Procede la realizzazione del nuovo Centro di Distribuzione di Amazon nel Lazio

Procede la realizzazione del nuovo Centro di Distribuzione di Amazon nel Lazio

 Situata a Passo Corese (a 30 km da Roma), la struttura da 60.000 m2 sarà operativa in autunno, Amazon ha pianificato un investimento pari a € 150 milioni nel nuovo centro di distribuzione, presso il quale saranno creati 1.200 posti di lavoro entro tre anni dall’avvio dell’attività

Oggi a Passo Corese, frazione del Comune di Fara in Sabina (RM), Amazon ha illustrato lo stato di avanzamento dei lavori del secondo Centro di Distribuzione in Italia, che sarà operativo in autunno. All’evento erano presenti il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il Sindaco di Fara in Sabina Davide Basilicata, insieme a Roy Perticucci, Vice Presidente Operations Europe di Amazon e al Vice Presidente e Country Manager di Amazon Italia e Spagna François Nuyts. Il nuovo centro di distribuzione da 60.000 m2 di Passo Corese – a soli 30 km a nord di Roma – consentirà ad Amazon di rispondere alla crescente domanda dei consumatori italiani, garantendo consegne puntuali e affidabili nel Centro-Sud Italia.

Amazon ha pianificato €150 milioni di investimenti nella struttura che entrerà in funzione in autunno. Roy Perticucci, Vice Presidente Operations Europe di Amazon ha dichiarato: “La costruzione del centro di distribuzione di Passo Corese è un ulteriore passo avanti nel nostro percorso di sviluppo in Italia e del nostro impegno nel migliorare l’efficienza e la flessibilità delle nostre consegne. Siamo in linea con i tempi previsti per terminare la costruzione della struttura e avviare l’attività nel 2017. Siamo convinti di poter beneficiare inoltre dallo sviluppo infrastrutturale che il Paese ha intrapreso. Per soddisfare le aspettative dei nostri clienti alla luce del costante aumento dei volumi, siamo chiamati a rispondere a nuove sfide e abbiamo bisogno del supporto del settore dei trasporti affinché riesca a garantire un’efficiente movimentazione delle merci sette giorni su sette. Questo miglioramento delle infrastrutture e dei trasporti è un requisito fondamentale per la competitività del Paese e per lo sviluppo delle sue imprese tecnologicamente più avanzate, compreso il settore dell’e-commerce”.

François Nuyts, Amazon Vice Presidente e Country Manager di Amazon Italia e Spagna ha aggiunto: “Il modo in cui stiamo sviluppando questo progetto rappresenta per Amazon un perfetto esempio della relazione trasparente e collaborativa che vogliamo costruire e consolidare con le comunità locali, le istituzioni, le associazioni imprenditoriali e i consumatori. Oggi vediamo un notevole aumento delle imprese, di tutte le dimensioni, che beneficiano dell’utilizzo del nostro marketplace per vendere i propri prodotti in tutta Europa e nel resto del mondo. Il nostro obiettivo è offrire nuovi ed efficienti strumenti e servizi alle imprese italiane, consentendo loro di crescere e prosperare raggiungendo milioni di nuovi clienti”.

Eric Veron, Managing Director dello sviluppatore Vailog ha espresso la propria soddisfazione per l’avanzamento dei lavori presso il sito, e ha dichiarato: “Apprezziamo il fatto che un’azienda globale come Amazon abbia deciso di collaborare con noi a un progetto strategico come questo. I lavori sono iniziati nel mese di agosto dello scorso anno, il nuovo collegamento all’autostrada è stato completato così come la struttura portante dell’edificio”.

Presente il Ministro delle infrastrutture Graziano Delrio che ha sottolineato: “Nel passato l’Italia è rimasta indietro nelle infrastrutture anche perché la logistica non è mai stata al centro dell’attenzione. Ciò che serve sono investimenti accompagnati da una forte semplificazione burocratica in un quadro di scelte strategiche concrete. L’Italia è davvero la porta d’ingresso delle merci per l’Europa, e la scelta di Amazon di continuare a investire sul nostro Paese è la prova di ciò e della nostra capacità di offrire una rete infrastrutturale, e Amministrazioni locali che funzionano, in grado di sostenere il crescente sviluppo dell’e-commerce. Oggi, e così nei prossimi anni, l’Italia è chiamata ad affrontare la sfida della crescita del commercio online anche ai fini dell’internazionalizzazione delle nostre imprese, e al centro di ciò deve esserci l’innovazione della logistica e l’ottimizzazione dei trasporti: stiamo lavorando a questo sviluppo, e sono fiducioso del fatto che il nostro Paese nella sua interezza sia capace di lavorare insieme e centrare in questo modo gli obiettivi che ci siamo posti”.

Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti anch’egli presente nella nuova sede di Amazon a Passo Corese ha dichiarato: “Gli investimenti di Amazon a Passo Corese dimostrano che la nostra è una regione aperta, capace di attrarre importanti soggetti internazionali e in cui le imprese possono trovare opportunità di ampliare la propria attività. Siamo quindi felici della scelta di Amazon, che rafforza il sistema Lazio e crea nuova occupazione, con 1.200 posti di lavoro a tempo indeterminato. Sono lieto di vedere concretamente che questo progetto sta realmente e rapidamente diventando realtà”. “Sono profondamente orgoglioso – ha dichiarato Davide Basilicata, Sindaco di Fara in Sabina – che un’azienda straordinaria e dinamica come Amazon, abbia scelto la nostra amata Fara in Sabina per insediare un nuovo, importante ed avveniristico hub logistico. Lavoreremo in stretta sinergia affinché l’enorme investimento fatto dall’azienda, diventi anche un decisivo volano per la crescita economica della nostra città, in termini sia occupazionali che di indotto. Siamo pronti a gestire questa importante sfida per il nostro territorio, che diventerà uno dei centri maggiormente strategici del centro-sud Italia. Una sfida che siamo certi di vincere, insieme ad Amazon, ed a tutti i nostri cittadini”,

Dopo la presentazione del progetto, l’evento è proseguito con un tour al cantiere guidato da Roy Perticucci. Il Vice Presidente Operations Europe di Amazon ha illustrato ai presenti dove saranno posizionate le strutture del centro una volta che sarà operativo e le funzioni e le attività che saranno svolte in ciascuna area. La visita si è conclusa con il simbolico interramento di una capsula del tempo contenente un Dash Button, l’ultimo modello del Kindle, il libro (Harry Potter e la maledizione dell’erede), l’album musicale (Il mestiere della vita di Tiziano Ferro) e il film (Inside Out) più venduti su Amazon.it nel corso del 2016. Nella capsula sono stati inoltre inseriti i disegni dei bambini di Fara in Sabina, raffiguranti la loro visione sul futuro e pensieri scritti da parte degli studenti di medie e superiori, che prendono in esame la stessa tematica. L’iniziativa è stata pensata per incoraggiare i giovani ad esprimere le loro aspettative, i loro sogni e i loro progetti per il domani, rendendoli partecipi a questa importante iniziativa che offrirà nuove opportunità per le nuove generazioni.

La capsula sarà aperta il 10 febbraio 2027. Il nuovo centro di distribuzione sarà un rilevante fattore di crescita economica e occupazionale per la provincia di Rieti, creando fino a 1,200 posti di lavoro entro tre anni dal lancio. I salari dei dipendenti di Amazon sono i più alti del settore della logistica, e sono inclusi “benefit” come gli sconti per gli acquisti su Amazon.it, l’assicurazione sanitaria privata e assistenza medica privata. Amazon offre inoltre opportunità innovative ai propri dipendenti come il programma Career Choice, che copre per quattro anni fino al 95% dei costi della retta e dei libri per corsi di formazione scelti dal personale. Fin dalla progettazione e durante la costruzione della nuova struttura Amazon ha seguito un approccio in linea con il proprio piano di sostenibilità, con l’obiettivo di conseguire la certificazione BREEAM (Building Research Establishment Environmental Assessment Method) con valutazione “Very Good”.

Tale approccio include il miglioramento dell’efficienza energetica complessiva dell’edificio, la riduzione delle emissioni di CO2, il risparmio dell’acqua e il controllo del consumo di acqua potabile, l’utilizzo di materiali a basso impatto ambientale e un alto livello di isolamento termico e sonoro, l’adozione di una strategia di gestione efficiente dei rifiuti in fase di costruzione e il coinvolgimento di qualificati ecologisti ed esperti di tutela del paesaggio fin dall’avvio del progetto.

Gli investimenti di Amazon in Europa e in Italia . Fin dal suo ingresso nel Paese nel 2010, Amazon ha investito più di €450 milioni e ha creato più di 2.000 posti di lavoro in Italia. Il centro di distribuzione Castel San Giovanni, primo sito logistico di Amazon in Italia, è stato inaugurato nel 2011. Nel novembre 2015 Amazon ha aperto il suo centro di distribuzione urbano da 1.500 m2 a Milano per servire i clienti Amazon Prime Now. Nel luglio del 2016 l’azienda ha annunciato la realizzazione di un nuovo centro di distribuzione a Passo Corese (RI) nel Lazio, con un investimento da € 150 milioni e la creazione di 1.200 posti di lavoro entro tre anni dall’avvio dell’attività. Nei mesi di settembre e ottobre dello scorso anno Amazon ha aperto tre depositi di smistamento ad Avigliana (TO), Origgio (VA) e Rogoredo (MI).

Lo scorso dicembre Amazon ha annunciato la realizzazione di un ulteriore centro di distribuzione a Vercelli, con un investimento di €65 milioni, presso il quale saranno creati 600 posti di lavoro entro tre anni dall’avvio dell’attività. Oltre a questi investimenti nello sviluppo della propria rete logistica in Italia, Amazon ha aperto i propri uffici corporate a Milano nel 2011 e il proprio centro di assistenza clienti italiano a Cagliari. Nel mese di luglio dello scorso anno, l’azienda ha inoltre annunciato che a Torino aprirà un centro di sviluppo per la ricerca sul riconoscimento vocale e la comprensione del linguaggio naturale e supporterà la tecnologia già utilizzata per l’assistente vocale Alexa, che al momento è disponibile solo in lingua inglese per servizi e prodotti come Amazon Echo, Echo Dot, Amazon Fire TV e Amazon Tap.

image_pdfimage_print
Please follow and like us:

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !