La Puglia premiata (a pagamento) a New York con il 2019 Award of Excellence

di Federica Gagliardi

Il ‘Travel Show‘, la manifestazione espositiva del turismo organizzata a New York dal quotidiano New York Times , ha premiato ‘Pugliapromozione’ con il ‘2019 Award of Excellence’, nella categoria ‘Best New Exhibitor’, tra centinaia di espositori internazionali. Lo ha reso noto con un comunicato la Regione Puglia evidenziando che a dare il premio alla Puglia è stato Brad Kolodny, il direttore commerciale del gruppo NY Times.

Nello stand di Pugliapromozione, in cui erano esposte le immagini più suggestive di paesaggi e monumenti pugliesi, Kolodny ha portato anche il numero del New York Times sulla cui prima pagina campeggia la foto di Monopoli (Bari), città scelta dal quotidiano americano come emblema per il servizio sulle 52 destinazioni suggerite per il 2019.

 

“Siamo orgogliosi , questo riconoscimento ci sprona a fare sempre di più e meglio per la crescita della destinazione nel mercato americano che rappresenta oggi il primo mercato extra-Ue per la Puglia” ha dichiarato l’assessore al Turismo della Regione Puglia, Loredana Capone la quale nel proprio comunicato addirittura “copia & incolla” quanto appare sul sito della manifestazione, aggiungendo “si riscontra sui media americani più prestigiosiuna grande attenzione ( a pagamento n.d.r.) per la Puglia, le sue masserie/resort, il cibo pugliese, i paesaggi rurali, i borghi e le cattedrali, le tradizioni. Le potenzialità, quindi, sono straordinarie per la Puglia, anche perché gli arrivi che si concentrano da maggio a settembre.  Importante è anche la collaborazione che stiamo realizzando con le associazioni dei Pugliesi nel Mondo che in America sono molto attive. Il fenomeno del turismo delle radici è in costante crescita fra le comunità dei Pugliesi d’America e la crescente notorietà della Puglia al di là dell’oceano Atlantico, spinge numerosi italo-americani a intraprendere tour delle radici nei comuni di origine

Nel comunicato inoltre si sostiene e legge che al ‘Travel show‘ del New York Times lo staff di Pugliapromozione ha incontrato tantissimi operatori della travel industry, giornalisti, influencer e blogger. La Puglia, secondo il comunicato della Regione, ha affascinato i visitatori con una doppia esibizione di musica dal vivo e pizzica a cura del Canzoniere Grecanico Salentino. Il tutto allietato dalla degustazione di pregiati vini pugliesi bianchi, rosati e rossi.

 

Per il mercato Usa, la Puglia rappresenta un luogo di relax, capace di coniugare mare, attività ed eventi sportivi, e itinerari artistici e culturali, con un ventaglio di proposte che spaziano dall’enogastronomia, al wellness, all’escursionismo. I turisti americani sono cresciuti moltissimo negli ultimi anni in Puglia, con un vero e proprio raddoppio negli arrivi dal 2010 a oggi (+108% gli arrivi e +85% le presenze). Gli Usa rappresentano il terzo mercato che cresce di più anche nei primi sette mesi del 2018, dopo Paesi Bassi e Polonia.

Gli Stati Uniti sono cresciuti moltissimo negli ultimi anni, con un vero e proprio raddoppio negli arrivi dal 2010 a oggi (+ 108% gli arrivi e + 85% le presenze); rappresentano il terzo mercato che cresce di più anche nei primi sette mesi del 2018, dopo Paesi Bassi e Polonia . Dell’ Italia nessuna traccia, nessun dato. Secondo Pugliapromozione l’agenzia turistica regionale pugliese che opera grazie ai finanziamenti europei con una marea di contratti di consulenza, le potenzialità, quindi, sono straordinarie per la Puglia, anche perché gli arrivi che si concentrano da maggio a settembre.  Importante secondo il comunicato stampa di Puglia Promozione è anche il del turismo delle radici, in costante crescita fra le comunità dei Pugliesi d’America che avrà una ulteriore sviluppo con la “collaborazione” messa in atto dalla Regione Puglia con le Associazioni dei Pugliesi nel mondo.

Abbiamo scoperto che Pugliapromozione ha previsto un budget di 200 mila euro con un avviso pubblico rivolto alle Associazioni dei Pugliesi nel mondo per farsi promotrici di proposte (eventi da 15 mila euro ciascuno) per la valorizzazione della Puglia all’estero e in Italia. Gli eventi, che si svolgeranno da fine febbraio fino a dicembre 2019, ruoteranno intorno all’enogastronomia, con iniziative di promozione, animazione e spettacoli dal vivo, rigorosamente con il brand Puglia. Ciascun evento potrà ottenere un finanziamento fino a 15 mila euro. E quindi più che di collaborazione sarebbe più corretto parlare di “contributi pubblici”.

Quello che inoltre la Regione Puglia non dice e tantomeno quantifica, è la circostanza imbarazzante che la Regione Puglia abbia “sponsorizzato”  (quindi elargito una sponsorizzazione economica) alla manifestazione del New York Times qualificata  “sponsor di bronzo” come si evince nella homepage del sito, comprando inoltre spazi pubblicitari sul prestigioso quotidiano newyorkese. E paradossalmente anche sulla pagina ufficiale della manifestazione sui social network (vedi QUI) non c’è alcuna traccia della proposta pugliese. Mentre invece è bene in evidenza quella della Regione Campania.

 

Le uniche foto della presenza pugliese alla manifestazione newyorkese sono quelle presenti solo sulla pagina Facebook di Puglia Promozione ( vedi QUI) dove si sostiene che  “La Puglia fa innamorare gli americani. Qualche settimana fa The New York Times la consigliava tra le destinazioni da scegliere nel 2019″. Chiaramente tutto previo pagamento pubblicitario. E a Bari negli uffici della Regione Puglia la chiamano anche informazione….!

Incredibilemente sul sito di Puglia Promozione appare la comunicazione che “Accogliamo e diamo ospitalità a giornalisti, troupe televisive, radiofoniche e cinematografiche, buyer, tour operator e agenti di viaggio, MICE manager, e ogni stakeholder a cui vogliamo far conoscere gli attrattori turistici del territorio e l’offerta di settore in Pugliadimenticando e calpestando le normative deontologiche previste dal Consiglio Nazionale dell’ Ordine dei Giornalisti che vietano ai giornalisti di accettare viaggi ed ospitalità.