Referendum. L’ambasciatore USA per il Sì : “Se vince il No passo indietro”

Referendum. L’ambasciatore USA per il Sì : “Se vince il No passo indietro”

Per la nota agenzia di rating americana Fitch. “Se ci fosse un voto ‘no’, lo vedremmo come uno shock negativo per l’economia e il merito di credito italiano”

Se al referendum sulla riforma della Costituzione vincessero i “No” l’Italia farebbe “un grosso passo indietro“. Lo ha dichiarato  l’ambasciatore americano a Roma, John R. Phillips che ha  così annunciato il suo sostegno a favore del “” al referendum sulle riforme.

schermata-2016-09-13-alle-19-47-26

“Un grosso passo indietro”. Secondo l’ambasciatore USA, Philips,“quello che serve all’Italia è la stabilità e le riforme assicurano stabilità, per questo il referendum apre una speranza“. Parlando ad un convegno del centro di studi americani sulla Brexit, l’ambasciatore Usa ha aggiunto che “molti Ceo di grandi imprese Usa guardano con grande interesse al referendum”, per capire quale sarà il contesto italiano per il loro investimenti. Per questo, ha concluso, la vittoria del sarebbe una speranza per l’Italia, mentre se vincesse il ‘No’ sarebbe un passo indietro“.

CdG Fitch ratings

 

“Rischio shock”. Nel dibattito sul referendum interviene anche l’agenzia di rating Fitch. “Se ci fosse un voto ‘no’, lo vedremmo come uno shock negativo per l’economia e il merito di credito italiano”, ha dichiarato Edward Parker il responsabile rating sovrani per l’Europa e il Medio Oriente, .

Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?