MENU
2 Febbraio 2023 21:50
2 Febbraio 2023 21:50

Confindustria d’accordo con Renzi: “Giù le tasse per rafforzare la ripresa”

...
CdG squinzi-renzi
da sinistra nella foto, Squinzi e Renzi

di Marco Ginanneschi

Gli industriali accolgono a braccia aperte il piano del governo Renzi per alleggerire la pressione fiscale: “La priorità dell’Italia” deve essere ora quella di “rafforzare la lenta risalita dell’economia proseguendo lungo la strada delle riforme strutturali, inclusa la riduzione del carico fiscale che zavorra la competitività delle imprese“.

E’ il segnale che arriva da viale dell’Astronomia, sottoscritto dal Csc il Centro Studi Confindustria , che ha riscontrato “progressi in linea o perfino superiori” alle ultime stime. Nella congiuntura flash, infatti, si sottolinea che “i recenti progressi dell’economia italiana sono in linea o perfino superiori a quelli indicati dal Centro studi di Confidustria nello scenario di metà giugno“. La lentezza della ripresa, però, deve essere combattuta proprio con gli interventi fiscali.

Nell’industria produzione, fatturato e ordini accelerano, tirati dalla domanda interna come prova il balzo dell’import. L’occupazione è ripartita e consolida fiducia e capacità di spesa delle famiglie. Gli indicatori danno investimenti in recupero. L’offerta di credito si allenta e le misure appena varate per smaltire le sofferenze aiuteranno il rilancio dei prestiti bancari“, spiega infatti il Csc.

Sulla base di queste considerazioni, per il Cscaumentano le probabilità di una revisione al rialzo delle stime per il 2015 (+0,8%), grazie anche all’allentamento delle tensioni causate dalla crisi greca“. Secondo l’analisi del Centro studi, la produzione industriale in accelerazione del secondo trimestre mostra un andamento coerente con una dinamica del Pil analoga a quanto registrato nel primo (+0,3% sul quarto 2014) e migliore dell’atteso.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Polizia di Stato e Eni rinnovano l’accordo sulla prevenzione e il contrasto dei crimini informatici
Il Consiglio Nazionale Forense annulla la decisione della Commissione Elettorale dell' Ordine degli Avvocati di Taranto. I candidati ( 3 dei quali eletti) non andavano esclusi
Guardia di Finanza: a gennaio 989 violazioni riscontrate su 2.500 controlli ai benzinai
Politiche industriali europee. Per il ministro Urso: “Italia in prima linea”
Poste Italiane: con Polis nasce la "Casa dei servizi digitali" in 7.000 uffici postali
Intercettazioni, inchieste antimafia, indagini sulla magistratura: parla il procuratore di Potenza Francesco Curcio
Archivi
Arrestato in Francia il latitante della ’Ndrangheta Edgardo Greco ricercato da 17 anni
Arriva in aula il processo Mark Caltagirone: imputate le due agenti della showgirl Pamela Prati
Perquisito l’ufficio anagrafe del Comune ad Alcamo, caccia ai complici di Messina Denaro
Operazione della Procura della Repubblica di Reggio Calabria e della Polizia di Stato
L’Opinione del Direttore

Cerca nel sito