“Sapor di storia” ciclo di appuntamenti e cene nei palazzi storici rappresentativi di Taranto

CdG valentina de palma

nella foto, la chef Valentina De Palma

Verrà presentato domani a Taranto  nel Salone degli Specchi a Palazzo di Città il progetto “Sapor di storia” ideato e curato dall’associazione Ei.Em.Eventi in collaborazione con la nota chef  Valentina De Palma, iniziativa che  si struttura in un ciclo di appuntamenti nei palazzi storici più belli e rappresentativi del Centro storico di Taranto, articolati in cene a tema e percorsi tematici tra ipogei e bellezze nascoste. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di animare, popolandolo, il Borgo antico, cioè la città vecchia,  attraverso la realizzazione di appuntamenti che hanno quale fine l’aggregazione sociale, nonché la promozione delle tradizioni enogastronomiche e l’accesso e diffusione della conoscenza dei luoghi che raccontano la storia di Taranto tra vicoli, usanze e meravigliosi scorci di vita passata.

nella foto lo storico Giovanni Guarino

nella foto lo “storico” tarantino Giovanni Guarino

Le visite si realizzeranno attraverso percorsi tematici caratterizzati da momenti di “teatralizzazione” e narrazione dei luoghi sede dell’evento ad opera dello storico Giovanni Guarino. Le cene, invece, avranno tutte un tema comune: la rivisitazione, in chiave moderna, delle pietanze tipiche della tradizione rese speciali attraverso contaminazioni socio-gastronomiche. Un mix tra tradizione e innovazione, tra cucina nostrana e cucina internazionale, ad opera di Valentina De Palma.

Schermata 2016-05-05 alle 09.51.49

Il primo appuntamento è per venerdì, 13 maggio, nell’ex Caserma Rossarol ed avrà come tema culturale “San Francesco e il lupo di Gubbio“. Si narra che un giorno Francesco, recatosi in visita a Gubbio, trovò ad accoglierlo una cittadina deserta e in preda al terrore provocato dai feroci attacchi di un lupo famelico. Conoscendo Francesco e le sue opere, i cittadini chiesero al Santo di intervenire per aiutarli. Francesco accettò e recandosi nella foresta incontrò il lupo il quale, a seguito dell’incontro, smise di terrorizzare i cittadini di Gubbio e con loro iniziò una pacifica ed amorevole convivenza. La narrazione oggetto dell’evento verrà raccontata in una chiave per niente convenzionale. Ovvero, secondo la visione e la condizione del Lupo. Faranno seguito come “locations” il Chiostro di S. Chiara presso il Tribunale dei minori, il Museo Diocesano, Palazzo Galeota, Palazzo Pantaleo,  Universitá ex Caserma Rossarol,  la sede della Soprintendenza Archeologica, Palazzo Amelio.

Il programma prevede aperitivo di benvenuto, intrattenimento culturale e cena con degustazione dei prodotti tipici del territorio. Il tema gastronomico  sarà un  menù medievale cioè la rivisitazione, in chiave moderna, delle pietanze e dei cibi dell’epoca in cui visse il Santo, preparati con cura da Valentina De Palma attraverso l’utilizzo dei prodotti tipici del territori .

Per maggiori informazioni e prenotazioni è stato previsto un sito internet: www.sapordistoria.it




Partono i lavori preparatori del piano specifico per l’Isola

Il Presidente della Commissione Assetto del Territorio, Consigliere Comunale Emanuele Di Todaro, ha convocato per questa mattina una riunione,  su espressa indicazione del Sindaco Ippazio Stefàno,con tutti i componenti della Commissione, allargata ai Capigruppo Consiliari, al Dirigente della Direzione Pianificazione urbana, Arch. Silvio Rufolo, all’Assessore competente, arch. Cosima Lorusso e al Dirigente Risanamento Città Vecchia, Arch. Cosimo Netti. Al centro dell’incontro  la Città Vecchia, alla luce dei contenuti del recente Decreto Legge 1/2015 recante “Disposizioni urgenti per l’esercizio di imprese di interesse strategico nazionale in crisi e per lo sviluppo della città e dell’area di Taranto“, per discutere ed elaborare un piano specifico di interventi per la valorizzazione culturale dell’isola. Il Sindaco infatti, vuole essere informato di ogni step che porterà alla elaborazione di un progetto conclusivo. “Sarà cura di questa Commissione – assicura il Presidente della commissione – nel rispetto dei tempi indicati nella nota che si riscontra, fornire le risultanze del confronto avvenuto” .

In esito della riunione, “la Commissione– riferisce Di Todaro al Sindaco – ha deciso che la materia verrà approfondita in tutti i suoi aspetti, fermo restando il perseguimento degli obiettivi culturali, commerciali, attrattivi ed abitativi e di quanto già predisposto negli anni pregressi con le opportune integrazioni“. L’idea è aprire un’area di confronto sulle scelte strategiche e operative con il coinvolgimento degli organismi facenti parte del partenariato sociale (Camera di Commercio, Confindustria, Curia Arcivescovile, Marina Militare, ANCE) che contribuiranno alla elaborazione del piano specifico per l’Isola, all’individuazione delle priorità e degli obiettivi da perseguire.