Esame del teste Valenzano Barbara

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 24 OTTOBRE 2018

Esame del teste Valenzano Barbara

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 23 OTTOBRE 2018

Esame del teste Valenzano Barbara

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 22 OTTOBRE 2018

Esame del teste Valenzano Barbara

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5 – DOWNLOAD AUDIO 6

UDIENZA DEL 19 OTTOBRE 2018

Esame del teste Valenzano Barbara

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA DEL 17 OTTOBRE 2018

Esame del teste Valenzano Barbara

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5 – DOWNLOAD AUDIO 6

UDIENZA DEL 16 OTTOBRE 2018

Esame del teste Valenzano Barbara

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 

UDIENZA DEL 10 OTTOBRE 2018

Esame del teste Valenzano Barbara

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA DEL 9 OTTOBRE 2018

Esame del teste Valenzano Barbara

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 8 OTTOBRE 2018

Esame del teste Cinieri Francesco – Esame del teste Valenzano Barbara

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA DEL 3 OTTOBRE 2018

Esame del teste De Quattro Alfonso – Esame del teste Tagarelli Mario – Esame del teste De Marzo Biagio – Esame del teste Papa Benigno Luigi – Esame del teste Cinieri Francesco

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 2 OTTOBRE 2018

Esame del teste De Quattro Alfonso

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 1 OTTOBRE 2018

Esame del teste De Quattro Alfonso

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA 25 SETTEMBRE 2018

Esame del teste Lagro Franco

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 –  DOWNLOAD AUDIO 5 – DOWNLOAD AUDIO 6

UDIENZA DEL 24 SETTEMBRE 2018

Esame del teste De Siati Salvatore – Esame del teste Aglianò Carmelo – Esame del teste Moscagiuri Sergio

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 –  DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA DEL 19 SETTEMBRE 2018

Esame del teste Mariani Roberto

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 –  DOWNLOAD AUDIO 5 – DOWNLOAD AUDIO 6 – DOWNLOAD AUDIO 7

UDIENZA DEL 18 SETTEMBRE 2018

Esame del teste De Siati Salvatore – Esame del perito Caforio Antonio

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 –  DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA 12 SETTEMBRE 2018

Esame del  teste D’Arco Alfredo – Esame del teste Marra Francesco

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 11 SETTEMBRE 2018

Esame del teste D’Arco Alfredo

DOWNLOAD DOCUMENTO 

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 10 SETTEMBRE 2018

Esame del teste D’Arco Alfredo

DOWNLOAD DOCUMENTO

DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA 11 LUGLIO 2018

UDIENZA 10 LUGLIO 2018

Esame del teste D’Arco Alfredo
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA 6 LUGLIO 2018

Esame del teste D’Arco Alfredo
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 3 LUGLIO 2018

Esame del teste Mariani Roberto
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 26 GIUGNO 2018

UDIENZA DEL 13 GIUGNO 2018

UDIENZA DEL 12 GIUGNO 2018

UDIENZA 8 GIUGNO 2018

UDIENZA DEL 6 GIUGNO 2018

Esame del teste Rizzo Vittorio

UDIENZA DEL 5 GIUGNO 2018

Esame del teste Rizzo Vittorio

UDIENZA DEL 30 MAGGIO 2018

Esame del teste Rizzo Vittorio

UDIENZA DEL 29 MAGGIO 2018

Esame del teste Di Noi Giuseppe

UDIENZA DEL 23 MAGGIO 2018

Esame del teste Di Noi Giuseppe

UDIENZA DEL 22 MAGGIO 2018

Esame del teste Di Noi Giuseppe

UDIENZA DEL 15 MAGGIO 2018

Esame del teste Rinaldi Nicola – Esame del teste Castri Giovanni
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA 9 MAGGIO 2018

Esame del teste Di Michele Francesco – Esame del teste Morrone Ignazio
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1– DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA 8 MAGGIO 2018

Luigi Romandini

Esame del teste Romandini Luigi – Esame del teste Putzolu Pierangelo – Esame del teste Vico Ludovico – Esame del teste Di Michele Francesco
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA 24 APRILE 2018

Esame del teste Romandini Luigi

UDIENZA DEL 18 APRILE 2018

Esame del teste Brescia Francesco – Esame del teste De Sarlo Pietro

UDIENZA DEL 17 APRILE 2018

Esame del teste Polignano Aniello – Esame del teste Tomassini Renzo
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1

UDIENZA DEL 10 APRILE 2018

Esame del teste Fumarola Daniela – Esame del teste Spartera Maria – Esame del teste Mangarella Fabiola – Esame del teste Semeraro Stefano
DOWNLOAD DOCUMENTO

UDIENZA DEL 6 APRILE 2018

Esame del teste Carucci Roberto – Esame del teste Notarnicola Michele – Esame del teste Triggiani Vittorio –  Esame del teste Semeraro Cesare
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 4 APRILE 2018

Esame del teste Locorotondo Alessandro – Esame del teste Caforio Antonio – Esame del teste Giuia Roberto
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA DEL 28 MARZO 2018

Esame del teste Di Maggio Francesco – Esame del teste Rizzo Francesco – Esame del teste Di Natale Gioacchino
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA DEL 21 MARZO 2018

UDIENZA DEL 12 MARZO 2018

Esame del teste Biggieri Annibale

UDIENZA DEL 5 MARZO 2018

Esame del teste Biggieri Annibale
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 28 FEBBRAIO 2018

Esame del teste Forastiere Francesco
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA DEL 27 FEBBRAIO 2018

Esame del teste Forastiere Francesco

UDIENZA DEL 21 FEBBRAIO 2018

Esame del teste Forastiere Francesco
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA DEL 20 FEBBRAIO 2018

Esame del teste Forastiere Francesco
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA DEL 7 FEBBRAIO 2018

Esame del teste Benemerito Marianna – Esame del teste D’Alfonso Gianfranco – Esame del teste Impellizzieri Carmine – Esame del teste Monno Mattia

UDIENZA DEL 6 FEBBRAIO 2018

Esame del teste Lupoli Antonio – Esame del teste Di Maggio Francesco

UDIENZA DEL 31 GENNAIO 2018

Esame del teste Ranieri Cataldo – Esame del teste Piane Raffaele

DOWNLOAD DOCUMENTO

UDIENZA DEL 30 GENNAIO 2018

Esame del teste Meo Giuseppe – Esame del teste Cordisco Marcello – Esame del teste Palombella Rocco – Esame del teste Rappa Rosario – Esame del teste Stefanelli Pietro – Esame del teste Marinosci Cosimo
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 26 GENNAIO 2018

Esame del teste Valenzano Vincenzo – Esame del teste Mignogna Antonio – Esame del teste Meo Giuseppe
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 24 GENNAIO 2018

Esame del teste D’Antuono Giuseppe
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD DOCUMENTO – DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 23 GENNAIO 2018

Esame del teste Resta Leonardo – Esame del teste Venneri Ciro – Esame del teste Marangella Ciro – Esame del teste Maraglino Orazio
DOWNLOAD DOCUMENTO

UDIENZA DEL 17 GENNAIO 2018

Esame del teste Preziuso Nicola – Esame del teste Gaudioso Andrea – Esame del teste Zimbaro Francesco – Esame del teste Tursi Michele – Esame del teste Biella Antonio – Esame del teste Rossi Ettore
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA DEL 16 GENNAIO 2018

Esame del teste Rito Domenico – Esame del teste Gerardo Emma – Esame del teste Sardelli Vincenzo – Esame del teste Caliandro Antimo
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 10 GENNAIO 2018

UDIENZA DEL 9 GENNAIO 2018

Esame del teste Lalinga Angelo – Esame del teste Rizzo Domenico – Esame del teste Andriola Carmine
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 22 DICEMBRE 2017

UDIENZA DEL 13 DICEMBRE 2017

Esame del perito Santilli Nazareno – Esame del perito Monguzzi Roberto

UDIENZA 12 DICEMBRE 2017

UDIENZA DEL 22 NOVEMBRE 2017

Esame del perito Santilli Nazareno – Esame del perito Felici Rino
DOWNLOAD DOCUMENTO

UDIENZA DEL 21 NOVEMBRE 2017

Esame del perito Monguzzi Roberto – Esame del perito Sanna Mauro – Esame del perito Felici Rino – Esame del perito Santilli Nazareno
DOWNLOAD DOCUMENTO

UDIENZA DEL 15 NOVEMBRE 2017

Esame del perito Santilli Nazareno
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 8 NOVEMBRE 2017

UDIENZA DEL 31 OTTOBRE 2017

Esame del teste Di Vella Giancarlo
DOWNLOAD DOCUMENTO

UDIENZA DEL 25 OTTOBRE 2017

Esame del teste Di Summa Angelo – Esame del teste Sasso Francesco – Esame del teste Simeone Piergianni – Esame del teste Andresani Ivan – Esame del teste De Pace Fabio – Esame del teste Sante Bruno
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 18 OTTOBRE 2017

Esame del teste Orlando Roberto – Esame del teste Bisignano Antonio – Esame del teste Mancarelli Angelo – Esame del teste Venza Antonio – Esame del teste Morrone Vincenzo
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA 11 OTTOBRE 2017

Esame del teste Galliano Roberto – Esame del teste Convertini Giuseppe – Esame del teste Prezioso Angelo – Esame del teste Catapano Emanuele – Esame del teste De Mitri Eligio – Esame del teste D’Oronzo Gianluca – Esame del teste Maiorano Cosimo
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 10 OTTOBRE 2017

Esame del teste Corbo Ermanno – Esame del teste Balice Vito –  Istanza di Ricusazione del Presidente della Corte d’Assise di Taranto

UDIENZA DEL 29 SETTEMBRE 2017

Esame del Direttore del Dipartimento di Prevenzione della ASL: Michele Conversano
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 26 SETTEMBRE 2017

Esame del teste Di Francesco Francesco
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 20 SETTEMBRE 2017

Esame del teste Solombrino Giovanni – Riunione del procedimento n. 1/2017  al procedimento n. 1/2016 e decisione sulle richieste di prova formulate dalle Difese delle società Riva Forni Elettrici S.p.a.e Ilva S.p.a
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5
UDIENZA DEL 12 LUGLIO 2017

Istanza di Astensione dei Giudici Togati della Corte d’Assise di Taranto

UDIENZA DEL 28 GIUGNO 2017

Esame del teste Solombrino Giovanni – Esame del teste Giannuzzi Rocco Pietro
DOWNLOAD DOCUMENTO 1 – DOWNLOAD DOCUMENTO 2
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 27 GIUGNO 2017

Esame del teste Candido Nicola – Esame del teste Solombrino Giovanni
DOWNLOAD DOCUMENTO 1 – DOWNLOAD DOCUMENTO 2
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 21 GIUGNO 2017

Esame del teste Cassano Filippo
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 20 GIUGNO 2017       

Esame del teste Giuliano Massimo – Esame del teste Ciotta Pasquale – Esame del teste Cassano Filippo
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5

UDIENZA DEL 6 GIUGNO 2017

Esame del teste Esposito Vittorio – Esame del teste Matacchiera Fabio – Esame del teste Severini Fernando – Esame del teste Romandini Mario Francesco
DOWNLOAD DOCUMENTO 1 – DOWNLOAD DOCUMENTO 2
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 31 MAGGIO 2017

Esame del teste Ripa Teodoro – Esame del teste Esposito Vittorio
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 30 MAGGIO 2017

Esame del teste Schiavone Pasquale – Esame del teste Grilli Enrico – Esame del teste De Molfetta Mauro
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 16 MAGGIO 2017

Esame del teste Palmisano Giorgio– Esame del teste Laera Lorenzo – Esame del teste Bruno Antonio – Esame del teste Epifani Giovanni- Esame del teste Mottolese Pietro – Esame del teste Marescotti Stefano – Esame del teste Raccanelli Alessandro – Esame del teste Pricolo Teresa
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 15 MAGGIO 2017

Esame del teste Caforio Antonio – Esame del teste D’Alessandro Antonio – Esame del teste Sperti Giuseppe – Esame del teste Quaranta Cosimo – Esame del teste Fornaro Vincenzo
DOWNLOAD DOCUMENTO 1 – DOWNLOAD DOCUMENTO 2
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 9 MAGGIO 2017

Ordinanza in merito alle richieste istruttorie
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 4 APRILE 2017

Questioni relative al momento di iscrizione nel registro degli indagati di Capogrosso Luigi e alla richiesta di udienza stralcio
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO

UDIENZA DEL 28 MARZO 2017

Questioni relative alle richieste di prova

UDIENZA DEL 8 MARZO 2017

Questioni relative all’attività integrativa di indagine e alla produzione documentale depositata dai Pubblici Ministeri
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 1 MARZO 2017

La Corte d’Assise decide con ordinanza le questioni preliminari sollevate nei termini di cui all’art. 491 c.p.p., procede all’integrazione dell’ordinanza del 4 ottobre 2016, relativa alla costituzione delle parti. Dispone poi lo stralcio, con formazione di un autonomo fascicolo, con riferimento alle richieste avanzate da Claudio Riva, quale rappresentante legale di Riva Forni Elettrici S.p.a.e da Piero Gnudi, Corrado Carruba, Enrico Laghi, quali commissari di Ilva s.p.a. in amministrazione straordinaria. Rigetta, da ultimo, la richiesta di separazione ex art. 18, comma 2, c.p.p. della posizione di Partecipazioni Industriali in amministrazione straordinaria in persona del legale rappresentante
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 17 GENNAIO 2017

La Corte d’Assise di Taranto accoglie l’istanza di rinvio depositata nell’interesse di Partecipazioni Industriali S.p.a., per consentire il perfezionamento dell’accordo ex art. 444 c.p.p.
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 6 DICEMBRE 2016

Rinvio udienza per concessione termine a difesa

UDIENZA DEL 26 OTTOBRE 2016

Repliche dei Pubblici Ministeri alle eccezioni sollevate dal collegio difensivo, modifica del capo di imputazione qq) relativo alle persone giuridiche ed integrazione del capo di imputazione l)
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 12 OTTOBRE 2016

La difesa degli imputati solleva questione di incompetenza funzionale ex art. 11 c.p.p.
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 5 OTTOBRE 2016

Questioni preliminari al dibattimento
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 4 OTTOBRE 2016

Lettura dell’ordinanza della Corte d’Assise sulle questioni afferenti i responsabili civili e le parti civili
DOWNLOAD DOCUMENTO 1 – DOWNLOAD DOCUMENTO 2
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 21 SETTEMBRE 2016

Questione relativa alla estensione della citazione nei confronti del responsabile civile
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 27 LUGLIO 2016

Questione relativa alla nullità della notifica della citazione nei confronti del responsabile civile
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2

UDIENZA DEL 26 LUGLIO 2016  

Legittimità delle costituzioni di Parte Civile: intervento dei difensori delle Parti Civili
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 25 LUGLIO 2016

Questione relativa alla costituzione di parte civile nei confronti degli enti ex D. Lvo. n. 231/2001
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3

UDIENZA DEL 20 LUGLIO 2016

I difensori degli imputati sollevano eccezioni in merito alla ammissibilità delle costituzioni di parte civile
DOWNLOAD DOCUMENTO
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 19 LUGLIO 2016

Questioni relative alla costituzione di parte civile
DOWNLOAD DOCUMENTO 1 – DOWNLOAD DOCUMENTO 2
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4

UDIENZA DEL 18 LUGLIO 2016

Questione di incompetenza funzionale ex art. 11 c.p.p.
DOWNLOAD DOCUMENTO 1 – DOWNLOAD DOCUMENTO 2
DOWNLOAD AUDIO 1 – DOWNLOAD AUDIO 2 – DOWNLOAD AUDIO 3 – DOWNLOAD AUDIO 4 – DOWNLOAD AUDIO 5 – DOWNLOAD AUDIO 6



ILVA: è bastato minacciare uno sciopero, e Di Maio convoca le parti

ROMA – Con una nota inviata alle 17:30 di oggi  il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso noto di aver convocato un tavolo ministeriale a cui parteciperà  il Ministro Luigi Di Maio, fissato per  mercoledì prossimo 5 settembre alle ore 14, per proseguire il confronto sulla cessione della società ILVA. Sono stati invitati a partecipare la direzione aziendale della AM INVESTCO ITALY (società controllata da Arcelor Mittal) , i Commissari dell’ ILVA in Amministrazione Straordinaria,  Corrado Carrubba, Piero Gnudi ed Enrico Laghi , e le organizzazioni sindacali nazionali e territoriali di categoria e confederali: FIM-CISL; FIOM-CGIL; UILM-UIL; USB; UGL Metalmeccanici; FILT-CGIL; FIT-CISL; UILT-UIL; FILCTEM-CGIL; FLAEI-CISL; UILTEC-UIL; UGL CHIMICI; CGIL, CISL, UIL, UGL; Federmanager.

Soltanto un’ora prima della convocazione i sindacati dei metalmeccanici di Cgil, Cisl, Uil e Usb avevano proclamato per l’11 settembre “nel permanere delle condizioni attuali” uno sciopero in tutti gli stabilimenti Ilva per protestare contro la mancata convocazione da parte del Governo. Nella lettera inviata al premier Giuseppe Conte e al ministro dello Sviluppo economico e del lavoro Luigi Di Maio, Fim-Cisl, Fiom-Cgil Uil e Usb scrivono che “le risorse finanziarie sono ormai quasi esaurite e il 15 settembre scade l’amministrazione straordinaria“.

“Dal 6 agosto  attendiamo notizie per la ripresa del negoziato e la valutazione di legittimità da parte del ministero della gara per l’aggiudicazione del gruppo Ilva” – scrivevano i sindacati – “Lunedì 27 agosto  abbiamo unitariamente sollecitato il governo a convocare tutte le parti e ad oggi non abbiamo ancora avuto risposta“. I sindacati, dunque, “nel permanere delle condizioni attuali“, avevano annunciato per l’11 settembre gli “scioperi in tutti gli stabilimenti del gruppo Ilva” e un “presidio al Mise“.

Il 15 settembre si avvicina sempre più, giorno in cui la cassa dell’ Amministrazione Straordinaria si svuoterà e i lavoratori non percepiranno più stipendio. “Aspettiamo che la trattativa riparta sgombra dai dubbi circa la legittimità della gara e con l’obiettivo – dice Rocco Palombella, segretario generale Uilmdi portare a un accordo sindacale a zero esuberi“. Di attesa la posizione della Fiom Cgil : “Vediamo il 5 se ci sono le condizioni per avviare la trattativa e quindi revocare lo sciopero dell’11 settembre”.  Sciopero che  per il momento resta confermato.

 

 




Legambiente: “sospendere lo smaltimento dei rifiuti dell’ ILVA in Sicilia”

Con un comunicato congiunto Legambiente Taranto e Legambiente Augusta chiedono ai commissari dell’ ILVA in amministrazione straordinaria  “di fornire, innanzitutto ai cittadini, tutte le informazioni in loro possesso relative ai rifiuti smaltiti a Melilli e di sospendere la spedizione e il conferimento del polverino nella discarica siciliana“. contestando che “Il trasferimento del polverino da Taranto a Melilli e lo smaltimento nella discarica Cisma riduce gli impatti su una zona, ma irragionevolmente li carica su un’altra altrettanto inquinata e sofferente” , sostenendo che enormi quantitativi “di rifiuti speciali, in particolare di polverino d’altoforno dell’Ilva, vengono trasferite con autotreni e, via mare, con il traghetto Eurocargo Livorno, da Taranto alla discarica Cisma di Melilli in Sicilia, nell’area ad elevato rischio di crisi ambientale Augusta/Priolo/Melilli e Sito di Interesse nazionale ai fini delle bonifiche (SIN Priolo), a partire dal mese di giugno. A tutto novembre 2016 circa 32.000 tonnellate di polverino sono state smaltite nella discarica siciliana


Le ragioni del trasferimento dei rifiuti smaltiti a Melilli,
 come già rivelato nel novembre scorso dal CORRIERE DEL GIORNO lo scorso novembre, viene effettuato da una cordata composta dalla napoletana Grimaldi insieme al Gruppo Campostano di Savona. Rimangono “ancora oscure – sostiene Legambiente  – le ragioni per le quali i commissari straordinari dell’Ilva insistano a portare avanti un’operazione spacciata come transitoria, ma i cui termini effettivi restano ignoti. Né il Ministro dell’Ambiente Galletti nelle sue risposte alle interrogazioni parlamentari e alle domande dei cronisti è riuscito a renderle intellegibili“.

Secondo gli ambientalisti, sarebbero circa 32.000 le tonnellate di polverino smaltite nella discarica siciliana. “Già nell’aprile del 2015 una operazione simile era stata avviata con il trasferimento di una partita di 9.200 tonnellate di polverino direttamente dal porto di Taranto a quello di Augusta, operazione poi sospesa per la forte opposizione della popolazione e l’intervento della magistratura” , scrivono nella  nota inviata alle redazioni, “Il trasferimento del polverino da Taranto a Melilli riduce gli impatti su una zona ma irragionevolmente li carica su un’altra altrettanto inquinata e sofferente”, contesta Legambiente.

nella foto il commissario ILVA Corrado Carruba


Alle proteste per l’inaccettabile e insopportabile operazione
erano seguite da più parti le prese di posizione contrarie allo smaltimento di questi rifiuti speciali nel già martoriato triangolo Augusta / Priolo / Melilli, l’apertura di un’inchiesta della Procura siciliana e le interrogazioni parlamentari. Rispondendo ad una di queste interrogazioni il ministro dell’Ambiente Galletti aveva  affermato che “Relativamente al trasferimento dei materiali provenienti dall’Ilva in una discarica presso Augusta, sulla base delle informazioni che abbiamo acquisito dal commissario Ilva Corrado Carruba per rispondere all’interrogazione, i rifiuti in questione sono stati classificati e caratterizzati dal produttore come rifiuti non pericolosi, prodotti dal trattamento dei fumi. Ad oggi non risulta al mio Dicastero alcuna segnalazione in merito da parte delle competenti autorità di controllo locali, provincia e ARPA. Inoltre la discarica in cui i rifiuti sono stati conferiti è esterna al perimetro del SIN sulla base della cartografia disponibile. Secondo le informazioni fornite dall’Ilva, il materiale per l’esattezza 9.142 tonnellate è stato inviato in Sicilia in via transitoria. È infatti previsto che i rifiuti saranno smaltiti presso il sito Ilva una volta attuato il piano di gestione dei rifiuti aziendali e l’avvio dei nuovi impianti autorizzati in discarica, così com’è stato previsto peraltro nel decreto Ilva del gennaio scorso”.  

Dire  come fa il ministro Galletti  che la discarica Cismaè esterna al perimetro del SIN” non basta  per ridurre l’impatto di un’operazione che rimane insopportabile per il territorio siciliano e, non avendolo peraltro mai creduto,  contestiamo vivamente che lo smaltimento di questi rifiuti speciali sia stato fatto “in via transitoria” per poi essere “smaltiti presso il sito Ilva una volta attuato il piano di gestione dei rifiuti aziendali e l’avvio dei nuovi impianti autorizzati in discarica”. In verità il polverino d’altoforno – a distanza di oltre un anno e mezzo – è ancora qui, sicuramente qui rimarrà e l’operazione ha subito un lungo stop forse solo per il clamore suscitato dalla vicenda con i suoi relativi effetti collaterali.

Gli ambientalisti siciliani fanno notare che la discarica Cisma, dopo aver accolto in questi ultimi mesi,i rifiuti urbani di diverse decine di comuni siciliani vicini e lontani grazie alle ordinanze del presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta,  ha ripreso a ricevere e a smaltire il polverino d’altoforno dell’ILVA. Infatti, da circa un mese partono da Taranto, con spedizioni settimanali, una trentina di autotreni carichi di polverino. I camion vengono imbarcati al porto di Taranto sulla nave “Eurocargo Livorno” della Grimaldi e vengono sbarcati a Catania per poi proseguire su strada diretti alla discarica Cisma. Ogni spedizione ammonta a circa 900 tonnellate. Come emerse sin dal 2015, se  il quantitativo da smaltire fosse rimasto complessivamente di 100.000 tonnellate, i viaggi andranno avanti per molti mesi.  Inspiegabili sono le ragioni per cui chi amministra l’ILVA su mandato del governo ha deciso di scaricare i suoi rifiuti lontano dalla Puglia e in una zona peraltro già gravemente malata. Chi ci guadagna ? Chi ha tutto questo interesse ?

Sarebbe a dir poco incredibile  che  il presidente Crocetta, mentre cerca affannosamente di reperire all’estero e fuori regione chi è disponibile a  prendersi circa 180.000 tonnellate di rifiuti solidi urbani trattati prodotti dai  cittadini siciliani, non fosse a conoscenza che sul suolo siciliano  vengono scaricati rifiuti ben più “indigeribili” ed in quantità così importante.

Non sappiamo se la scelta di operare in questo modo, certamente più complicato e costoso della semplice spedizione via nave direttamente al porto di Augusta, dipenda dal tentativo di sviare l’attenzione per evitare  le proteste che la vicenda sollevò l’anno scorso, oppure anche dall’eco dell’inchiesta della magistratura di Potenza che ha messo in luce le connessioni tra le aziende legate al business, sull’allora commissario dell’autorità portuale e i cosiddetti “furbetti” collegati ad influenti personaggi del Ministero dello Sviluppo Economico i cui interessi ruotavano attorno al porto di Augusta. Non è noto infatti, come raccontano i giornali siciliani, se l’assessore all’ambiente, Croce, quello all’energia e rifiuti, Contrafatto, e lo stesso presidente della Regione Sicilia, Crocetta, siamo a conoscenza di tutto quello che è doveroso sapere e sopratutto se abbiano eventualmente autorizzato l’importazione di questi rifiuti speciali.


Legambiente Taranto e Legambiente Augustachiedono al ministro dell’Ambiente e a tutti color che hanno competenze, ruoli e responsabilità di affrontare davvero, con cronoprogrammi precisi, la partita delle bonifiche di entrambi i Sin per ripararne i guasti e restituire ai cittadini le buone condizioni di salute, di vita e di lavoro a cui hanno diritto“. E bene farebbero la Procura di Taranto e la Guardia di Finanza a dare un’occhiata anche sull’allegra gestione delle commesse affidate dai commissari dell’ ILVA.  Tutto trasparente e regolare ? Secondo fonti bene informate non molto…

nella foto, la sede del Gruppo Campostano di Savona

P.S. una delle aziende interessate a questo “business”, e per la precisione il Gruppo Campostano di Savona ci ha intento una causa risarcitoria per danni, con il chiaro intento di intimorirci, attività e stile che deve essere evidentemente consueto, come hanno sostenuto i magistrati della Procura di Taranto in un processo a loro carico (in cui sono stati assolti)  . Ma i Campostano poverini ignorano che certe intimidazioni non ci preoccupano per nulla. Anzi….Sarà bene che qualcuno gli ricordi che procedimento civile esiste anche l’azione legale per “lite temeraria“. Ed è quella che prossimamente si vedranno recapitare dai nostri legali dinnanzi al Tribunale civile di Roma.

 




Mentre a Milano e Roma si lavora per il salvataggio definitivo dell’ ILVA, a Taranto c’è chi rema contro

CdG panoramica ILVAIl gruppo mantovano della famiglia Marcegaglia  formalizzerà oggi una proposta  che verrà depositata entro le 18 di mercoledì presso il notaio Carlo Marchetti in Milano, sede deputata al deposito delle offerte contenenti le manifestazioni di interesse per l’avvio della procedura di vendita degli asset dell’ILVA.  Tra i potenziali interessati all’operazione di vendita avviata dai tre commissari straordinari Corrado CarrubaPiero Gnudi,  ed Enrico Laghi nominati dal Governo Renzi, compare anche il gruppo cremonese Arvedi il cui interesse della realtà  è ben noto da tempo avendo risposto positivamente anche alla fase di “ricognizione”dell’anno scorso. Nona caso circola ormai da diverse settimane, un ipotetico progetto di integrazione tra le attività dell’acciaierie cremonesi e l’ ILVA.

In queste settimane sono circolati anche i nominati di gruppi di dimensioni più piccole, che potrebbero manifestare il proprio interesse, per poi affiancarsi in una successiva fase di aggregazione attorno ad una cordata di matrice italiana, partecipata dalla Cassa Depositi e Prestiti, composta dal trader Trasteel, di Eusider, e della famiglia Ottolenghi.

Ccc acquisizione ILVAIn questa prima fase, spiegano gli addetti ai lavori, i gruppi ed i potenziali acquirenti che formalizzeranno una manifestazione di interesse saranno attratti soprattutto dalla possibilità di avere accesso alla “data room” di ILVA, che consentirà l’ora di accedere nei dettagli alla valutazione dei numeri e conoscere la reale situazione industriale del colosso tarantino, acquisendo informazioni preziose. Per questo motivo anche l’elenco dei soggetti stranieri è potenzialmente aperto. In questi ultimi mesi sono tre i principali gruppi esteri che avevano manifestato interesse per lo stabilimento di  Taranto e che per questo motivo ci si attende la loro manifestazione di interesse: i coreani di Posco, l’indiana Jindal ed il colosso franco-indiano ArcelorMittal.
Vanno ricordate e tenute ben presenti le dichiarazioni del Presidente del Consiglio Matteo Renzi che ha chiarito e ribadito in un’intervista sulle pagine confindustriali del Sole24Ore, che non consentirà ai competitors stranieri di riuscire a far chiudere l’ILVA,  Noi non accetteremo mai che ILVA sia uccisa dalle lobby di acciaierie di altri paesi. Adesso è aperto il bando, vediamo se – come io credo – ci sarà una cordata vincente. Sono ottimista. Dichiarazioni a cui hanno fatto seguito quelle del ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, durante una trasmissione del programma ‘Uno Mattina’ su Rai Uno, si è manifestato fiducioso sulla possibilità che l’ ILVA possa rientrare a pieno titolo sul mercato “soprattutto, se non esclusivamente, con capitali italianiAnche perché le imprese di altri Paesi si cominciano a preoccupare che torni sul mercato un grande player italiano: questo è il punto, parliamoci chiaro“, e seguite da quelle   del ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi: “Il governo – ha dichiarato la Guidi a Rainews24 – sta continuando a fare quello che ha sempre dichiarato: rimettere velocemente tutto il complesso Ilva sul mercato, rilanciarlo, fare un turnaround complesso e complicato, soprattutto mantenere i giusti impegni sull’aspetto ambientale e rilanciare senza perdere la strategicità di un impianto siderurgico. Questo vale per tutta l’Ilva“.

nella foto Paolo Scaroni con il presidente Putin

nella foto Paolo Scaroni con il presidente russo Vladimir Putin

Così come va tenuta nel giusto conto l’ipotesi di interesse di Paolo Scaroni all’ex amministratore delegato dell’  Eni ed attuale deputy chairman di Rothschild,  manifestata nei giorni scorsi in un “Faccia a Faccia” di Mix24 su Radio 24, il quale ha dichiarato al conduttore Giovanni Minoli di aver incontrato lo scorso 22 gennaio il premier Renzi per parlare dell’ ILVA e si è detto favorevole alla possibilità di guidare una cordata tutta italiana. “Il processo di dismissione dell’ILVA è appena iniziato – ha detto Scaroni  è molto presto per fare ragionamenti intorno all’Ilva. Diciamo che se si creasse una cordata italiana che avesse bisogno di una persona che conosce un po’ il mondo dell’acciaio ci penserei“.

Una soluzione questa che avanza lentamente e si consolida, e che prevederebbe  non solo la partecipazione dello Stato attraverso la Cassa Depositi e Prestiti che agirebbe utilizzando il Fondo Strategico e potrebbe acquisire una pacchetto importante di azioni , seppure di minoranza, per un massimo del 30-40%, che  vedrebbe la partecipazione di diversi gruppi industriali italiani, e delle banche che hanno sinora anticipato garantito i finanziamenti del Governo all’ ILVA di Taranto.
Altra ipotesi di intervento e compartecipazione dello Stato nella cordata, quello del fondo “salva-imprese”, il nuovo strumento creato dal Governo che avrà  proprio la Cassa Depositi e Prestiti come principale sottoscrittore . Il governo conta di avere risorse da destinare a questo fondo sino a 3 miliardi di euro ed affianco alla Cdp vedrebbe la compartecipazione di Poste Vita ed Inail per un 10/15 % dell’investimento complessivo .
CdG confindustria_1Mentre sull’ asse Milano-Roma si lavora al vero salvataggio industriale e gestionale dell’ ILVA, a Taranto c’è ancora chi occupa il proprio tempo a fare polemiche e proteste inutili . E’ incredibile infatti vedere Confindustria Taranto affiancarsi ancora una volta ai sindacati metalmeccanici,  che stanno organizzando una manifestazione simbolica con uno sciopero lampo di 4 ore, della serie “ci siamo anche noi”, dimenticando i “miracoli” finanziari fatti del Governo Renzi per garantire l’occupazione di oltre 14mila famiglie dei dipendenti dell’ ILVA e 300 società dell’ indotto (con ulteriori 5mila addetti) . E’ a dir poco incoerente fare comunicati per ringraziare il lavoro dei deputati tarantini del Pd Pelillo e Vico per l’impegno ed il sostegno apportato al salvataggio dell’ ILVA e delle società fornitrici, e poi scendere in piazza accanto ai sindacati. Se fosse dipeso dai sindacalisti, ambientalisti ed imprenditori locali, a quest’ ora lo stabilimento siderurgico di Taranto sarebbe già chiuso e fallito e la città in “fiamme”, ovvero sarebbe scoppiata una vera e propria insurrezione popolare.

nella foto Fabio Riva, attualmente detenuto in carcere

nella foto Fabio Riva, attualmente detenuto in carcere

Altrettanto imbarazzante la posizione della Confindustria nazionale e della Federacciai, sempre pronti a difendere e “proteggere” il Gruppo Riva, ed a elargire pagelle di insufficienza al Governo, ai vai Commissari nominati ed al management dell’ ILVA in amministrazione straordinaria, dimenticando la mancata, o meglio omessa  “ambientalizzazione” degli impianti dello stabilimento tarantino da parte della famiglia Riva nel corso della sua ventennale gestionale, coronata da un’evasione fiscale di oltre 2 miliardi di euro, accertata dalla Guardia di Finanza. Unica voce “solitaria” nell’imprenditoria (quella “vera”) il Gruppo Amenduni, che era socio al 10% del Gruppo Riva, e che da anni ha intrapreso non poche azioni legali di ogni genere nei confronti dei Riva.

La vera fase conclusiva della crisi dell’ ILVA sta per partire, ed una cosa è certa: nessuno dei cosiddetti “imprenditori” di Taranto vi parteciperà. Tutti gli “addetti ai lavori” preferiscono restare dei “prenditori“, cioè soltanto dei fornitori, cercando di portare a casa le proprie commesse e se possibile i crediti maturati sinora. Per le ragioni ormai ben note a tutti e soprattutto perché nel corso degli anni, nella storia dello stabilimento siderurgico tarantino, nessuno ha mai conquistato con i fatti un minimo di attendibilità. Ma di tutto questo, noi non ci meravigliamo.



Il ministro Guidi firma il bando: ora l’Ilva è ufficialmente in vendita

CdG Federica Guidi

nella foto il Ministro Federica Guidi

Come  anticipato l’ ILVA dovrà essere messa in vendita entro il prossimo giugno.  Il ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, ha firmato questa sera il decreto che autorizza la cessione del complesso siderurgico di Taranto  e l’avvio delle procedure per il trasferimento delle aziende che fanno capo alle società del gruppo attualmente in amministrazione straordinaria. Con il semaforo verde da parte del Mise, si avvia l’esecuzione del programma di cessione dei complessi aziendali dell’ ILVA predisposto dai tre commissari Piero Gnudi, Corrado Carruba ed Enrico Laghi, che avrà una durata fino a 4 anni.  Entro il 30 giugno 2016, quindi, ci sarà l’aggiudicatario del bando; mentre  la cessione degli asset sarà completata entro i 4 anni .

Prende quindi di fatto piede il programma che era stato annunciato dal ministro Guidi in un’intervista a Repubblica, solo pochi giorni fa,  dopo mesi di percorsi confusi e contraddittori, durante i quali prima si era ipotizzata l’idea del “privato”, poi quella della “nazionalizzazione”, per poi decidere di tornare sul mercato. Si è quindi escluso il cosiddetto “spezzatino” dell’acciaieria e non si è escluso l’intervento in cordata di gruppi italiani, mentre quasi certamente nascerà una “newco” con la possibile partecipazione in minoranza della Cassa depositi prestiti, controllata dal Ministero dell’Economia.
CdG sede ilva

Domani mattina verrà pubblicato – sulla stampa nazionale e internazionale – il bando per le manifestazioni di interesse “al fine di consentire – riporta una nota del ministero – l’espletamento delle relative procedure entro il termine del 30 giugno 2016”, come previsto dal decreto-legge approvato dal Consiglio dei ministri il 4 dicembre e che da giovedì passerà al vaglio delle commissioni Ambiente e Attività produttive della Camera per la conversione in legge. Il programma di cessione, predisposto dai commissari Ilva, Piero Gnudi, corrado Carruba ed Enrico Laghi, avrà una durata di quattro anni”

Gli acquirenti dell’ ILVA dovranno quindi farsi avanti entro i  prossimi trenta giorni, secondo quanto previsto dal decreto . Successivamente partirà la procedura di approfondimento delle proposte presentate che scadrà il 30 giugno. Tra i nomi è tornato in auge negli ultimi giorni quello della multinazionale dell’acciaio Arcelor-Mittal, che già un anno fa avevano manifestato  interesse a rilevare lo stabilimento siderurgico di Taranto, a condizione che venissero esentati da qualsiasi coinvolgimento nei noti problemi giudiziari e ambientali. Torna a circolare anche questa volta il nome della Arcelor-Mittal fra i pretendenti che dovrebbe farsi avanti insieme a una cordata con la Cassa depositi e prestiti e altri nomi di imprenditori italiani: Arvedi, Amenduni (già socio dei Riva, con cui era in contrasto anche legalmente), Marcegaglia. All’ eventuale acquisto dell’ILVA sarebbe interessato anche un gruppo svizzero.

CdG Renzi

nella foto, il premier Matteo Renzi

Resta accesa, però, la discussione sulla mossa del governo che ha letteralmente “spiazzato” Confindustria Taranto e diviso fra di loro i sindacati. Il premier Matteo Renzi alla vigilia della decisione del ministro Guidi, polemizzando con quel “partito anti-Ilva” che allinea nell’Unione europea e lanciando un vero e proprio altolà ai “maestrini” di Bruxelles,  in un’intervista ha commentato “che qualcuno amerebbe veder chiudere Taranto è cosa nota: ma non lo accetteremo” . Secondo Flavio Tosi il sindaco di Verona  “il decreto del Governo che punta a vendere l’ILVA di Taranto è una sorta di esproprio proletario di stampo sovietico. Quando il decreto arriverà a Montecitorio, faremo sentire la nostra voce. Siamo in totale disaccordo con l’intento del governo. Dopo sette salvataggi pasticciati dell’azienda, si è arrivati – ha aggiunto Tosia una soluzione, si fa per dire, che riporta il Paese alla non rimpianta Unione Sovietica, dove lo Stato spossessa il privato di una sua legittima proprietà . Proprio un bel biglietto da visita per chi dall’estero volesse investire sulla nostra siderurgia. Così si svenderà per pochi euro, se non anche gratis, alle solite cordate all’italiana, tipiche di certe pessime privatizzazioni, fenomeno tristemente noto nel Belpaese“.

Sul fronte sindacale continuano le divisioni sulla decisione del governo.

 In linea con Tosi   il segretario nazionale della Uilm Rocco Palombella: “Il processo di accelerazione di vendita o privatizzazione dello stabilimento creerà non poche difficoltà da un punto di vista degli assetti industriali. Si rischia di svenderla. Se non è in grado lo Stato stesso di farsi carico dell’azienda, come può farlo un privato? Un anno fa  i possibili acquirenti volevano garanzie  – dice Palombellae ad oggi la situazione non è cambiata, anzi è peggiorata: si è fermato l’altoforno numero 5 (il più grande, garantiva il 40 per cento della produzione), non ci sono stati i processi di ambientalizzazione necessari e ad aggravare tutto questo c’è stato anche il blocco degli 1.2 miliardi dei Riva che dovevano servire al risanamento. Ci auguriamo solo che non ci sia nè un ridimensionamento produttivo, nè una riduzione dei livelli occupazionali – ha concluso Palombella e soprattutto, l’ambientalizzazione dello stabilimento che è la parte più importante per poter dare una prospettiva allo stabilimento.”

Di parere contario e quindi a foavore della decisione del Governo Renzi,  la Fim Cisl che si è sempre dichiarata contraria a qualsiasi processo, vero o presunto, mascherato o no, di “nazionalizzazione”.  “Ci auguriamo  che ci sia capacità di selezione da parte del governo di soggetti con reali intenzioni di investimento e rilancio – dice il segretario generale nazionale Marco Bentivogli servono soggetti industriali che si occupino realmente del futuro di ILVA perchè la crisi dopo il sequestro è costata non solo dieci miliardi di euro, ma anche un’ambientalizzazione che si è fermata e la perdita di metà della capacità produttiva fissata dall’Aia, circa 4 mln di tonnellate“.

 




ANCE Taranto in perfetta sintonia con l’azione parlamentare governativa

Antonio Marinaro

nella foto Antonio Marinaro, presidente ANCE Taranto

ANCE Taranto interviene sul tema”Ilva Taranto, ambientalizzazione e bonifiche. A che punto siamo?”  a latere dell’interessante incontro organizzato dal Partito Democratico di Taranto con una propria nota . Secondo Antonio Marinaro presidente della sezione Costruttori Edili di Confindustria Taranto “Innanzitutto va dato atto alla politica territoriale che, almeno in questo caso, l’approfondimento in questione raggiunge l’obiettivo di informare compiutamente l’opinione pubblica in generale e il mondo produttivo in particolare sullo stato dell’arte della complicata vicenda tarantina ” sottolineando che, “dall’incontro viene fuori una politica sicuramente più attenta al territorio di competenza che dimostra finalmente operatività e pragmatismo. Un’iniezione di motivato ottimismo che non può che fare bene ad un territorio che da tempo cerca stimoli nuovi e soprattutto concretezza“.

Dall’incontro che ha visto la partecipazione di ben quattro parlamentari e tra il pubblico gli esponenti del mondo economico e produttivo e significative rappresentanze degli enti locali, la consapevolezza dell’unicità della vicenda-Taranto e del relativo straordinario impegno necessario, a tutti i livelli istituzionali, per la sua comprensione e quindi risoluzione. “Una vera e propria sfida che –  secondo ANCE Taranto  – deve poter contare su un territorio coeso e forte nella gestione delle inevitabili difficoltà. Gli interventi del Commissario per le Bonifiche Vera Corbelli e di uno dei Commissari dell’Ilva, Corrado Carruba, hanno dimostrato competenze approfondite e anche realismo nei confronti delle complicate situazioni che tocca loro affrontare. Competenze che danno sicuramente coraggio a questo territorio e inducono ad abbandonare posizioni pessimistiche

Schermata 2015-10-27 alle 04.07.02

Se resta in piedi, in tutta la sua emergenza, la questione finanziaria per coprire le spese della ingente opera di bonifica e ambientalizzazione” – continua la nota –  è anche vero che ANCE Taranto si ritrova in perfetta sintonia con l’azione parlamentare governativa avendo già nei mesi scorsi avviato un’azione di sollecitazione nei confronti del Commissario Vera Corbelli che sta svolgendo un’azione meticolosa e competente. Sollecitazione rinnovata nell’incontro di ieri dai parlamentari della maggioranza di governo a fare presto e bene. Il tempo è, ” conclude la nota dell’ ANCE Taranto ” il fattore che farà la vera differenza. Accorciare i tempi, riconsegnando al più presto ai cittadini un territorio tutelato con il contributo del mondo economico locale, sarà l’impegno decisivo per tutti“.

 




Palazzo Chigi. Vertice per la conversione del decreto “salva ILVA”: 200 milioni in arrivo da Banca Intesa Sanpaolo

di Marco Ginanneschi

 Matteo Renzi ha tenuto ieri alla Presidenza del Consiglio dei Ministri,  un vertice su Taranto a cui hanno partecipato oltre al premier, il suo consigliere economico Andrea Guerra , il sottosegretario alla presidenza del consiglio Graziano Delrio, i ministri competenti, ed i massimi vertici di Cassa Depositi Prestiti  e cioè il presidente Franco Bassanini e l’amministratore delegato Giovanni Gorno Tempini. Al vertice  che è durato per oltre due ore, erano presenti anche i commissari straordinari dell’ ILVA Andrea LaghiCorrado Carruba e Piero Gnudi . Da segnalare la totale assenza della “politica” tarantina al vertice dedicato al capoluogo jonico.

CdG RenziAll’uscita dal vertice nessuno dei partecipanti ha rilasciato dichiarazioni ufficiali ai cronisti presenti a Palazzo Chigi, ma fonti interne al  Governo hanno raccontato di un Renzi perfettamente consapevole e preoccupato della drammatica situazione occupazionale, economica e sociale presente a Taranto, e desideroso di comprovare l’intento del suo governo di trovare una soluzione che tuteli i lavoratori e le imprese dell’indotto dello stabilimento di Taranto , fortemente preoccupati e disperati per lo stop dei pagamenti seguito all’ammissione in amministrazione straordinaria dell’ ILVA. E’ previsto per la prossima settimana l’adozione di un emendamento del Governo al proprio decreto, per evitare il rischio che l’attuale situazione drammatica possa diventare una vera e propria “bomba” sociale ed economica, alle porte delle elezioni regionali in Puglia. Un punto fermo discusso nella riunione di palazzo Chigi, e ritenuto come un punto cardine indiscutibile, il completo adempimento delle prescrizioni Aia così come come contemplato dal decreto del Piano Ambientale ( marzo 2014).

I commissari straordinari dell’ ILVA hanno informato il premier,  della riapertura da parte di Banca Intesa Sanpaolo della linea di fido, che aumenterebbe con altri 200 milioni di credito e che verrà concesso entro la prossima settimana. Tale decisione dei banchieri di  Intesa Sanpaolo  è arrivata dopo una riunione svoltasi lunedì scorso a cui erano presenti anche i rappresentanti delle altre due banche (Banco Popolare ed Unicredit) creditrici dell’ILVA.

CdG Intesa SanpaoloIl motivo trainante che avrebbe indotto i banchieri di  Intesa Sanpaolo a concedere ulteriore credito al colosso siderurgico tarantino in difficoltà, sarebbe stata proprio la determinazione politica del Governo Renzi ad individuare in breve tempo una soluzione definitiva per il progetto di risanamento del colosso siderurgico italiano . Anche la Cassa Depositi Prestiti e il Ministero dell’Economia che controlla all’80% la Cdp,  starebbero lavorando per concedere un ulteriore prestito di altri 200 milioni garantito dallo Stato, per consentire la necessaria liquidità amministrazione straordinaria dell’ ILVA.

La nuova linea di credito di quattrocento milioni concessa all’ ILVA consentirebbe solo per qualche mese un pò di liquidità di cassa in più ,  in attesa dello startup nella “newco” (la nuova società n.d.r.) che affitterà gli stabilimenti ILVA di Taranto, e della società   di servizio per la patrimonializzazione e ristrutturazione delle imprese prevista dal decreto Investment Compact, che dovrebbe debuttare entrando nella “newco” dell’ILVA. Newco che dovrebbe acquisire o rilevare in affitto gli stabilimenti ILVA, ed in particolare quello di Taranto.

Secondo alcune indiscrezioni trapelate dopo il vertice di Palazzo Chigi,  esiste il rischio di incorrere in una possibile infrazione europea per gli evidenti aiuti di Stato, che sono vietati dall’ Unione Europea, per la quale il Governo Renzi pensa di poter superare tale problema, in quanto che il finanziamento verrebbe utilizzato per degli investimenti nello stabilimento di Taranto, caratterizzati da una forte innovazione.

L’ILVA non ha ancora una prospettiva chiara di medio termine – ha commentato il Sen. Massimo Mucchetti (Pd) presidente della commissione industria del Senato – che può venire solo dalla definizione del soggetto che avrà la responsabilità della gestione industriale e commerciale “




I I Commissari straordinari dell’ ILVA incontrano le istituzioni

Dopo appena una settimana dell’avvenuta nomina del Governo Renzi i Commissari dell’ ILVA in amministrazione straordinaria Corrado Carruba ed Enrico Laghi, senza il terzo commissario Piero Gnudi rimasto bloccato a Roma da una fastidiosa indisposizione febbrile, hanno incontrato – come annunciato dal Corriere del Giorno – il prefetto di Taranto Umberto Guidato, il sindaco Ippazio Stefàno e persino l’arcivescovo di Taranto Mons. Filippo Santoro stranamente sempre molto attento e  “presente” nelle vicende dell’ ILVA.

I commissari dell’ ILVA confermando quanto già emerso nel precedente vertice sindacale a Roma di martedì hanno confermato e manifestato il proprio impegno a reperire le risorse finanziarie necessarie a garantire gli stipendi per i lavoratori della aziende in appalto, garantendo gli stipendi di gennaio ai dipendenti dell’ ILVA, garantendo il proprio impegno per lo sblocco dei depositi giacenti presso la società pubblica Fintecna, come aveva dichiarato Giovanni Gorno Tempini, amministratore delegato della Cassa Depositi e Prestiti in occasione della sua audizione dinnanzi alla Commissione Industria del Senato, ed auspicando il “rientro” al più presto possibile dei 1.200 milioni di euro sequestrati dalla procura della Repubblica di Milano alla famiglia Riva in conseguenza del procedimento per “frode fiscale”.

Dopo un incontro interno allo stabilimento siderurgico con i dirigenti e le prime linee di stabilimento, i Commissari hanno incontrato i custodi giudiziari dello stabilimento, ed il presidente della delegazione tarantina di Confindustria , Vincenzo Cesareo, al quale Carruba e Laghi hanno manifestato ancora una volta la speranza in un celere riallineamento delle criticità collegate alla forniture ed alle tensioni occupazionali e finanziarie presenti nell’indotto del siderurgico di Taranto.

I Commissari rifacendosi a quanto era già emerso in occasione dell’ audizione  al Senato del Commissario Straordinario Gnudi, hanno ribadito che la procedura di amministrazione straordinaria nel rispetto ed attuazione della vigente  normativa, tenendo conto anche delle proposte di emandamento al testo del D.L. 5 gennaio 2015 n.1, garantisce i pagamenti legati alle nuove forniture anche nella prospettiva delle risorse finanziarie che, secondo quanto previsto, potranno essere disponibili. Con riferimento alla situazione debitoria precedente con le aziende dell’indotto ed appalto ILVA, i Commissari hanno confermato ed assicurato la loro disponibilità ad identificare delle soluzioni che possano garantire la stabilità finanziaria delle imprese e lavoratori locali