L’ex-procuratore di Taranto Sebastio torna a fare il pensionato nei giardinetti

L’ex-procuratore di Taranto Sebastio torna a fare il pensionato nei giardinetti

Il siluramento dell’assessore Franco Sebastio va sicuramente collegato al “fidanzamento” politico interrottosi (nei giorni scorsi)  fra Emiliano e  Melucci.  Adesso  Sebastio è finito fuori dalla Giunta e conseguentemente anche  dal Consiglio Comunale, poichè la legge prevede che per poter ricevere la nomina di assessore un consigliere comunale debba dimettersi . 

ROMA – Il Sindaco di Taranto Rinaldo Melucci dopo aver abbandonato la corrente Pd  “Fronte Democratico” di Michele Emiliano in cui era entrato 9 mesi fa all’indomani della sua elezione a primo cittadino , ha “scaricato” anche l’assessore al programma e legalità Franco Sebastio che era in “quota” al  governatore. Un nuovo “scossone” politico al Comune di Taranto, reso noto nel primo pomeriggio odierno da  una “stringata” nota come sempre non firmata dell’ ufficio stampa (abusivo)  del Comune.

Rinaldo Melucci e Franco Sebastio

“Il sindaco Melucci con proprio atto ha revocato la nomina di assessore al dottor Franco Sebastio senza dimenticare di ringraziarlo per il lavoro e l’apporto qualificato fin qui dato all’azione di governo cittadino. Al momento le deleghe vengono trattenute dal sindaco”. Una revoca che fa seguito ad una serie di mutamenti succedutisi  nei mesi scorsi. Melucci nei giorni successivi alle feste natalizie, ritirò le deleghe ai consiglieri fuori giunta ed immediatamente seguirono le dimissioni dell’assessore agli Affari Generali Anna Maria Franchitto.

Il siluramento dell’assessore Franco Sebastio va sicuramente collegato al “fidanzamento” politico interrottosi (nei giorni scorsi)  fra EmilianoMelucci.  Adesso  Sebastio è finito fuori dalla Giunta e conseguentemente anche  dal Consiglio Comunale, poichè la legge prevede che per poter ricevere la nomina di assessore un consigliere comunale debba dimettersi .

Secondo fonti confidenziali la Giunta Melucci starebbe per essere travolta da un vero e proprio terremoto politico. E cioè dall’abbandono del vice-sindaco Rocco De Franchi, che di fatto smentirebbe il suo dichiarato (da Melucci n.d.r. ) allontanamento dalla corrente di Michele Emiliano.

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?