La mia storia con Nichi e Michi. 5a puntata

La mia storia con Nichi e Michi. 5a puntata

La doppia faccia di Michele Emiliano, nei suoi messaggi con Giorgio Assennato, ex direttore generale di ARPA Puglia . Commentare è superfluo. Abbiamo sostenuto l’inaffidabilità politica di Emiliano. Come i fatti dimostrano. Le false dichiarazioni in TV.

di Giorgio Assennato

Potrei continuare ad attingere a piene mani all’archivio (stavo per dire:arsenale!) degli sms scambiati con Michi (Emiliano n.d.r.) ma ho deciso di pubblicare solo l’alfa e l’omega del nostro tribolato rapporto: i primi sms in cui Michi esprime il suo sentimento di affetto e di stima per me (giugno 2015) e gli ultimi in cui si esalta al massimo la sua scorbutica intolleranza nei miei confronti. Sottolineo l’ultimo gustoso passaggio caratterizzato da una esilarante inversione della sequenza regolata dalle buone maniere, con una spettacolare sequenza prego-grazie con cui vengono da me sbertucciate la grandeur di Michi e le sue Arcana Gubernatoris.

ASSENNATO  10 giugno 2015 ore 8:01
Caro Michele, sono a tua disposizione per un incontro sulle tematiche ambientali. A presto

EMILIANO  10 giugno 2015 ore 13:09
Non vedo l’ora. Programmo un incontro con te appena mi insedio. Grazie

ASSENNATO – 10 giugno 2015 ore 13:12
Ho una idea per Taranto di cui voglio.parlarti. Ieri ero al teatro Politeama di Napoli per uno spettacolo ispiratore.

EMILIANO  10 giugno 2015 ore 13:14
Io ti voglio molto bene e ho grande stima di te.

EMILIANO, sabato 29 agosto 2015 ore 11:22:
“Ma hai avviato un provvedimento disciplinare contro la Valenzano?”

ASSENNATO sabato 29 agosto 2015 ore 11:32:
“No, ho solo chiesto chiarimenti al Direttore Scientifico da cui dipende. Al massimo potrei avviare procedimento disciolinare verso il direttore scientifico, non verso di lei. Strano che ti riportino notizie false. Nemmeno se lei mi. avesse sputato in faccia in senso proprio e non figurato ( come nel caso) il direttore scientifico avvierebbe l’azione disciplinare.”

EMILIANO, sabato 29 agosto 2015 ore 22:13:
“Sei forte!!!!”

Soltanto un anno dopo… (Com’ è triste….Manfredonia!)

ASSENNATO Venerdì 7 ottobre 2016 ore 11:45

Se mi avessi chiamato come avevi pubblicamente detto a Manfredonia avrei spiegato la mia opinione.

EMILIANOVenerdì 7 ottobre 2016 ore 12:37

Chii sei? Non ho questo numero

ASSENNATO Venerdì 7 ottobre 2016 ore 12:41

Giorgio. Non ti ricordi cosa dicesti a Manfredonia? (due settimane prima ,n.d.r.). Comunque grazie per avermi risposto.

EMILIANO Venerdì 7 ottobre 2016 ore 12:50

Scusa Giorgio. Non avevo questo numero.

ASSENNATO Giovedì 10 novembre 2016 ore 10:19

Su Fb ho postato una mia riflessione su elezioni americane e centrali a carbone. Potrebbe interessarti.

ASSENNATO Giovedì 10 novembre 2016 ore 16:19

Prego (1)

EMILIANO Giovedì 10 novembre 2016 ore 16:55

Grazie.(1)

Fine delle Trasmissioni. Si sottolinea la singolarità della inversione della sequenza che non ha precedenti nella letteratura del genere smartpheuilleton

Della dichiarazione di Michi alla domanda di Gaia Tortora a Omnibus del 27 ottobre corso c’è un passaggio che mi fa veramente uscire fuori dai gangheri. Non l’attacco personale, il fatto che abbia detto che non mi confermò alla direzione di Arpa per sfiducia nei miei confronti. E’ ben noto che non mi avrebbe potuto mai confermare. La normativa non consentiva e non consente di affidare incarichi pubblici ai pensionati, ed io ero in pensione dall’Università sin dall’ottobre 2011.

E nemmeno il riferimento gratuito al processo tarantino, e nemmeno il fatto, di per sè molto grave, che un magistrato (ancorchè in aspettativa) intervenga pubblicamente su un processo in corso col rischio di condizionare la giuria popolare ( e ciò è grave in assoluto, a prescindere dalla mia innocenza).  Che avesse deciso di mirare, puntare e sparare soltanto contro di me é dimostrato dal fatto che il mio é il solo cognome tirato in ballo. Quando ha parlato del reato di cui sono imputato, ha erroneamente parlato di “favoreggiamento” nei confronti di altri imputati, il che è falso.

L’accusa mossa nei miei confronti è di favoreggiamento solo verso Nichi Vendola il cui nome stranamente NON è fatto da Emiliano. Perchè? Perchè nel mirino c’ero io, solo io. E non altri.

La vergognosa strumentalizzazione dei bambini messa in atto da Michele Emiliano. Una vera volgarità

Ma non ho detto quel che mi manda veramente in bestia. É una frase apparentemente innocua. Secondo lui, io la critica alla foto del bambino “ilvato” l’avrei espressa, a nome del vecchio establishment regionale, a nome di Nichi. Ma la mia vita. d’allora e di ora, prova che non c’è mai stata alcuna collinearità tra me e Nichi. Ho difeso con le unghie e coi denti la terzietà dell’ organo tecnico di controllo ambientale e ho contribuito all’approvazione della legge istitutiva del Servizio Nazionale Protezione Ambientale, costituito da Ispra e dalle Arpa, legge che dovrebbe ( purtroppo solo teoricamente) garantire la terzietà delle Arpa. D’altra parte in questa mia storia non sono certo tenero nei confronto di Nichi di cui sottolineo, a volte in modo aspro, errori, debolezze e limiti.

Passare addirittura per portavoce di Nichi….. beh, mi sembra una provocazione davvero inaccettabile. Est modus in rebus……

image_pdfimage_print
Please follow and like us:

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !