Il Taranto raggiunge il 3° posto in classifica. E Favo mette a tacere i pettegolezzi della stampa semiclandestina

Il Taranto raggiunge il 3° posto in classifica. E Favo mette a tacere i pettegolezzi della stampa semiclandestina

Una vittoria voluta ed inseguita quella del Taranto in una partita sicuramente poco spettacolare, quella giocata allo stadio Iacovone, sempre più vuoto nonostante le varie campagne promozionali per attirare il pubblico, che è sempre più lontano dalla società e dirigenza rossoblù. La squadra allenata da Favo conquista punti importanti per la classifica che si riporta nella parte alta classifica raggiungendo il Bisceglie al terzo posto, vincendo contro un avversario scontroso come la  Gelbison formazione che soltanto nella prima frazione di gioco si è dimostrata pericolosa . La cronaca della gara nel primo tempo ha offerto sicuramente poche azioni degne di nota, ma il Taranto nel secondo tempo è sceso in campo molto motivato ed ha vinto la partita con Gabrielloni il proprio “rapinatore” d’area , schierato questa volta sin dal primo minuto con un inedito attacco a tre punte.

L’ azione del goal. D’Avanzo al 9′ del secondo tempo batte molto bene un corner, per Pambianchi che gira di testa la palla servendola all’ottimamente appostato Gabrielloni   che realizza  con il solito colpo di testa .  Al 47′ nei minuti di recupero il neo entrato Gaeta (al posto di Genchi) , effettua al volo un diagonale deviato in  tuffo da Spicuzza ma Giglio a porta sguarnita calcia clamorosamente fuori la palla del possibile 2-0 per il Taranto, che al 95′ si aggiudica la posta in palio.

Al termine della gara, l’allenatore del Taranto Massimiliano Favo si è presentato in sala stampa commentando con molta serenità  la partita. “ Abbiamo vinto meritatamente questa partita , risultando un po’ contratti nel primo tempo , facendo meglio nel secondo tempo. Siamo contenti di questa vittoria e , comunque , sappiamo di essere obbligati a vincere sempre.”   A questo punto sono iniziate le “comiche” dei giornalisti in sala stampa, im quali si erano messi d’accordo di non fare domande all’allenatore rossoblù, il quale educatamente ha salutato  e se ne è andato. E questa volta, la società rossoblù ha risponde con la dovuta fermezza, e quindi per decisione della dirigenza i giocatori rossoblù che erano stati preannunciati per le solite interviste di rito,  non sono stati mandati in sala stampa . E noi, incredibile, ma vero, per la prima volta nella stagione, siamo assolutamente d’accordo con questa decisione.

Fanno solamente ridere affermazioni come quelle presenti sul web dove abbiamo letto in serata qualcuno scrivere di “assordante silenzio della stampa locale che non rivolge domande al tecnico tarantino” e che “da parte dei giornalisti è stato un gesto che mai come stavolta ha coinvolto tutta la categoria in maniera univoca e congiunta” , o raccontare che “tutti gli inviati e corrispondenti presenti non rivolgono alcuna domanda al tecnico del Taranto, destando la sorpresa generale“. Inviati ? Corrispondenti ? Ma di quale quotidiano o tv nazionale o regionale  stiamo parlando ?  Ma di cosa parlano e scrivono ???

Forse certi “signori” farebbero bene a ricordare che il lavoro di un giornalista o aspirante tale, cioè quello degli operatori dell’informazione, è soltanto quello di informare i lettori, cercare protagonismo, dettare legge o spacciare per notizie ipotesi e fatti privi di fondamento, come è stato confermato dal comportamento del presidente Campitiello dinnanzi alle telecamere “amiche” dello sponsor Studio 100 che nell’intervallo con un proprio intervistatore ha cercato, intervistandolo, di alimentare la polemica sulla presunta panchina del Taranto “traballante”. Panchina che ci risulta ben solida, e che gode della fiducia del suo presidente. Qualcuno leggendo questo nostro commento probabilmentenon crederà ai propri occhi. State tranquilli, non abbiamo assolutamente cambiato idea sulla società.  Siamo solo e soltanto convinti sulla serietà e sportività di mister Favo. Che non abbiamo mai messo in discussione .

TARANTO –GELBISON  1- 0

TARANTO FC  (4-2-3-1)Borra,  Cicerelli ,Porcino, Marsili, Pambianchi, Ibojo, Gabrielloni, Vaccaro , Genchi, D’ Avanzo,  Giglio

In panchina: Mirarco, Prosperi, Coalntoni, Russo, Mignogna, Tarallo    All. Favo

GELBISON (4-3-3): Spicuzza, Gala, Consiglio, Manzillo, Pastore, Criscuolo, Bovi, Tricarico, Varriale, Tulimeri, Marmoro

In panchina: Peschechera, Marchesano, Di Filippo, Monzo, Grimaudo, Maiese, Iorio, Rocco, Sica    All. Logarzo

Arbitro :   Jounnes di Torino (ass.ti: Basile di Chieti – Micaroni di Pescara)

Marcatori:  9° s.t.  Gabrielloni (Taranto)

Ammoniti: D’Avanzo (Taranto); Pastore, Criscuolo, Manzillo (Gelbison)

 

Angoli   :  3 Taranto  ,  2  Gelbison

Spettatori : 1.500 circa (dei quali 1149 abbonati )

 

Schermata 2015-01-12 alle 00.57.38

 

 

 

 

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?