Michele Emiliano nominato Presidente della Regione Puglia

Michele Emiliano nominato Presidente della Regione Puglia

Michele Emiliano, l’ex-sindaco di bari, vincitore delle ultime elezioni regionali, è stato proclamato oggi Presidente della Regione Puglia. Ma incomincia con il piede storto,  a causa delle tante promesse elettorali fatte a 360° per raccogliere consenso e voti.  Nell’aula magna della Corte d’Appello di Bari si è svolta la cerimonia di proclamazione del Governatore eletto della Regione Puglia. Il magistrato Marcello De Cillis  presidente dell’ufficio elettorale centrale, ha letto la breve formula con cui ha pronunciato la proclamazione di Michele Emiliano. Le parole del magistrato sono state accolta da uno scrosciante applauso da parte dei sostenitori del neo governatore che, arrivati da tutta la Puglia, affollavano l’aula magna.

Schermata 2015-06-27 alle 09.54.33

Emiliano ha pronunciato un brevissimo discorso ed ha confessato di essere particolarmente emozionalo in quanto la cerimonia si è svolta in un luogo “che non mi è indifferente” ed ha aggiunto  “Qui  da giovane magistrato ho giurato sulla Costituzione italiana, su quella Costituzione cui ho dedicato tutta la mia vita. Continuerò su questa strada. Dedico questa giornata a chi mi è stato vicino in questi anni. Soprattutto a chi non c’è più, in particolare a una persona”. Il riferimento di Emiliano era alla figura del padre, scomparso da qualche anno. A chi gli ha chiesto se questa è stata l’emozione più forte mai provata nella vita ha risposto in questo modo: “L’emozione più forte è stata per me la nascita dei mei figli”. E tutti e tre i figli (Giovanni, Francesca e Pietro) del neo Presidente  hanno presto parte alla cerimonia, in prima fila accanto alla mamma del Governatore e a tutti i suoi più stretti collaboratori. Alla domanda come festeggerà stasera, Emiliano ha risposto: “Festeggerò, spero, riposando“.

Emiliano e Vendola

Michele Emiliano e Nichi Vendola

Subito dopo Emiliano si è spostato negli uffici della presidenza della Regione per lo scambio di consegne con il presidente uscente Nichi Vendola  con una cerimonia sobria e breve: la firma congiunta del verbale di “constatazione” con cui l’uscente comunica al subentrante gli ultimi atti della vecchia amministrazione e la situazione della cassa. Entrambi sono parsi decisamente commossi. Vendola ha ricordato la prima delibera di giunta dieci anni fa (sulla messa in sicurezza della fabbrica Fibronit di Bari) e l’ultima di poche ore fa contro la possibilità che si venga a cercare petrolio nei fondali del mare di Puglia.”Sono il piccolo segnale — ha commentato Vendola  di quella battaglie che sono state fatte e che devono essere fatte perché il Sud non sia più considerata terra di colonizzazione”. Quindi gli auguri al neo governatore: “Farò il tifo, giorno per giorno, per te e per la tua esperienza di governo. Lascio il testimone a chi saprà interpretare l’immagine di una Puglia con la schiena dritta”. Occhi lucidi ed un abbraccio con Emiliano. Il nuovo Governatore ha ricambiato: “Tu avrai sempre il merito di aver aperto una strada. E io assumo il compito che tu indichi: prendere la guida del Sud. Ci siamo interrogati a lungo su cosa significasse essere “in continuità” con la tua amministrazione. Ecco cosa è continuità: essere alleati nei valori, nei principi e nella fedeltà alla Costituzione”.

Dopo aver manifestato la propria adesione all’idea lanciata dal neo-consigliere regionale Renato Perrini (Oltre-Fitto) di svolgere a Taranto i lavori della prima seduta giunta regionale , abbiamo scoperto che ha fatto analoga promessa a Lecce alla sua compagna di partito Loredana Capone (Pd), assessore regionale uscente non rieletta.

A scoprire la “doppia” promessa è stata proprio la Capone che con un suo post su Facebook, ha scritto e commentato:  “le dichiarazioni del nostro presidente mi riempiono di gioia: la prima riunione che Michele Emiliano terrà da governatore sarà sulla xylella. La xyllella, insieme alla questione del personale delle Province, costituisce un nodo che è indispensabile sciogliere per poter rinnovare la speranza di futuro di tanti cittadini pugliesi”. Eccone la “prova”. Ed adesso che farà Emiliano ?

Schermata 2015-06-26 alle 18.19.33

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !