Sostenibilità. Terna è la prima azienda italiana nel settore elettrico

ROMA – Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale, è la prima azienda italiana del settore Electric Utilities secondo le valutazioni di RobecoSAM, che seleziona le migliori aziende mondiali nel campo della sostenibilità per l’inclusione nell’’indice Dow Jones Sustainability. I risultati della review annuale confermano Terna per il 9° anno consecutivo nel prestigioso Dow Jones Sustainability Index World. Terna ha ulteriormente miglioratorispetto all’anno scorso,  il suo posizionamento nell’Indice passando, con 89 punti, dal quinto al quarto posto (su 64 aziende valutate), grazie ai progressi ottenuti in alcuni importanti parametri di sostenibilità. Il risultato è particolarmente significativo, poiché sono solo 7 le aziende italiane confermate nell’indice, che individua con la massima autorevolezza i 320 campioni mondiali di Sostenibilità tra oltre 2500 grandi società mondiali.

L’inclusione di Terna nel Dow Jones Sustainability Index anche per quest’anno conferma la Sostenibilità come aspetto determinante nella creazione di valore per i nostri stakeholders – ha commentato l’Amministratore Delegato di Terna, Luigi Ferraris. Riteniamo che proprio la Sostenibilità sia fondamentale per coniugare gli obiettivi di minimo impatto ambientale e riduzione dei costi per il sistema come elementi chiave dei nostri investimenti per il Paese”.

Significativo il livello raggiunto nella dimensione ambientale (95/100), grazie alla strategia di contrasto del cambiamento climatico, alla completezza dei sistemi di gestione ambientale e di tutela della biodiversità e a specifici indicatori ambientali della trasmissione elettrica. Rilevante, infine, il punteggio, tra i più alti del comparto, nel nuovo criterio Human Rights, ottenuto grazie all’attenzione per i diritti umani, che nel febbraio scorso è valsa alla società il primato italiano tra 3000 aziende al mondo nella classifica dell’agenzia Vigeo-Eiris.

L’agenzia RobecoSAM ha valutato, come di consueto, le performance di sostenibilità delle imprese a maggiore capitalizzazione, analizzando nel dettaglio i sistemi aziendali di governo dei rischi e delle opportunità legate agli impatti sociali e ambientali delle aziende. Oltre alla presenza nel DJSI, Terna è inclusa negli indici internazionali di sostenibilità Euronext (World, Europe e Eurozone), FTSE4Good (Global e Europe), STOXX® ESG (Global, Environmental, Social e Governance), STOXX® Low Carbon, ECPI, ESI (Ethibel Sustainability Index, MSCI, United Nations Global Compact (“GC100”) e negli indici italiani FTSE ECPI Italia SRI Benchmark e Italia SRI Leaders, elaborati a partire dalle sole società quotate alla Borsa Italiana.