MENU
1 Marzo 2024 18:23
1 Marzo 2024 18:23

Blitz antimafia “Alias”: gli uomini del clan D’ Oronzo-De Vitis non parlano

I capi del ricostituito clan mafioso non parlano e si avvalgono della facoltà processuale di non rispondere. Altri indagati invece hanno respinto le accuse
Cosimo Buzzacchino
Cosimo Buzzacchino

Il boss Nicola De Vitis, affidatosi  agli avvocati Luigi EspositoGaetano Vitale,  ed  il suo “socio”  Orlando D’Oronzo  difeso dagli avvocati Giuseppe Cagnetta e Luigi Danucci , come facilmente immaginabile e prevedibile,  hanno letteralmente fatto scena “muta” davanti al Gip del tribunale di Taranto il quale  ieri mattina ha interrogato per rogatoria su ordine del giudice delle indagini preliminare Alcide Maritati  del Tribunale di Lecce i componenti del “clan” tarantino D’Oronzo -De Vitis,  arrestati e condotti 48 ore prima nel carcere di Taranto.  I provvedimenti restrittivi sono stati emessi dal gip  di Lecce su richiesta del pubblico ministero Alessio Coccioli.  Anche Cosimo Buzzacchino, difeso dagli avvocati Giuseppe Cagnetta e Antonio Mancaniello si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Andrea Di Carlo
Andrea Di Carlo

Andrea Di Carlo, assistito dagli avvocati Luigi Danucci e Fausto Soggia ha accettato di farsi interrogare ed ha respinto le accuse, sostenendo che probabilmente era stato tirato in ballo per un errore, uno scambio di persona.

Brunetti
Raffaele Brunetti

Invece Raffaele Brunetti e Gaetano Diodato  difesi dall’avvocato Angelo Casa, hanno addirittura dichiarato al Giudice per le Indagini Preliminari di essere estraneo ai fatti contestati. Allo stato attuale a carico degli indagati vi sono accuse a vario titolo che spaziano dall’ associazione mafiosa al traffico di droga, ed all’ estorsione.

Gaetano Diodato
Gaetano Diodato

Nelle prossime ore secondo il calendario stabilito dal Gip verranno interrogati degli altri indagati, fra i quali Fabrizio  Pomes, imprenditore e politico,  che verrà interrogato  difeso dall’avvocato Giuseppe Sernia. Altri indagati invece si sono affidati agli avvocati Fabrizio Lamanna,   Salvatore Maggio, ed Enzo Sapia. . L’operazione riguarda presunti appartenenti a organizzazioni legate ai clan .

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Truffa con i servizi di telefonia di Tim, sequestrati 320 milioni di euro
Nuova condanna per Fabrizio Corona: diffamò Wanda Nara ed un calciatore dell'Inter.
Il Tribunale respinge il ricorso dell' avv. Laforgia e conferma l'interdizione di Elio Sannicandro
Indagati i vertici di Edenred Italia. Truffa sui buoni pasto: sequestrati 20 milioni di euro
Padova, ex Iena Gip indagata con i genitori: soldi sottratti ad anziana
La procura chiede la condanna a 6 mesi per ex consigliere M5S Mario Conca per la diffamazione nei confronti del governatore Emiliano
Cerca
Archivi
Il Tribunale di Milano dichiara l'insolvenza per Acciaierie d'Italia: si sbloccano 320 milioni
Giochi del Mediterraneo, legittima la nomina del commissario Ferrarese ma sulle opere necessaria l'intesa con la Regione Puglia
Poste Italiane: Giuseppe Lasco nominato direttore generale
A Torino, antagonisti assaltano volante della Polizia di Stato. La premier Meloni: "Pericoloso togliere sostegno alla Polizia"
Regionali, il centrodestra ricandida i governatori uscenti

Cerca nel sito