Taranto. Apre domani la mostra “TesORI clandestini, dal saccheggio alla valorizzazione”.

Taranto. Apre domani la mostra “TesORI clandestini, dal saccheggio alla valorizzazione”.

La mostra vuole illustrare l’importanza della sinergia istituzionale tra il Ministero per i beni e le attività culturali e l’Arma dei Carabinieri al fine di meglio tutelare il patrimonio culturale nazionale ed evitare la sua alienazione e distruzione.

TARANTO –  Domani alle ore 10:30 sarà inaugurata la mostra “TesORI clandestini – dal saccheggio alla valorizzazione” . a Taranto, presso il Chiostro di San Domenico alla presenza della dottoressa Maria Piccarreta, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Brindisi, Lecce e Taranto, del Colonnello Luca Steffensen, Comandante Provinciale Carabinieri Taranto e del Capitano Michelange Stefano, Comandante del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Bari.

La mostra vuole illustrare l’importanza della sinergia istituzionale tra il Ministero per i beni e le attività culturali e l’Arma dei Carabinieri al fine di meglio tutelare il patrimonio culturale nazionale ed evitare la sua alienazione e distruzione.

Saranno esposti beni di natura archeologica, risultato di confische a favore del MiBAC, avvenute al termine di attività di indagine condotte, negli anni, dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale. In particolare, saranno presentati, venti reperti ceramici scelti tra quelli della “Collezione Becchina”, una ricchissima collezione di oltre 3000 reperti recuperati in Svizzera e un anello sigillo in oro (in foto), risalente al periodo bizantino, appartenuto ad un protospatario di Costantino e recuperato, dai militari del Nucleo TPC di Bari, in provincia di Lecce.

 

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !