E’ Rosa Anna Depalo il nuovo presidente del Tribunale di Taranto

E’ Rosa Anna Depalo il nuovo presidente del Tribunale di Taranto

Eletta con 15 voti ricevuti dal plenum del Consiglio Superiore della Magistratura, prevalendo sull’altro candidato dott. Scardia (6 voti a suo favore) destinatario di altra proposta della Commissione

ROMA – La dottoressa Depalo, attuale Presidente della Sezione GIP e GUP del Tribunale di Bari, è stata nominata questa mattina dal plenum del Consiglio Superiore della Magistratura, con 15 voti a suo favore, presidente del Tribunale di Taranto, prevalendo sull’altro candidato dott. Scardia (6 voti a suo favore) destinatario di altra proposta della Commissione, ed anche sulla candidatura della dr.ssa Anna De Simone, che aveva sinora svolto le funzione di Presidente facente funzione del Tribunale jonico.

il Tribunale di Taranto

I due candidati uscivano dal voto della Commissione conferimento uffici Direttivi del Consiglio Superiore della Magistratura, rispettivamente con 4 voti a favore della dr.ssa Depalo ed 1 solo in favore del dr. Scardia.

Nel corso della lunga carriera Rosa Anna Depalo ha ricoperto una varietà di funzioni, non solo ordinarie – occupandosi sia del settore civile che di quello penale -, ma anche specializzate, nella specie minorili.
In particolare, dopo il prescritto periodo di tirocinio, tra il dicembre 1987 e il maggio 1990 è stata in servizio al Tribunale di Melfi, ove ha svolto ogni tipo di funzione, civile (compresa l’agraria, la volontaria giurisdizione e le esecuzioni), di lavoro (in grado di appello) e penali (quale giudice istruttore e del giudice del dibattimento).

Rosa Anna Depalo

Quindi sino al maggio 2000 è stata giudice al Tribunale per i Minorenni di Bari, ove si è occupata sia del settore civile che di quello penale, per poi prestare servizio al Tribunale di Bari, ove ha svolto le funzioni di GIP/GUP.
Dal febbraio 2009 all’aprile 2014 ha ricoperto l’incarico direttivo di Presidente del Tribunale per i minorenni di Bari, ove ha trattato tutti gli ambiti della giurisdizione minorile, civile (anche presiedendo tutti i collegi tabellarmente previsti) e penale (presiedendo il Tribunale della libertà e quello di sorveglianza, nonché, all’occorrenza, i collegi dibattimentali). Dall’aprile 2014 è Presidente della Sezione G.I.P./G.U.P. del Tribunale di Bari.

Adesso andando a ricoprire il ruolo del predecessore Franco Lucafò andato in pensione il 31.12.2018 , la De Palo dovrà guidare l’ufficio del Tribunale di Taranto, che consta di una pianta organica costituita – oltre che dal Presidente – da 5 Presidenti di sezione e da 53 giudici, oltre 29 giudici onorari.

Il Presidente della Corte di Appello di Bari, nel parere attitudinale espresso sull’operato della dr.ssa De Palo agli atti del Csm, si esprimeva in termini altamente elogiativi, così rilevando: “l’esame dei provvedimenti acquisiti… dimostra ottima preparazione giuridica sia sostanziale che processuale, capacità dì sintesi e di enucleazione delle questioni rilevanti ai fini della decisione, chiarezza espositiva e completezza di valutazione, sia in fatto che in diritto, nonché rigore argomentativo. Dalla lettura dei suddetti provvedimenti si desume in particolare la profonda conoscenza delle problematiche concernenti il diritto minorile, che vengono risolte con grande senso di equilibrio, dimostrando una profonda conoscenza, per un verso, delle carte processuali e, per altro verso, dello stato della giurisprudenza e della dottrina sulla materia … Di ottimo livello è la capacità del magistrato in esame non solo di organizzare il proprio lavoro ma anche di organizzare e di dirigere l’ufficio da lei presieduto …. Come si desume dai dati statistici comparativi che lo riguardano, la produzione del magistrato in esame è senz’altro rimarchevole tenuto presente che il medesimo ha svolto principalmente le funzioni direttive di presidente del tribunale per i minorenni di Bari… Nonostante la gravosità del ruolo direttivo di presidente del tribunale per i minorenni ricoperto, il magistrato in esame, come già riferito innanzi, ha dimostrato particolari impegno e sensibilità per le 86 esigenze dell’ufficio sia assegnando a sé medesima plurimi settori di attività (presidenza dei collegi civili, del tribunale della libertà e di quello di sorveglianza) sia sobbarcandosi alla sostituzione di colleghi impediti quando necessario …”.

Anche nell’esercizio delle precedenti funzioni semidirettive, quale presidente della sezione gip-gup del Tribunale di Bari, la dott. Depalo secondo il Csm, ha dimostrato un’elevatissima capacità organizzativa. Va sul punto richiamato il parere formulato in data 19.9.2018 ai fini della conferma, richiamato dal parere attitudinale, nel quale si legge che “la dott. Depalo ha dimostrato …. particolari meriti ed attitudini nello svolgimento delle funzioni semidirettive di Presidente di Sezione G.i.p./G:u.p. presso il Tribunale di Bari, riuscendo a dare impulso concreto allo smaltimento
delle pendenze ed a gestire ed organizzare in modo efficiente e trasparente l’attività giudiziaria espletata. Nel corso del quadriennio ha dato prova di notevoli capacità organizzative e, pertanto, si può formulare una valutazione di piena idoneità della dott.ssa Rosa Anna Depalo a proseguire nelle funzioni semidirettive di Presidente di sezione. Il magistrato è in possesso di una preparazione tecnico-giuridica al di sopra della media
nonché di una notevole esperienza maturata attraverso l’esercizio di varie funzioni giudiziarie
“.

Nel profilo della dott.ssa Depalo secondo il Consiglio Superiore della Magistratura l’esercizio delle funzioni direttive si associa all’esercizio attuale, da quasi cinque anni, delle funzioni semidirettive, quale presidente della sezione gip/gup di un Tribunale di grandi dimensioni quale quello di Bari. Pertanto si è confrontata nella funzione semidirettiva, con le problematiche organizzative di un ufficio ordinario, peraltro complesso come quello di Bari. E anche in questo caso si è distinta per la capacità di adottare soluzioni organizzative che hanno portato a risultati eccellenti in termini di abbattimento delle pendenze e di gestione dei flussi.

Alla presidente Depalo gli auguri di buon lavoro del CORRIERE DEL GIORNO e di tutta la città di Taranto che ha bisogno di poter contare su un tribunale efficiente dove il corso della giustizia sia il più trasparente possibile

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?