MENU
4 Ottobre 2022 06:09
4 Ottobre 2022 06:09

Il ministro Giannini inaugura polo scientifico tecnologico al «Magna Grecia» di Taranto a Paolo VI

Il ministro Stefania Giannini sarà oggi a Taranto alle 17 per l’inaugurazione  con il taglio del nastro che si terrà nella sede del polo scientifico tecnologico «Magna Grecia» al quartiere «Paolo VI» , struttura  di eccellenza scientifica , che verrà gestita da un’Ats cioè un’ associazione temporanea di scopo, costituita da Università di Bari «Aldo Moro», Politecnico di Bari, Consiglio Nazionale per le Ricerche (CNR)   e l’Arpa Puglia, la quale sarà attiva nel settore ambientale e affronterà i seri e gravi problemi che riguardano la città di Taranto. Questo progetto è stato avviato sei anni fa nel 2008, attraverso la sottoscrizione di un protocollo d’intesa nell’ambito della Programmazione Strategica di Area Vasta Tarantina, tra il Comune di Taranto, la Provincia di Taranto, il Politecnico di Bari, l’Università degli Studi di Bari, l’Arpa Puglia, il Cnr, la Confindustria, Camera di Commercio, l’Asl, il Consorzio Asi,  che ha identificato successivamente nel Politecnico e nell’Università di Bari i “traini” portanti del nuovo centro d’eccellenza.

Schermata 2014-10-21 alle 11.19.25Il progetto di potenziamento del Polo, presentato dai due Atenei, e finanziato per complessivi 9,5 milioni di euro, ha comportato l’acquisizione di attrezzature e di strumentazioni scientifiche particolarmente idonee per affrontare studi e ricerche sul degrado delle matrici ambientali delle acque, del suolo e dell’aria della città di Taranto e della sua provincia che rappresentano le priorità essenziali . La rete interna di laboratori verrà messa a disposizione a disposizione anche di tutti gli stakeholder del territorio. Il fine del progetto, è quello di utilizzare il sistema creato per avviare un «incubatore d’impresa» creato per rilanciare l’imprenditoria e la riqualificazione del territorio tarantino. Alla manifestazione inaugurale del Polo scientifico tecnologico «Magna Grecia» saranno presenti il Rettore dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro Antonio Uricchio, il Rettore del Politecnico di Bari Eugenio Di Sciascio, il Prorettore dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro e Responsabile del Polo Angelo Tursi  e  Nicola Cardellicchio dell’Istituto IAMC – CNR Taranto. 

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Beppe Grillo condannato per diffamazione
Confermate le condanne definitive per Buzzi e Carminati che ritornano in carcere 
Licenziata l'ex vice questore "no-green pass" Nunzia Schilirò
Danno da 11 milioni alla Regione Lazio, Zingaretti sotto inchiesta per le mascherine mai consegnate
La Milano by-night schiava di droga e sesso
Esercitazione aeronavale delle Fiamme Gialle nel golfo di Taranto
Archivi
Da oggi a Bari il "Prix Italia 2022"
Il Presidente della Repubblica del Congo Denis Sassou Nguesso incontra l’Ad di Eni Claudio Descalzi
Emergenza gas. Il ministro Cingolani rassicura: "Per l'inverno siamo coperti"
Boselli "cavaliere" nella vita e nella moda
La relazione del 2° semestre 2021 delle attività della D.I.A depositata alla Camera e Senato

Cerca nel sito