Privatizzazione Aeroporti di Puglia. Protestano Sinistra Italiana e M5S: “Quanto ancora i pugliesi dovranno attendere il Presidente?”

Privatizzazione Aeroporti di Puglia. Protestano Sinistra Italiana e M5S: “Quanto ancora i pugliesi dovranno attendere il Presidente?”

Stigmatizzare è diventato ormai riduttivo nei confronti di un Governo che ha atteggiamenti vergognosi sia verso i consiglieri che per quanto riguarda le prerogative del Consiglio regionale” questo il duro commento di Gianluca Bozzetti e Marco Galante  consiglieri regionali pugliesi del Movimento 5 Stelle in seguito all’assenza in II Commissione Consiliare dei componenti del cda di Aeroporti di Puglia, ( fra cui l’ex poliziotta “martinese” Beatrice Lucarella ) e del Presidente della Giunta Regionale convocati  in audizione sulla paventata privatizzazione di Aeroporti di Puglia.


Ci associamo alla richiesta di riconvocare la Commissione  – continuano i “pentastellati” Bozzetti e Galantema ancora una volta registriamo un menefreghismo totale di Presidente e assessori nei confronti delle istanze di tutte le Commissioni. La Giunta pensa di non dover rendere conto a nessuno del proprio operato e di poter andare avanti senza dover discutere delle linee programmatiche. E pensare che il Presidente Emiliano – incalzano – ha messo addirittura tra i punti cardine del suo programma la legge sulla partecipazione. Ci chiediamo è questa la partecipazione? Quella di un Governo totalmente assente? Ora che le primarie  sono finite ci auguriamo che Emiliano si dedichi finalmente ai pugliesi e magari ci faccia sapere quali sono le sue reali intenzioni nei confronti di Aeroporti di Puglia. È inaccettabile – concludono – pensare ad una decisione di privatizzare AdP presa unilateralmente dalla Giunta senza una adeguata discussione in Consiglio Regionale.”

Non saremo  certamente inermi rispetto alla decisione di non discutere in Commissione  Affari  Generali  e in Consiglio regionale  il futuro assetto di Aeroporti di Puglia – dichiara Cosimo Borraccino consigliere regionale di Sinistra Italiana,  –  Una società interamente pubblica, con i conti in ordine, con un numero di passeggeri in continua crescita sino alla fine del 2016, che evidentemente, secondo alcuni piani, si vuole privatizzare.  Noi chiediamo che questa ipotesi sia discussa dall’intero Consiglio regionale“.

La II Commissione infatti all’ unanimità dei presenti, consiglieri rappresentanti di maggioranza e opposizione, ha deciso di riaggiornare  tra 15 giorni la stessa audizione, con gli stessi soggetti, vale a dire i vertici di Aeroporti di Puglia e i rappresentanti della Presidenza della Giunta regionale.

Le prerogative del Consiglio e dei consiglieri non possono essere calpestate – aggiunge Borraccino –  Non possono passare in secondo piano gli interessi dei cittadini pugliesi, che hanno delegato con il loro voto noi a rappresentarli e a decidere su temi cruciali come quello di una società  che ha un’importanza strategica non soltanto per il diritto alla mobilità dei cittadini, ma anche per l’economia  turistica e tutte le altre attività connesse.  A livello personale, in rappresentanza di Sinistra  italiana in Consiglio regionale, esprimo poi tutte le perplessità circa le modalità di privatizzazione che si vogliono avviare,  secondo notizie di stampa, con un fondo finanziario F2i  che non garantisce  il futuro e soprattutto non arricchisce l’offerta per gli  aeroporti pugliesi, rispetto invece alla ipotesi di una collaborazione con un partner industriale, che potrebbe portare vantaggi con  nuove rotte, fautrici certamente di una ulteriore crescita del traffico aereo e con l’apertura anche eventualmente degli altri  due aeroporti pugliesi, attualmente chiusi ai voli passeggeri, come quello di Taranto/Grottaglie e quello di Foggia.  A nostro parere – conclude Borraccinoun nuovo piano industriale potrebbe assolvere a nuove funzioni, quindi rendere fruibili  due strutture imponenti che abbiamo nella nostra regione”

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !