Le associazioni dei consumatori: “Si specula sui prezzi”. A Bari la Prefettura attiva la Guardia di Finanza

Le associazioni dei consumatori: “Si specula sui prezzi”. A Bari la Prefettura attiva la Guardia di Finanza

Le Fiamme Gialle del del Comando Provinciale di Bari della Guardia di Finanza, guidato dal generale Nicola Altiero, d’intesa con la Prefettura hanno avviato un piano coordinato d’intervento operativo in materia di “lotta al carovita” al fine di verificare i corretti adempimenti amministrativi da parte degli esercizi commerciali nella vendita dei prodotti di largo consumo.

L’ associazione di consumatori  Codacons ha presentato oggi a 104 procure della Repubblica di tutt’ Italia un esposto  con sui si denunciano le vergognose speculazioni registrate in questi giorni e legate al maltempo,  sui prezzi di frutta e verdura venduti al pubblico.  Il Codacons in un comunicato afferma che  “Le condizioni meteorologiche avverse che hanno interessato le regioni del centro-nord stanno avendo pesanti ripercussioni sui listini dell’ortofrutta all’ingrosso e al dettaglio. In sostanza, come già avvenuto in passato, schizzano alle stelle i prezzi di numerosi prodotti ortofrutticoli venduti nei mercati o presso gli scaffali dei supermercati, e i rialzi vengono giustificati con il maltempo che ha interessato le coltivazioni e la riduzione delle produzioni. Nella realtà, tuttavia, la maggior parte dei prodotti oggi in vendita è stata raccolta nelle settimane scorse, quando cioè non vi era alcuna emergenza neve e freddo. Addirittura vengono spacciate per nazionali frutta e verdura provenienti da paesi esteri, allo scopo di poter rincarare i prezzi con la scusa del maltempo”.

Il Codacons le definisce nel suo comunicato  delle “vere e proprie speculazioni intollerabili sulla pelle dei consumatori e degli agricoltori ” aggiungendo che  “per tale motivo abbiamo chiesto a 104 Procure di aprire indagini su tutto il territorio alla luce del reato di aggiotaggio, e di individuare gli speculatori che determinano rincari ingiustificati dei listini all’ingrosso e al dettaglio”.

Sulla base di questo esposto  i finanzieri del Comando Provinciale di Bari della Guardia di Finanza, guidato dal generale Nicola Altiero,  d’intesa con la Prefettura di Bari , hanno avviato un piano coordinato d’intervento operativo in materia di “lotta al carovita”  al fine di verificare i corretti adempimenti amministrativi da parte degli esercizi commerciali nella vendita dei prodotti di largo consumo. L’azione, a carattere preventivo per la tutela dei consumatori finali, nel ribadire la presenza degli Organi di polizia economico-finanziaria sul territorio, ha lo scopo di dissuadere taluni operatori dal porre in essere manovre speculative irregolari in periodi di evidente criticità, a causa delle recenti abbondanti nevicate che hanno colpito la Regione Puglia. Le condotte illecite oggetto di monitoraggio sono quelle che si sostanziano nell’aumento ingiustificato e spropositato dei prezzi dei prodotti di prima necessità o di largo consumo.

 

image_pdfimage_print
Please follow and like us:

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !