Un imputato nominato dal ministro Toninelli nel CdA delle Ferrovie Appulo Lucane

Un imputato nominato dal ministro Toninelli nel CdA delle Ferrovie Appulo Lucane

Il “cambiamento” del governo gialloverde indica in quota Lega un “impresentabile” come membro del consiglio d’amministrazione . Si tratta di Francesco Cavallo, imputato in un processo su finte associazioni antiracket che intascavano fondi destinati alle vittime dell’usura

ROMA – Il governo del cambiamento ? In realtà si tratta solo del cambiamento nella spartizione e lottizzazione selvaggia equamente suddivisa come da “manuale Cencelli“: due posti nel consiglio di amministrazione delle Ferrovie Appulo Lucane assegnati al Movimento 5 Stelle, uno alla Lega . Ancora una volta però tra le nomine effettuate dal ministro dei Trasporti Danilo Toninelli è finito un “impresentabile”: Francesco Cavallo, un avvocato di San Cesario (Lecce)  di 37 anni , imputato in un processo su pseudo associazioni antiracket che intascavano fondi destinati alle vittime dell’usura, il quale in attesa del processo penale a suo carico  ha subito nei mesi scorsi da parte della Corte dei conti anche il sequestro di 51 mila euro .

Lo staff del ministro Toninelli una volta resasi conto della nomina imbarazzante fa circolare la tesi di non conoscere il curriculum giudiziario del nominato ! L’avvocato nominato in quota Lega è vicino ad Andrea Caroppostato il coordinatore pugliese del movimento di Matteo Salvini . Le nomine nelle Ferrovie Appulo Lucane sono state oggetto in questi giorni di uno scontro politico tra Toninelli e il governatore pugliese, Michele Emiliano, proprio sulle nomine del consiglio di amministrazione.

Durante lo scambio di accuse fra Emiliano e Toninelli, il ministro aveva sostenuto “nessuna spartizione esiste l’esigenza imprescindibile di rinnovamento della direzione aziendale di Fal, che non ha raggiunto in tutti questi anni i risultati necessari al rilancio delle Ferrovie  Appulo Lucane. Rinnovamento che non bloccherà in alcun modo i lavori, per altro attualmente in ritardo, né pregiudicherà l’utilizzo dei fondi strutturali impiegati“.

Martedì mattina si è riunito il consiglio di amministrazione delle Ferrovie Appulo Lucane in cui è stata formalizzata al presidente uscente, Matteo Colamussi, un uomo vicino alla corrente dell’ ex ministro di Forza Italia, Raffaele Fitto la nuova terna scelta dal Ministero dei Trasporti che ha indicato come presidente Rosario Almiento di Brindisi, e come membro del CdA delle Appulo lucane  la lucana Angela Tantulli.

Rosario Almiento è da sempre vicino al Movimento 5 Stelle è già presidente della Stp, la società di trasporto pubblico di Brindisi, ed il suo nome era circolato come possibile candidato sindaco. La Tantulli è invece “vicina” alla deputata lucana pentastellata Mirella Liuzzi.

Il ministro del Mezzogiorno, la grillina Barbara Lezzi  ancora una volta ha cercato di difendere l’indifendibile sconfinando nel grottesco con il suo commento : “Queste sono soltanto sterili polemiche sulla pelle dei cittadini”. Dimenticando però che i compensi ai componenti dei CdA pubblici sono soldi provenienti proprio dalle tasche dei cittadini.

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !