Napoli. Il Generale Tomasone in visita alla “Pastrengo” dell’ Arma dei Carabinieri

il Generale Vittorio Tomasone

ROMA – Questa mattina il Generale di Corpo d’Armata Vittorio Tomasone ha fatto la prima visita ai reparti dopo l’assunzione del nuovo incarico di Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden”, dopo aver comandato e diretto la Scuola Ufficiali Carabinieri, subentrando al nuovo comandante generale dell’ Arma Gen. Giovanni Nistri . Al suo arrivo nel Comando Provinciale di Napoli è stato accolto dal Comandante della Legione “Campania” Generale di Brigata Mario Cinque e dal Comandante Provinciale di Napoli Col. Ubaldo Del Monaco.

 Irpino, classe 1955, il Generale Tomasone , anch’egli un ex-allievo della Scuola Militare “Nunziatella” si fa notare negli anni Ottanta, quando occupa il ruolo di responsabile del Nucleo investigativo di Napoli, proprio nel periodo degli scandali post terremoto Irpino. Incarico che che Tomasone svolse con particolare dedizione e professionalità, anche a costo di mettersi contro i “pezzi da novanta” della Democrazia Cristiana napoletana, la famosa “corrente del Golfo” molto influnte all’epoca dei fatti.

Per il Generale Tomasone è stato un ritorno al passato nella caserma “Pastengo”, a distanza di 25 anni, dove aveva svolto l’incarico di Comandante del Nucleo Operativo nei primi anni ‘90. Il nuovo comandante interregionale  ha quindi salutato affettuosamente rappresentanze di Carabinieri di Napoli e provincia, tra i quali collaboratori del suo periodo alla “Pastrengo“, gli appartenenti all’Associazione Nazionale Carabinieri e alcuni delegati del Cobar Campania.

“È un ricordo che mi rimane sempre vivo – dice, ricordando la sua carriera qui in città – Sono passati tanti anni e sono cambiati i ruoli, ora torno con altre responsabilità. Non smetterò mai di sentirmi cittadino di Napoli. Ma mi impegnerò per sentirmi cittadino di ognuno dei comuni che ricadono nel territorio del comando dell’Ogaden

All’amico Generale Tomasone ufficiale di indiscusso valore e capacità umane, professionali ed operative i complimenti per il muovo incarico e gli auguri di buon lavoro dalla Direzione e redazione del CORRIERE DEL GIORNO.




Bimba trovata morta in auto a Scampia, forse vittima di abusi

ROMA – La bambina di tre anni e mezzo trovata morta in un’autovettura nei pressi del campo nomadi del Rione Scampia a Napoli il 10 luglio scorso sarebbe stata vittima di ripetuti abusi sessuali. É l’ipotesi avanzata dagli inquirenti sulla base dall’esame medico-legale disposto dalla Procura di Napoli. La piccola sarebbe morta soffocata da un boccone di mozzarella. É stata arrestata con l’accusa di abbandono di minore una zia della bimba, di nazionalità macedone, alla quale la piccola era stata affidata in custodia dalla mamma.

Le indagini, coordinate dal procuratore aggiunto Giuseppe Lucantonio, sono concentrate soprattutto all’interno del campo rom del quartiere alla periferia nord di Napoli. Il dramma si consumò nel pomeriggio dello scorso 10 luglio. La bimba venne trovata morta sul sedile posteriore dell’auto del nonno parcheggiata a pochi metri dall’ingresso del campo.Inutili i soccorsi: i medici dell’ospedale San Giovanni Bosco constatarono la morte senza però potersi pronunciare sulle cause. La madre riferì alla polizia di essersi allontanata dal campo e, al ritorno dopo alcune ore, di averla cercata a lungo prima di scorgerla all’interno della auto del nonno.

Nella fase iniziale delle indagini effettuate dagli investigatori del commissariato di Scampia della Polizia di Stato , si avanzarono varie ipotesi sulle cause della morte: dalle conseguenze di un colpo alla testa, dal momento che erano state riscontrate alcune ecchimosi, al decesso provocato dal caldo e dalla mancanza d’aria. Solo l’esame sulla salma da parte del medico legale è riuscito a stabilire che la bimba era stata soffocata da un boccone di mozzarella che aveva ostruito le vie respiratorie. Nella vettura la bimba sarebbe rimasta diverse ore.  Quando giunse all’ospedale San Giovanni Bosco i medici non poterono far altro che constatarne la morte.

Adesso dopo la scoperta dei presunti abusi sessuali, si apre una nuova inchiesta parallela a quella che era stata avviata per il reato di abbandono di minori e omicidio colposo. La procura ha aperto un fascicolo per violenza sessuale, al momento contro persone ignote.

 




Calciomercato, la rassegna stampa dei principali quotidiani italiani

Il calciomercato visto dagli altri: ecco la rassegna stampa dei principali quotidiani italiani.
CdG Corrieredellosport

JUVE, GÖTZE CI STA  – Il fantasista è pronto a lasciare il Bayern: si tratta sulla base del prestito biennale con la formula Morata
NAPOLI, ROMAGNOLI ALLO SPRINT. E SI SBLOCCA ASTORI – La priorità è il centrale della Roma, soluzione vicina per il difensore del Cagliari.
LA ROMA ASPETTA SALAH – Sabatini è tornato da Londra, da Firenze annunciano battaglia, l’Inter spera nel colpo
BARCELLONA, POGBA SFUMA – Bartomeu vince le elezioni: Laporta battuto, la Juve può stare tranquilla
FELIPE MELO VERSO L’INTER – Sneijder lo spinge in nerazzurro: il brasiliano è disposto a dimezzarsi l’ingaggio per un biennale

br>

CdG Tuttosport

TORO, RIECCO SEFEROVIC – Torna caldo lo svizzero dell’Eintracht che rispunta tra Defrel e Belotti: la decisione del francese (in ballo anche il Palermo) influirà sulla possibile partenza dell’Under 21
“VI DIAMO CERCI, DATECI GUARIN” – Il Milan è pronto a proporre uno scambio di prestito all’Inter: Mancini è perplesso
GÖTZE, ASSIST ALLA JUVE – Le dichiarazioni del talento del Bayern alimentano le speranze di Marotta
MISSIONE PALERMO: OBIETTIVO ARAUJO – Va superata la concorrenza di Anderlecht e Galatasaray per l’attaccante

br>
CdG palloni

CdG corrieredellasera

br>

GÖTZE STRIZZA L’OCCHIO ALLA JUVE – Il fantasista tedesco apre ai bianconeri: “Sono una grande squadra”
ROMAGNOLI, IL MILAN SPERA – Solo panchina in amichevole per il difensore della Roma: un altro segnale che il difensore è sul mercato
SALAH, ROMA IN VANTAGGIO – Della Valle volerà a Londra la settimana prossima per chiarire con Chelsea e giocatore
La Repubblica
JUVE, VIA ALL’OPERAZIONE GÖTZE – Il tedesco: “Vorrei andare all’estero”. Il Bayern chiede almeno 40 milioni, parte la trattativa.
ROMAGNOLI, C’È ANCHE IL CHELSEA – Il difensore resta in panchina contro il Real Madrid: la Roma pretende 30 milioni dal Milan e parla del ragazzo con i Blues.
MILAN, NO AL GENOA PER NIANG – Preziosi ha chiesto il francese a Galliani che ha rifiutato aprendo alla cessione di Cerci
CdG logo il messaggro

ROMA, SALAH IN PUGNO – Sabatini è rientrato nella capitale con il gradimento dell’egiziano e la disponibilità del Chelsea a cederlo
FIORENTINA, IN ARRIVO SUAREZ – Viola vicini al centrocampista dell’Atletico Madrid.