MENU
17 Luglio 2024 12:32
17 Luglio 2024 12:32

complotto Eni

Cronaca Giudiziaria | Cronaca Lombardia |
La settimana scorsa Amara è stato già rinviato a giudizio  in un’altra vicenda connessa ai suoi interrogatori un merito alla loggia Ungheria ed al complotto Eni: a seguito della richiesta dei pm Stefano Civardi e Monia Di Marco la Gip Angela Minerva del Tribunale di Milano lo ha mandato a processo, per rispondere dell’accusa di avere prima del 17 febbraio 2020  filmato in Procura con una microcamera nascosta il 25 gennaio 2020, consegnandone dopo almeno una pagina dei propri allora segretissimi verbali su “loggia Ungheria” e “Eni” al suo sodale Vincenzo Armanna.
4 Dicembre 2023
In precedenza Amara si era giocato con esito positivo la carta dell’incompetenza milanese in un altro procedimento collegato al “falso complotto Eni”. Dopo il rigetto la prossima mossa a disposizione della difesa di Amara , è quella di ricorrere alla procuratore generale della Corte di Cassazione
6 Luglio 2022

Cerca nel sito