Vigile del fuoco muore a Taranto per spegnere un incendio in un maneggio

 Vigile del fuoco muore a Taranto per spegnere un incendio in un maneggio

La vittima aveva 54 anni. La tragedia è avvenuta nel circolo ippico Horse Club Terra Jonica tra San Giorgio Jonico e Pulsano in provincia di Taranto. Numerosi i messaggi di cordoglio del vigile del fuoco deceduto questa notte nel compimento del proprio dovere fino all’estremo sacrificio

Il vigile deceduto Antonio Dell’ Anna

TARANTO – Un incendio esploso nella notte all’interno di un camion nel circolo ippico Horse club Terra Jonica situato alle porte di Taranto, a San Giorgio Ionico , ha causato la morte di un vigile del fuoco Antonio Dell’Anna, originario di Fragagnano (Taranto) che il prossimo agosto avrebbe compiuto 55 anni. Le squadre del distaccamento di Grottaglie dei Vigili del Fuoco sono arrivate sul posto  dopo una chiamata alla centrale operativa arrivata mezzanotte e 57minuti che ha segnalato un autocarro per il trasporto di fieno in fiamme.

Il circolo ippico, un centro per le gare di esibizione di cavalli fa parte del circuito internazionale, ed era stato inaugurato da pochi mesi . Le cause e le dinamiche dell’incendio sono ancora in corso di accertamento.

Secondo i primi accertamenti l’incendio ha deformato il meccanismo levatoio del portellone  di  un camion per trasporto cavalli, avvolto dalle fiamme, che ha visto cedere all’improvviso e con violenza il portellone dello stesso mezzo, travolgendo il pompiere Dell’Anna. Il vigile del fuoco è stato subito soccorso e condotto all’ospedale Santissima Annunziata di Taranto. Ma purtroppo per lui, non c’è stato nulla da fare. Immediatamente sono intervenuti sul posto i militari della Stazione Carabinieri di San Giorgio Jonico, della compagnia di Martina Franca e del reparto operativo del Comando provinciale di Taranto. Indagini che hanno avviato gli accertamenti ed indagini per definire le cause dell’incendio della tragica morte del vigile del fuoco.

Numerosi i messaggi di cordoglio, fra cui quello sull’account twitter della Cgil Vigili del Fuoco. “Ancora una vittima sul lavoro, ancora un vigile del fuoco, ancora un lavoratore da ricordare non per ciò che ha fatto ma per ciò che non farà più. Ciao Antonio“. Anche la Uil Pa Vigili del Fuoco ha espresso il proprio cordoglio e si stringe attorno ai familiari per la perdita di Antonio Dell’Anna purtroppo deceduto questa notte nel compimento del proprio dovere fino all’estremo sacrificio. “Ciao caro Antonio, ti vogliamo ricordare così, sempre disponibile con tutti”

“Una preghiera per Antonio, il Vigile del Fuoco morto in provincia di Taranto – dice il ministro dell’Interno Matteo Salvinie un abbraccio ai suoi colleghi e alla sua famiglia. Ha perso la vita mentre era in servizio, a conferma che quello dei Vigili del Fuoco non è un semplice lavoro ma una vera e propria missione. Prosegue con ancora più forza il mio impegno per un piano di assunzioni straordinario, con l’obiettivo di equiparare il trattamento dei pompieri a quello delle altre forze di sicurezza“.

Antonio Dell’ Anna (il primo in alto) e la sua squadra di colleghi 

Il Dipartimento della Protezione Civile in una nota manifestail più sentito cordoglio per il vigile del fuoco deceduto mentre era impegnato, a San Giorgio Ionico in provincia di Taranto, nelle attività di soccorso legate allo spegnimento di un incendio in un maneggio. Nell’esprimere la propria vicinanza ai familiari, il Capo del Dipartimento, Angelo Borrelli, rinnova la stima e l’apprezzamento per l’operato del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e di tutte le forze, le strutture operative, le organizzazioni e i volontari che – conclude la nota – con dedizione operano ogni giorno nei tanti ambiti di Protezione Civile”.

Lutto nel Corpo nazionale. È deceduto stanotte un collega vigile del fuoco mentre operava per l’incendio di un autocarro a San Giorgio Jonico. Il Capo del Corpo Dattilo e tutti i colleghi si stringono alla famiglia in questo momento di dolore” scrive in un tweet il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

 

 

 

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !