MENU
12 Luglio 2024 20:13
12 Luglio 2024 20:13

La figlia del marò Latorre diventa paracadutista

Si è svolta a  Montemesola in provincia di Taranto la cerimonia durante la quale sono stati consegnati l brevetto paracadutisti . Fra i quattro nuovi parà vi anche Giulia Latorre, figlia del Marò Massimiliano. La cerimonia è stata curata da Francesco Cardone, presidente provinciale di Taranto dell’associazione nazionale paracadutisti d’Italia .

Alla cerimonia, iniziata osservando un minuto di silenzio per tutti i militari caduti in guerra, e con la lettura della preghiera del paracadutista, hanno partecipato autorità civili, religiose e militari,  fra cui l’ Ammiraglio Potenza, pilota e paracadutista, ex comandante della base aerei di Grottaglie della Marina Militare; il Tenente di Vascello, ingegner Stefano Bonelli. Presenti inoltre e addetti alla consegna dei brevetti, l’assessore Comunale Santoro, in rappresentanza del sindaco e la professoressa Maria Grazia Blasi in rappresentanza della scuola.

Una cerimonia ristretta e poco pubblicizzata, per evitare che si trascendesse in discorsi delicati, data la presenza della giovane Latorre. I quattro neo-paracadutisti  che stamattina hanno ottenuto ufficialmente il brevetto, hanno dato grande prova di determinazione e senso di appartenenza alla bandiera, ed auspicano di entrare a far parte delle forze armate.

Il presidente Francesco Cardone ha spiegato quanto sia importante questo brevetto, che è stato per questi ragazzi, frutto di immensi sacrifici e prove da superare, senza aver ottenuto sconti da nessuno. “Altre prove vi attenderanno dopo l’eventuale arruolamento nelle FFAA siate pronti quindi a superarle con coraggio, responsabilità e consapevolezza, sicuri di fare sempre la volontà del popolo italiano tramite i suoi rappresentanti” ha detto Cardone, rivolgendosi ai ragazzi., che ha raccontato di avere avuto la scorsa settimana un colloquio telefonico con Massimiliano Latorre, orgogliosissimo di sua figlia Giulia, il quale avrebbe tanto voluto esserci per consegnarle lui stesso il brevetto. “Per ovvie ragioni di salute, non ha potuto presenziare, ma ci teneva tantissimo”.

Lo stesso Massimiliano Latorre, ha raccontato telefonicamente a Cardone, che avrebbe voluto condividere questa sua gioia con il collega e amico Salvatore Girone, ancora in India.  La cerimonia, e tutti i presenti, autorità civili, militari e religiose, ha voluto testimoniare, oltre che il senso di appartenenza alla bandiera, anche la vicinanza dell’intera associazione, anche a nome del presidente nazionale Gen. Giovanni Fantini, ai nostri due Marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, e alle rispettive famiglie, oltre che a sostenere i neo paracadutisti ad affrontare con fiducia e coraggio il loro futuro, per il quale è auspicabile, arrivino presto a portare anche le ‘stellette’ militari.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

Articoli Correlati

Giacomo Bozzoli fermato nella sua villa a Soiano del Lago, era latitante da 11 giorni
L'ultima assoluzione per l'ex pm Palamara e per il magistrato Fava
L' ex Dg di Asset Puglia, Elio Sannicandro a processo per corruzione e turbativa d' asta
Vasta operazione "Assedio" della Dia a contrasto della criminalità mafiosa
Il blitz della DIA ad Aprilia sotto i riflettori della commissione parlamentare Antimafia
Corruzione, ecco perchè hanno arrestato il generale dei carabinieri Oreste Liporace e l’imprenditore Ennio De Vellis
Cerca
Archivi
Ok da Commissione Ue a prestito ponte da 320 milioni per Acciaierie d' Italia (ex Ilva)
Giorgio Armani compie 90 anni, festa a sorpresa in azienda
Giacomo Bozzoli fermato nella sua villa a Soiano del Lago, era latitante da 11 giorni
Accordo da 450 milioni di euro tra BEI e Poste Italiane per promuovere digitalizzazione, automazione dei servizi e efficienza energetica
L'ultima assoluzione per l'ex pm Palamara e per il magistrato Fava

Cerca nel sito